Sabato sera gli azzurri andranno ad incrociare le lame con il Chievo Verona. La gara si giocherà sul neutro di Vicenza e sarà il primo precedente tra le due compagini a livello di Coppa Italia. Sono invece 11 i confronti ufficiali disputati in casa dei clivensi, confronti che si sono disputati in tutte le categoria dalla C in su. Il pareggio è stato il risultato più ricorrente, essendo uscito per 6 volte. Due i successi esterni per gli azzurri mentre per tre volte la meglio l’hanno avuta i veneti.

 

Il primo confronto ufficiale risale alla stagione 89-90, la prima del Chievo nell’allora C1, con l’Empoli invece che veniva da neoretrocesso dalla B. Il confronto di Verona si chiuse a reti bianche.

L’anno seguente, 90-91, l’Empoli si aggiudicò il match in trasferta per 2-1:  Al vantaggio flash clivense di Monguzzi, risposero Musella e Carboni.

Nella stagione 91-92, sempre in C1 il terzo confronto tra le due squadre ed al “Bentegodi” fini 1-1 con la curiosità che i due gol furono segnati da due attuali allenatori: Gautieri per l’Empoli e Maran per il Chievo.

Altro pareggio (0-0) nella stagione 92-93 sempre a livello di serie C, mentre il 93-94 segna l’addio del Chievo alla terza serie con l’Empoli che invece si andrà a salvare soltanto dopo il playout. La gara di Verona però resta una delle migliori di quella pessima annata azzurra, l’Empoli pareggiò 1-1 giocando una gara gagliarda non meritando il pari di Gori che arrivo’ dopo il nostro vantaggio con De Cresce.

 

Le due squadre si rincontrano dopo diversi anni, esattamente nel 96-97, allorché anche gli azzurri tornano in serie B. La stagione sorriderà poi all’Empoli che a giugno, dopo un solo anno di cadetteria, verrà promosso in serie A. Al “Bentegodi” è festa azzurra , un gol di Esposito dopo 14′ da la vittoria ai nostri.

Si va poi alla stagione 99-00, ancora serie B, ed è in quell’occasione che il Chievo vince per la prima volta contro l’Empoli in casa propria: 3-1 il punteggio finale con gol tripletta di Marazzina e Di Natale per gli azzurri.

Altra vittoria clivense la stagione successiva, la 00-01, stagione che ha visto la prima promozione in serie A della seconda squadra di Verona: punteggio finale 1-0 con gol di Manfredini.

 

Due stagioni dopo, campionato 02-03.  si rincontrano Chievo ed Empoli ma stavolta la storia si svolge in serie A. In quella stagione, la gara giocata in casa dei gialloblù sorride ancora ai padroni di casa che si impongono per 1-0 con gol di Marazzina.

Nel campionato successivo, o3-04, l’Empoli dovrà risalutare la massima serie ma a Verona con il Chievo non si perde e si esce con uno 0-0.

Un solo anno di B per gli azzurri che tornano in serie A nella stagione 05-06, quella della storica qualificazioni ai preliminari Champions per il Chievo. A Verona va in scena una bella partita che finisce 2-2: Semioli apre per il Chievo, poi Tavano e Riganò ribaltano la situazione ma Pellizer, al 62′ pareggia i conti.

L’ultimo precedete tra le due squadre è targato stagione 06-07, quella della storia azzurra.  A Verona finisce come in altre occasioni, 0-0.

 

To. Che.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePrimavera vince triangolare a Torre del Lago
Articolo successivoDal campo | Oggi doppia razione
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

8 Commenti

  1. Piccola curiosità. Il Chievo è l’unica squadra della A, che adotta il vecchio , caro e classico 4-4-2 di cui , nel passato è stata maestra.

  2. Bella squadra il Chievo, ormai e’ in pianta stabile da anni in serie A spendendo davvero poco nelle squadre che allestisce..ma questo Empoli comandato da quel geniaccio di Sarri può fare l’impresa!!!!

  3. Uno dei mie più bei ricordi è la vittoria contro il Chievo del 97, credo che sia stata la partita dove la squadra capi che saremmo stati promossi.
    Balli che completamente sfigurato da un infezione ad un occhio paro il rigore del possibile pareggio…… senza nulla togliere a sarri quella squadra ha espresso il miglior calcio che io personalmente ho visto ad Empoli. Un gruppo di sconosciuti che ci ha fatto godere per qualche annetto … un saluto dal Dusseldorf qui stasera solo 12 gradi …

  4. A nella stagione 05-06, quella della storica qualificazioni ai preliminari Champions per il Chievo. A Verona va in scena una bella partita che finisce 2-2: Semioli apre per il Chievo, poi Tavano e Riganò ribaltano la situazione ma Pellizer, al 62′ pareggia i conti.
    E IL RISULTATO DI RITORNO? IO LO SO PERCHE C’ERO, INSOMMA SIETE SERI E DOCUMENTATEVI…..

    • Raff non capisco, cosa intendi per “siete seri e documentatevi…” qui stiamo parlando delle partite in casa del Chievo… non quelle al Castellani 🙂

  5. beh..la vittoria del 1997 credo rimanga nella
    storia azzurra…tutti i tifosi in trasferta in macchina…
    dal moro che scende sulla sinistra e crossa un pallone
    perfetto per il piattone di carminito…gol!!!!
    ma che succede? a pochi minuti dalla fine c’e’ un calcio di
    rigore per il chievo…porca miseria ma balli ha un occhio
    mezzo chiuso per non dire quasi tutto…o come si fa???
    ecco che san daniele (non il prosciutto)si tuffa proprio
    sulla sua destra e respinge il rigore!!!!
    e’ finita!!!!delirio nel terzo anello del bentegodi e via
    si ritorna tutti a casa in macchina!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here