Pelagotti 5 – Non impeccabile sul gol che porta in vantaggio il Crotone.

 

Vinci 5 – Tanta volontà, ma anche tanti errori. Soffre il dinamismo degli attaccanti avversari.

 

Mori 5,5 – Si fa infilare con un pò troppa facilità, e nel primo tempo lui e Pelagotti rischiano di confezionare lo 0-2 che avrebbe tagliato le gambe alla squadra azzurra. Cerca di rifarsi mettendoci grinta e determinazione.

 

Stovini 6 – Psicologicamente non era facile per lui dopo l’erroraccio contro il Brescia; tutto sommato non commette grandi errori anche se a tratti si vede che anche lui non è il solito Stovini che abbiamo conosciuto in passato.

 

Regini 5,5 – Come il compagno Vinci soffre la velocità dei punteros calabresi.

 

Gallozzi 5 – Tanto fumo, poco arrosto… tanta corsa, ma alla fine non riesce ad incidere, lascia per Brugman al 12′ della ripresa.

 

Coppola 5 – Il tecnico azzurro gli consegna le chiavi del gioco in mano, molteplici palloni (quasi tutti fino a quanto il tecnico lo tiene in campo) passano dai suoi piedi, ma quello secondo il nostro modesto parere non è il suo ruolo. Quando esce si imbuca subito verso gli spogliatoi, senza guardare la panchina, e gettando con rabbia i guanti sul terreno del Castellani (?).Manuel Coppola

 

Moro 5 – Meglio nell’arrembaggio finale, ma il Moro visto nel primo tempo e nei primi venti minuti della ripresa non ci è piaciuto per niente. E’ vero che corre per tre, ma spesso corre a vuoto e commette molti errori. Ci prova dalla distanza senza fortuna. Se ritrova il giusto equilibrio in campo può essere determinante nella corsa alla salvezza.

 

Saponara 5 – Male, decisamente male, ed è un peccato perchè l’Empoli ha bisogno anche del Saponara ammirato purtroppo soltanto con la maglia azzurra dell’Under 21.

 

Tavano 6 – La sua prestazione non sarebbe da sufficienza piena, ma come possiamo dare una insufficienza ad un ragazzo che, subito un grave infortunio meno di due mesi fa, ha strinto i denti per dare una mano ai compagni e anche contro il Crotone non si è risparmiato mai? Se torna in forma, lui e Maccarone, e perchè no anche Mchedlidze, potrebbero diventare un mix esplosivo per la nostra squadra. Lo attendiamo fiduciosi…

 

Maccarone 6 – Ci prova due volte di testa: la prima volta va fuori di un niente, la seconda prende la traversa; poi ci riprova due volte di piede e per due volte Belec gli ha chiuso la porta. Poi quando entra Mchedlidze si porta in posizione più esterna cercando di aprire varchi ai compagni. Sarà stato anche impreciso soprattutto nella prima occasione di piede del secondo tempo, ma almeno con lui là davanti l’attacco è diventato più imprevedibile… e forse oggi era proprio la sua giornata sfortunata. Continuando così i gol di BigMac arriveranno…

 

Mchedlidze 6 – Eccolo il Levan che avevamo conosciuto ai tempi della primavera. Entra e sconquassa gli equilibri. Ci si mette di fisico e alza il baricentro della propria squadra. Prova a rompere il ghiaccio con un siluro dalla distanza che si infrange all’incrocio dei pali, prova un paio di incursione stile-sfondamento e quando c’è da metterci la testa le prende tutte lui. Se entra in condizione anche Levan unito a Tavano e Maccarone potrebbe diventare il trio da salvezza.

 

Antonio Buscè in azione con la maglia azzurraBrugman 6 – Non era facile entrare in una partita del genere e Gaston ci è riuscito. Rispetto alle ultime uscite lo abbiamo visto più determinato e convinto. Prova con un paio di ripartenze ad illuminare il gioco. Il talento c’è, per la salvezza serve anche il suo estro.

 

Buscè 6,5 – Entra in campo ed insieme a Mchedlidze e Brugman aiuta a capovolgere gli equilibri della partita. Sua l’inzuccata vincente che permette all’Empoli di agguantare un pareggio che, in termini di classifica potrebbe servire a poco, ma almeno potrebbe avere il merito di dare un’iniezione di fiducia nell’ambiente… perchè (almeno questa cosa va riconosciuta) nel mese di gennaio una partita così l’avremmo persa 0-2.

 

Il Mister Carboni 5 – Dare a Coppola il compito della costruzione del gioco non ci sembrata proprio una mossa azzeccata. Manuel ci ha messo la solita determinazione di sempre ma secondo il nostro modesto parere ha altre caratteristiche. Se la squadra va troppo spesso sotto nei primi minuti delle frazioni di gioco, complicando le cose come oggi, forse potrebbe dipendere da un impatto sbagliato con le partite, e spesso su questa cosa deve lavorare l’allenatore… Ci impiega troppo a togliere Saponara, in evidente giornata no, ma almeno ha il merito di azzeccare i tre cambi che cambiano il volto della squadra nei venticinque minuti finali. Adesso ci attendono tre partite in trasferta consecutive (compreso il recupero con la Samp) una più difficile dell’altra… da queste tre partite potrebbe dipendere il futuro dell’Empoli di quest’anno… e non solo. Il mister dovrà cercare di studiare una soluzione ad hoc per ottenere punti che al momento sembrano quasi impossibili…

25 Commenti

  1. come al solito,qualcuno ha piu’ santi in paradiso di altri nel giudizio delle pagelle…comunque al di la’ di questo,mi e’ piaciuta la reazione del secondo tempo dell’ empoli e oggi,si meritava di vincere,pensate solo alle 2 traverse

  2. “non commette grandi errori anche se a tratti si vede che anche lui non è il solito Stovini che abbiamo conosciuto in passato.”
    MA VOGLIAMO CAPIRE CHE STOVI VA PER I 36 ANNI E NON PUO’ SEMPRE REGGERE LA BARACCA?

    “Se entra in condizione anche Levan unito a Tavano e Maccarone potrebbe diventare il trio da salvezza.”

    Mi dite come fa ad entrare in condizione se gioca col contagocce?

    “Il tecnico azzurro gli consegna le chiavi del gioco in mano, molteplici palloni (quasi tutti fino a quanto il tecnico lo tiene in campo) passano dai suoi piedi”

    Ma perchè non dare fiducia a Guitto che in quel ruolo non ha mai demeritato….ma perchè ogni settimana cambiare in primis gli interpreti della difesa e del centrocampo….come si fa a raggiungere un amalgama e un’intesa di gioco?E Lazzari? e Signorelli?Basta giocare male una partita per essere messi in disparte….Ogni squadra ha quegli 8-9 elementi che giocano sempre e a parte gli infortuni ….quelli vanno in campo!

    “Dare a Coppola il compito della costruzione del gioco non ci sembrata proprio una mossa azzeccata”

    Per me non è azzeccato dare il compito della costruzione del gioco non solo a Coppola….ma soprattutto a arboni…..tolgo la C perchè mi sa che è lì che ci porta se continua a sbagliare l’approccio di partite importantissime con posizioni date ai giocatori assurde.Non è bastato sabato mettere Coppola a ridosso di Budel nella tre quarti avversaria…oggi l’ha messo a fare il Pirlo della situazione…..fate voi….sbagliare è umano ma perseverare….

    Infine vorrei sapere perchè la determinazione degli ultimi 20 minuti di oggi,non venga messa in atto fin dal 1° minuto……di chi è la colpa?…di noi tifosi che non riusciamo a trascinare la squadra,di Carboni che non riesce a trasmettere la giusta determinazione o dei giocatori che non hanno spirito di sacrificio?Ma soprattutto esiste sempre quello spogliatoio che oltre a essere un’isola felice,ci ha portato a fare delle conquiste insperate per una piccola realta’ qual’è Empoli!

  3. MI RIPETO CARBONI IN 10 ANNI DI CARRIERA 7 ESONERI E TRE RETROCESSIONI E’ UN FENOMENO E’ UN GRANDE ……………………………………………………………………!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Bè pero’diamo a Carboni quello che è di Carboni:

      Dopo la carriera da calciatore finita nel 1998 con la maglia dell’Aglianese, inizia ad allenare la formazione toscana nel campionato dilettante portandola al 7º posto

      Nel 1999 si trasferisce in Sardegna allenando l’Olbia in Serie D, ottenendo un 14° posto

      Nel 2002 torna ad Olbia con un 15º posto in Serie C2(VINCE I PLAY OUT CONTRO LA LODIGIANI)

      Nel 2004, con la Viterbese accarezzò il sogno proibito di una sua prima promozione in Serie B, arrivando però 3° uscendo ai playoff.

      Dal 2004 al 2006, Carboni siede sulla panchina del Bari, conquistando due salvezze consecutive rispettivamente con 13º e 12º posto.

      Il 25 aprile 2010, dopo la trentasettesima giornata del campionato di serie B, subentra al posto di Francesco Moriero alla guida del Frosinone conducendolo alla salvezza.

      Ci sono poi inframezzati 4 esoneri(GENOA-PISA-AVELLINO E FROSINONE)E 2 SOLE RETROCESSIONI (CROTONE E RIMINI-AI PLAY OUT)

      QUESTO PER ESSERE PRECISI E ONESTI!

      • Pero’ io non valuto un’allenatore per quello che ha fatto,tanto tutti fanno a volte bene e a volte male….ma per quello che sta facendo attualmente!

  4. Anke io ho sentito questa storia di questi tre giocatori io se fossi la società le metterei fuori rosa…cmq galozzi coppola e vinci sono giocatori di c2 serie d

  5. Hash ma sei sicuro di cosa dici? Lanci accuse pesanti…. Avete dato la palma del migliore al Busce, mi permetto di dissentire dandola a mio personale titolo a Maccarone che non ha segnato ma ha fatto capire e vedere l’abiaso tecnico/atlteico con Coralli.

  6. Levan 6??????
    Ha cambiato la partita…ha preso Una traversa su un gran tiro dalla distanza…le ha prese tutte di testa…insomma ha giocato 35 minuti alla grande e gli date 6??
    Maccarone 6??? È l’unico che nel primo tempo ha fatto qualcosa e nel secondo quasi tutti i tiri fatti dall’Empoli li ha fatti lui!!!

    Capisco che le pagelle siano una cosa soggettiva ma le ottime partite di Levan e BigMac sono oggettive!!

    Mah!

  7. Saponara ha giocato proprio bene. Ma che partita avete visto?? Mi duole dirlo perché di solito fa schifo ma non è da 5

  8. Saponara non ha dimostrato ieri quelle che sono le sue vere possibilità… E poi moro ha giocato bene??!!!?! Ma stiamo scherzando??!!? Alla fine potevamo creare azioni per metterla dentro e ogni volta che passava il pallone dai suoi piedi era palla persa con lanci lunghi senza senso….
    La stessa cosa per mori e stovini che senso a lanciare palloni di 70 metri senza senso….. Queste cose le possono fare solo Nesta e thiago silva nel Milan per il resto l’azione va fatta impostare ai centrocampisti( guitto, signorelli…) che non erono presenti….mah…..

  9. Mi permetto di dire qualcosa su la “questione Coppola” anche perche alcune volte sono agli allenamenti e ho visto alcuni atteggiamenti di questo giocatore che non mi sono piaciuti!. Dato x scontato che è essenzialmente un giocatore di grinta, ho visto troppe volte qui, e mi sa’ anche altrove, atteggiamenti troppo sopra le righe, come quella di ieri quando è uscito direttamente senza passare dalla panchina gettando i guanti x terra o come ho visto fare alcune settimane fa’ durante un amichevole con gli allievi azzurri, entrate da dietro ” a cattivo”, inveire contro, quando ha subito qualche “giocata” e comunque giocare sempre sopra le righe contro una squadra di ragazzi. A livello di carattere non mi sembra il massimo, e se si ritrova ogni anno a cambiare squadra, qualche problema oltre che a quello tecnico lo deve avere. Non vorrei che il mister avesse qualche soggezione nei suoi confronti ….. xche’ x il mio personalissimo parere gioca fin troppo!!

  10. d’accordo,con leonardk,uno spaccaspogliatoio,modesto giocatore,non giocava a parma,e qui le fa tutte,mahhh,torna a roma,burino….

  11. E bravo mister Carboni, ti sei fatto fuori Signorelli (Unico talento insieme a Brugman )da qualche settimana, e infatti i risultati a centrocampo si sono visti…….complimenti mister Carboni sei un vero GENIO del calcio….

  12. vannucchi,tu che sei una scienza per tutti,coppola il migliore ce abbiamo,metti la acca,e poi coppola e’ scarso,veramente scarso

  13. Carboni ha sbagliato la formazione iniziale..

    Ma come mai così poco a Maccarone? Se non c’era lui si perdeva, e di molto!
    E sopratutto se c’era CORALLI! Ma scherziamo?
    Vogliamo mettere le cadute a peso morto di coralli con le ripartenze, i tiri e le girate del Mac? Ma via…

  14. Ma possibile che ogni sabato al primo tiro (con il Passaggio) in porta gli avversari segnano.!
    Partiamo tutti i sabato da -1!!!
    Cambiamo portiere!!!!!

  15. Non sono d’accordo con il voto a Moro.Per me ha lottato e corso per due,per 90 e passa minuti cercando in ogni modo di reggere un centrocampo assurdo.I piedi delicati non li ha mai avuti ,è inutile sperare che diventi Almiron a 30 anni.Piuttosto,sono le scelte di Carboni ( veramente scarso come allenatore ) che fanno paura:dopo Coppola trequartista per marcare Budel ( non Pirlo ) Coppola regista(!) è roba da pazzi.Ancora non si è accorto che questa squadra,con questi uomini ha solamente il 4-2-3-1 come schema praticabile.Non abbiamo mezz’ali,ma solo mediani o esterni.Insiste sempre con Vinci,calciatore palesemente non adatto alla B.Speriamo che i “vecchi” dello spogliatoio tirino fuori l’orgolio e riescano nonostante la guida(?) tecnica a portarci alla salvezza ma la veggo buia,e parecchio.Siamo appesi ad un filo sottile.

  16. Son d’accordo su Coppola… ma Moro… MORO!
    O ragazzi primo tempo era SULLA FASCIA O SECONDA PUNTA! sempre dietro o in linea con tavano… ma stiamo scherzando?
    Guarda caso nel secondo tempo, tolto Coppola si è messo a fare il suo ruolo e abbiam fatto gol… GUARDA CASO… via ragazzi ok il cuore ma siamo obbiettivi…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here