Con i suoi otto gol in otto partite, Francesco Caputo, in arte “Ciccio”, si è momentaneamente insediato in testa alla classifica dei cannonieri cadetti. Dimostrando che l’investimento fatto in estate dalla dirigenza azzurra è stato oculato e fruttifero. Il centravanti pugliese è sempre più il faro di questo Empoli, che ha trovato in lui un punto di riferimento importante. Fin da subito è parso che Caputo potesse essere il bomber che mancava da molto tempo e l’immediata intesa con Donnarumma non ha fatto altro che accrescere questa sensazione.

Probabilmente sarà un caso, ma nelle uniche partite in cui Caputo è rimasto all’asciutto l’Empoli è stato sconfitto. Anche nell’incontro di domenica ha segnato due reti da attaccante di razza, di quelli che hanno un senso del gol fuori dal comune. Se si considerano le varie occasioni capitate sui suoi piedi dall’inizio del campionato, Caputo si è dimostrato un cecchino quasi infallibile.

Il soprannome Ciccio, poi, a noi empolesi piace in particolar modo. Perché in fondo siamo romantici, e ci tornano in mente le gesta del passato. Perché siamo legati alla storia e a chi quella storia l’ha fatta. Quando tornò a Empoli, nel 2011, Ciccio Tavano realizzò la bellezza di 19 reti; poi si migliorò nei due anni successivi di B, con Sarri al timone, risultando decisivo per la promozione in A. Ed è proprio questo che speriamo possa fare Caputo: sfruttare al massimo il suo soprannome e portarci in alto coi suoi gol, proprio come fece Ciccio Tavano.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe considerazioni improbabili di… Empoli-Foggia
Articolo successivoAnche l’EmpoliFC per l’ “AIL running”
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

34 Commenti

  1. Lo ripeto.. caputo e donnarumma sono da nazionale.. anche vivarini lo vedrei al posto di ventura che con quelle sue pippe di attaccanti… non andremo al mondiale.. un italia battibile anche dallo spezia.. scherzi a parte era pelomeno venti anni che non si aveva due punte cosi…..

    • Passi da un estremo all’altro …. Dal pessimismo all’esaltazione in un batter di ciglio ……Calmati ragazzo più equilibrio.

  2. Non ci credo nemmeno che questo campionato abbiamo una rosa giovane e forte grande Empoli grande società grazie Presidente forza Empoli sempre Rossano

  3. Maccarone e Tavano che ci hanno portato in A e poi (con Pucciarelli) a dare spettacolo in mezza Italia non scherzavano… o ce ne siamo già scordati perchè la società li ha cancellati dall’album di famiglia?

    • Esaltarsi per i nuovi non vuol dire dimenticare i vecchi , casomai c’è qualcuno che non perde occasione per tirar fuori la famiglia,la family e la società con intenti denigratori, mamma mia che palle che fate venì

  4. Tavano aveva più classe, Caputo più fiuto del gol …. Mi ricorda molto Inzaghi F., è nel punto in cui arriva la palla con % altissime sui tiri in porta …. Tavano invece non la buttava dentro subito, ma gli ho visto fare gol incredibili …. Ricordo ancora quello in casa contro il Siena.

  5. Ha ragione Forza Empoli, ma lo stesso un riesco a un fare una classifica delle coppie-gol che ho visto in quasi cinquant’anni di stadio:

    1) Tavano-Maccarone
    2) Cappellini-Esposito
    3) Rocchi-Di Natale
    4) Bonaldi-Bressani
    5) Saudati-Pozzi
    6) Caputo-Donnarumma
    7) Beccati-Zanone
    8) Ekstroem-Baiano
    9) Montella-Castelli
    10) Polesello-Biliotti

  6. Gente se caputo riesce a andar via al difensore per il portiere e son dolori è goal certo.. quando c è un come donnarumma che riesce a servirlo… e come ha fatto domenica ninkovic e sono ridolori per il portiere.. concludo CAPUTO IL MIGLIOR CENTRAVANTI DELLA STORIA DELL EMPOLI…

  7. Sono due giocatori che secondo me si trovano molto bene insieme, formando un pacchetto avanzato di alta categoria cadetta… Caputo molto più forte e risolutivo in area di rigore (velocita’, astuzia e finalizzazione) Donnaruma attaccante più di sacrificio molto abilile nel gioco aereo, tanto sacrificio di corsa, e buona visione dei movimenti dell’uomo avanzato.. due buoni giocatori da serie B che grazie a Vivarini ,ottimo conoscitore di Donnarumma stanno avendo un intesa eccellente… da notare che la difficolta’ di questo campionato lungo e molto equilibrato sara’ nel confermare le prestazioni iniziali fin all’ultima giornata, comunque gran bella partenza e ottimi presupposti per questo tandem d’attacco…

  8. Credo che il quartetto Rocchi-Vannucchi-Di Natale-Maccarone (tre di loro in Nazionale) sia stato in assoluto il più forte, anche se forse non quello che ha reso di più. Montella, ad esempio, lo reputo il più forte attaccante che ha avuto l’Empoli, ma ha fatto vedere il meglio altrove, da noi il suo periodo non è coinciso con grandi risultati. E’ così quando si fa la formazione all-time di ogni club: si premia il giocatore forte in sè ma che non ha vinto nulla (Montella) oppure quello sicuramente meno forte ma che ha fatto la storia (Maccarone, Tavano, Esposito ecc.)? Ai posteri l’ardua sentenza…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here