Da circa tre anni, all’ingresso in campo delle squadre allo stadio “Castellani” risuona l’inno dell’Empoli, una scelta voluta dall’ufficio Marketing & Comunicazione, e messa poi in pratica grazie anche a PianetaEmpoli.it.

 

Il brano è quello scritto e cantato, nel lontano 1987, da Roberto Talarico, con Marioni e Vinciguerra.

 

Adesso, dopo ben 25 anni, Talarico ha deciso di rivisitare l’inno azzurro, in una versione chiamata appunto “Azzurro che si muove 2012”.

Siamo molto orgogliosi del fatto che ci abbia chiesto di poter pubblicare sul nostro portale il file audio per farvi ascoltare questa nuova versione.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie Bwin | – 4 alla fine
Articolo successivoClamoroso a Livorno! Gli amaranto trattano Nesta!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

31 Commenti

  1. bello, ma la vecchia versione è meglio, magari poterlo sentire in stereofonia allo stadio sarebbe ancora + emozionante… ma si sa che i soldi sono sempre meno purtroppo.

  2. Meglio la vecchia versione. Sarebbe bello farne uno nuovo carismatico come quello della Roma o della Lazio. Dai Roberto perché non lo studiate insieme a PE

  3. pessima versione.

    il vecchio inno è perfetto, non c’è motivo di cambiarlo.

    anzi, devono alzare il volume quando lo mandano nel pre-partita.

    e spengere il microfno al cocchi, quegli strilli sono ridicoli, BASTA!

    • Il Cocchi va solo ringraziato per aver dato un qualcosa in più (mi riferisco ora al lato speaker) cerchiamo semmani noi in maratona di ripsondere e caricare a mille anche alle formazioni. Inno rifatto male, meglio la old version

  4. Makke’ ridicoli!! Ma vai….. Se non si trasmette un po’ di carica nell’ambiente e si va’ da poche parti!!! Continua così Alessio!!!

  5. Vai Cocchi urla ancora di più e noi ripeteremo con te i nomi dei calciatori e di chi farà goal !!!!! Urla Cocchiiiiiii

  6. Apprezabile il riarrangiamento ma la vecchia versione è meglio è concordo va alzato il volume quando viene messo, e Cocchi, che dire, lascia perdere al salim, urla e dacci al carica, siamo tutti con te e con PE

  7. Quello vecchio effettivamente era un pò troppo veloce ma questo mi sembra davvero lento da morì…una via di mezzo un si c’era proprio?

  8. Anche per me lodevole l’iniziativa ma l’inno deve restare nella vecchia versione. Cosi come il Cocchi deve restare A VITA a leggere formazioni e godere al gol dell’Empoli !!!! Oltre che con PE ci mancherebbe

  9. Da giovane strimpellavo un po’ la chitarra adesso l’ho attaccata al chiodo in salotto e una volta ogni morte di Papa la suono…ma non conosco la musica…..la suono ad orecchio.Questo per dire che un po’ d’orecchio ce l’ho e quindi mi auguro che il filmato con l’inno avesse dei problemi audio,perchè se ritocco ci doveva essere,doveva essere ricco di piu’ strumenti e cori e magari anche di un testo all’altezza.Il ritmo della musica è inesistente e di una lentezza esasperante.Dire che l’inno è brutto è veramente il minimo che si puo’ dire per rispetto piu’ per Empoli che per chi l’ha rivisitato musicalmente.Probabilmente ADESSO SI AVVICINA PIU’ AD UNA MARCIA FUNEBRE e penso che in chiesa anche durante un funerale,chi è morto se potesse si tapperebbe le orecchie!

  10. Non si può sentire con tutto il rispetto è veramente una cosa antimusicale con quei passaggi di chitarra e quelli di batteria che dire eccessivi per quel ritmo significa essere buoni..
    Per non parlare della canzone in se che non è altro che la vecchia, semplicemente rallentata e gonfiata con passaggi fuori luogo che senza dubbio snaturano la già incerta natura del pezzo originale

    Voto: 2

  11. Diciamo che non è meraviglioso da sentire nell’Ipod peró è in linea con tutte le squadre che hanno l’inno…pensate agli inni di Roma Lazio Milan Juve…sono molto lenti e quasi noiosi peró la gente li canta allo stadio eccome…solo Fiorentina e Inter ce l’hanno un pó piu movimentato…
    L’inno piu lento serve per farlo cantare a tutti perché essendo lento è più facile da memorizzare e da seguire…

  12. Non conta lento o veloce (Che poi diciamocela tutta, Gia quello vecchio è piuttosto lento), conta l’essere melodico, e quello dell’empoli, essendo uguale a quello della roma, e a un paio di canzoni di venditti, lo è.
    Urge perô un po più di originalità.

    Se pero proprio non si può fare di meglio, a questi punti teniamo la vecchia versione, perché la nuova è veramente una accozzata di stili che Non ha veramente senso secondo me.

  13. OOh!!!, ma di che cosa vi siete fatti!!. Ma siete impazziti tutto insieme o cosa?!. Ma x favore non sognatevi nemmeno minimamente di cambiare il vecchio inno con questo che gia’ allo stadio c’è un mortorio da far pena ,poi ci si mette questa marcia funebre siamo a posto!!. Ma non li sentite gli inni delle altre squadre……..quindi inno cambiato inno sfortunato!!. Non ci provate nemmeno!!

  14. Se si mette la nuova versione allo stadio, ai giocatori viene il latte alle ginocchia GIA prima di correre….venitemi via!!!

  15. Ho letto i commenti e mi fa piacere leggere che l’inno del 1987 è apprezzato. Sia ben chiaro che accetto qualsiasi tipo di critica e che l’inno originale non si tocca ! Come autore di azzurro che si muove e soprattutto come tifoso , vi ringrazio e vi rispetto

    Ciao Roberto Talarico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here