Il Livorno cala il poker e fa suo il derby: 2-4 all’Ardenza

Il Livorno cala il poker e fa suo il derby: 2-4 all’Ardenza

  LIVORNO 4 EMPOLI 2  7′ Siligardi; 63′ Emerson; 69′ Cori; 78′ Paulinho; 85′ Bigazzi; 90′ Spinazzola       LIVORNO: Mazzoni; Salviato; Bernardini; Lambrughi; Gemiti; Luci (87′ Remedi); Emerson; Schiattarella; Siligardi (76′ Bigazzi); Paulinho; Piccolo (82′ Dell’Agn

Commenta per primo!

 

LIVORNO 4
EMPOLI 2

 7′ Siligardi; 63′ Emerson; 69′ Cori; 78′ Paulinho; 85′ Bigazzi; 90′ Spinazzola       LIVORNO: Mazzoni; Salviato; Bernardini; Lambrughi; Gemiti; Luci (87′ Remedi); Emerson; Schiattarella; Siligardi (76′ Bigazzi); Paulinho; Piccolo (82′ Dell’Agnello). A Disp: Fiorillo; Meola; Prutsch; Gentsoglou;   EMPOLI: Dossena; Laurini; Romeo; Tonelli; Regini; Pucciarelli; Moro; Valdifiori (65′ Camillucci); Cristiano (65′ Spinazzola); Maccarone; Cori (82′ Shekiladze). A Disp: Pelagotti; Hisaj; Ferreira; Signorelli.   ARBITRO: Sig. Tommasi di Bassono.  Assistenti: Argiento/Di Francesco   AMMONITI: 20′ Valdifiori (E); 35′ Emerson (L)     Livorno è un campo storicamente avvero ai colori azzurri e se ci vieni con un squadra (quella labronica) che è in pieno magic moment, ed un Empoli che fa una fatica incredibile a costruire il tanto che macina, il risultato non puo’ che essere scontato.   Arrivano addirittura quattro schiaffi, presi in maniera sicuramente diversa da quelli del Sassuolo (erano tre) ma che, a voler esser cinici, fanno ancor più male, perché la squadra di casa ha praticamente fatto il minimo, ma veramente il minimo, per umiliare (parliamo di punteggio) una squadra che ha tantissime difficoltà ed una difesa praticamente imbarazzante, dalla quale è difficile salvare qualcuno. La differenza la si è vista soprattutto dopo il gol azzurro (il momentaneo 1-2), da quel momento il Livorno si è messo a giocare a calcio ed ha messo all’angolo gli azzurri, portando il punteggio a livello di umiliazione, reso un pizzico mano amaro dal gol nel finale di Spinazzola che riduce a due i gol di distanza.   Un Empoli che non sarebbe completamente da buttare, perché macina gioco e prova spesso a cercare le giocate per arrivare in fase di finalizzazione, ma manca di cattiveria ed a tratti anche di precisione. Non diamo quasi mai l’impressione di poter far male quando abbiamo palla a differenza degli avversari che con pochi tocchi sono in porta cercando di creare scompiglio.   A nostro avvisio oggi è stata completamente sbagliata anche la gestione dei cambi, negli uomini e nei tempi.   Complimenti al Livorno ma l’Empoli deve fare tanto, perché se si, non ci saranno sempre queste squadre di fronte, ci pare che i nostri siano troppo fragili e cosi come lo scorso anno, ci vorrà tanto, e non solo a livello tecnico per mettersi nelle posizioni di tranquillità.   Inizia adesso una settimana importante, venerdi sera è tassativamente vietato sbagliare.     LIVE MATCH 1° Tempo 1′ – Prova lo scatto Pucciarelli sulla destra ma viene anticipato da Lambrughi. 2′ – Empoli guadagna il primo corner con un cross di Cristiano. Dal corner però non esce niente. 4′ – Bravo Tonelli a murare un colpo di testa di Paulinho. 7′ – Fallo di Romeo su Paulinho ed è punizione dal limite per il Livorno. La calcia Siligardi e segna. Livorno in vantaggio. 9′ – Rasoterra di Schiattarella che esce sotto lo sguardo vigile di Dossena. Resta qualche dubbio sulla concessione della punizione ma niente da dire sul tiro di Siligardi. 11′ – Cross di Regini buttato in area per nessuno. 12′ – E’ presto per giudicare il match ma l’Empoli appare in difficoltà nella costruzione della manovra e si affida a troppi lanci lunghi. 15′ – Ancora un cross di Regini a mezz’altezza che non trova nessun compagno ad incocciare la palla. 17′ – Punizione per i labronici dai venticinque meteri. Scodella palla in area Gemiti per Paulinho che è in offisde. 18′ – Livorno vicino al radoppio con Siligardi che dapprima sbuccia la palla, poi sbaglia Tonelli e riprende la palla calciando a botta sicura. Per fortuna si supera Dossena. 20′ – Ammonito Valdifiori per un fallo, secondo noi, inutile a centrocampo. 21′ – Silagardi va via Tonelli, poi la mette in mezzo ma esce a terra Dossena che blocca. 22′ – Ci prova Maccarone a mettere dentro una palla ma esce Mazzoni e blocca. 26′ – Sponda di Cori per Pucciarelli che però calcia nettemente alto. 27′ – Diagonale di Paulinho che esce sopra la traversa di Dossena. 31′ – Pucciarelli cerca Maccarone da centrocampo. Buona l’idea ma il calcio è troppo forte e la palla diventa irraggiungibile. 33′ – Punizione per gli azzurri ai trentamentri: la calcia Laurini e la palla va direttamente nelle braccia del portiere locale. 35′ – Ammonito Emerson per fallo su Regini all’altezza dell bandierina nella metà campo labronica. Punizione per noi. 36′ – Valdifiori calcia la punzione di cui sopra, palla per Cori che sfiora di testa ma poi libera il Livorno. 40′ – Regini si spinge fino alla riga del fallo di fine campo, prova a mettere dentro il pallone che però esce. 41′ – Gran lavoro di Cristiano che salta due uomni, poi crossa e trova il corner. Batte Valdifiori ancora angolo. Poi Valdifiori tira in porta e smanaccia Mazzoni. 44′ – Ottimo cross da destra di Moro, Cori salta ma tocca male la palla che rimbalza per terra, ci va Maccarone di testa ma il tiro è debole e facile preda di Mazzoni. 46′ – Finisce il primo tempo con il Livorno avanti 1-0. I labronici hanno capitalizzato al meglio il poco che hanno fatto davanti e ringraziono per il poco fatto dai nostri negli ultimi venti metri.   2° Tempo 3′ – Tonelli di testa da due passi la mette sopra la traversa. Che occasione. Il tutto è iniziato da una punizione calciata da Valdifiori dentro l’area amaranto. 5′ – Laurini libera l’area azzurra da una palla messa in mezzo da Emerson che poteva essere pericolosa. 6′ – Tiro cross di Pucciarelli che si perde sul fondo. 8′ – Da destra Piccolo mette una palla tesa sulla quale esce bene Dossena e blocca. 9′ – Palo di Pucciarelli, no, incredibile e poi Maccarone perde l’attimo. Anche sfortunati. 13′ – Romeo sta per fare la frittata poi rimedia mettendo palla in fallo laterale. 15′ – Angolo per il Livorno, il primo del match. Libera Cori, poi palla a Schiattarella che la spara fuori. 16′ – Ancora Schiattarella da fuori con cloncusione da dimenticare per lui. 18′ – Contropiede labronico che trova il secondo angolo. Libera Cori, palla ad Emerson che da trentametri segna un gol imparabile. 20′ – Doppio cambio per gli azzurri: fuori Cristiano e Valdifiori, dentro Camillucci e Spinazzola. 22′ – Punizione di Emerson, tirata male ma trova una deviazione. Batte Salviato, blocca Dossena. 24′ – GOOOOOOOOOOOOL segna Cori da sottomisura che spinge dentro un bel passaggio di Pucciarelli che era andato via bene sulla fascia. 26′ – Grande Dossena che manda sopra la traversa un colpo di testa da un metro di Paulinho. 27′ – Il Livorno spinge e trova ancora un corner. Palla in area, si avventa di testa Bernardini che la mette fuori. 28′ – Livorno vicinissimo al tris con Piccolo che a porta vuota arriva con troppa irruenza sul pallone calciandolo fuori. I labronici stanno reagendo al gol subito. 30′ – Tiro cross di Siligardi: Dossena c’è. 31′ – Primo cambio per gli amaranto: Bigazzi per Siligardi. 33′ – Eccolo il terzo gol del Livorno con Paulihno che anticipa Tonelli e segna. Bello l’appoggio di Bigazzi. 35′ – Al volo Bigazzi ad impegnare a terra Dossena. 37′ – Ultimo cambio per mister Sarri: Shekiladze per Cori. 37′ – Cambio anche per il Livorno: Dell’Agnello per Piccolo. 40′ – Bigazzi va via al suo avversario, entra in area e brucia un non perfetto Dossena anche se il tiro è stato davvero ravvicinato. Poker per il Livorno. 42′ – Ultimo cambio per mister Nicola: Remedi per Luci. 45′ – GOL la rete della bandiera è di Spinazzola che riprende un tiro cross di Pucciarelli e di testa in diagonale ha trafitto il portiere. 47′ – Da fuori Shekiladze impegna Mazzoni. 48′ – E’ finita con il netto (e meritato) successo del Livorno per 4-2. Difesa completamente da rivedere ed Empoli che appare troppo fragile.   Da Livorno Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy