emp-napoli (19)A Massimo Maccarone non è andata giù la multa inflittagli dal giudice sportivo per l’episodio che lo ha visto protagonista a Udine, ossia la possibile simulazione in area bianconera che è stata sanzionata dall’arbitro con il cartellino giallo.

 

Il capitano azzurro, ad alcuni giornalisti della stampa locale, ha detto di essere infastidito non tanto per l’entità della multa (2.000 euro), quanto perché non vuol passare per ciò che non è, ossia un simulatore. Secondo Big Mac tutto ciò rappresenterebbe una beffa, oltre al danno del fallo non sanzionato nei suoi confronti: lui ha affermato ancora una volta di essere stato toccato e che non ha affatto simulato; la decisione dell’arbitro di non dare rigore potrebbe al limite anche starci ma da parte sua non c’è stato alcun dolo nel volersi procurare qualcosa che non aveva senso (in quanto poteva benissimo calciare).

 

Sostanzialmente, il Gladiatore ha urlato la rabbia di chi ha subito un’ingiustizia e che non si ritiene assolutamente un simulatore.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedente"Il Punto", con Alessandro Marinai….
Articolo successivoEmpoli-Atalanta: le probabili formazioni
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

13 Commenti

  1. Giusto protestare per la multa, ma il rigore era inesistente.
    Data l’entità del “presunto” tocco e la platealità della caduta il giallo per simulazione purtroppo ci può stare.
    Detto questo Macca è e rimarrà sempre un grande giocatore nonché un professionista esemplare, su questo non si discute.

  2. Luca scusami ma hai mai giocato a calcio o fatto un po’ di footing? Se tu stai correndo e mentre sollevi il piede vieni toccato su questo perdi l’equilibrio e le immagini testimoniano che il ginocchio di Karnezis ha toccato il tallone di Maccarone. Per carità il rigore era difficilissimo da vedere e anche io in diretta non ho nemmeno protestato, anche se a esser onesto mi sembrava strano che un giocatore molto esperto e disciplinato come Massimo facesse simili cose durante un’azione pericolosa (perché lui comunque poteva calciare in porta da posizione defilata ma senza il portiere davanti), però poi alcune immagini hanno evidenziato che il contatto c’è stato quindi già non era simulazione ora che diamine ci azzecca questa multa?

    • Fidati so quello che dico e di cosa sto parlando.
      Il contatto, che si vede a malapena dal replay, è veramente insignificante.
      La caduta è molto accentuata rispetto al contatto, che è sicuramente cercato. Secondo me Massimo non voleva simulare, è sempre stato un giocatore correttissimo, ma analizzando l’azione a velocità normale, (perché è questo che l’arbitro deve fare in campo, non ce ne dimentichiamo), può sembrare tranquillamente una simulazione.
      Detto questo, penso che la multa sia un provvedimento che scatta in automatico per chi simula purtroppo (cioè per chi, da referto arbitrale, risulta ammonito per simulazione).
      Non credo che il caso di Macca sia stato analizzato singolarmente, e questa cosa non mi sembra giusta.

  3. Ora io dico ma é possibile che nessuno veda nel replay il tocco sul piede dell avversario o siete orbi…..Luca guarda bene il filmato il tocco c é poi se non é da rigore é un altro discorso

  4. io chi mi tocca l’ empoli lo uccido però il nostro capitano ha sbagliato si è buttato un’ora prima , dobbiamo essere onesti il rigore era inesistente

  5. Rispetto la tua opinione ma dire che il contatto è cercato è inesatto. Comunque guardiamo avanti, mi dispiace solo per Massimo che non meritava di ricevere un provvedimento del genere.

  6. Si vede benissimo dal replay che Macca una volta resosi conto dell’occasione sfumata, appena sente sfiorarsi, e il portiere tra l’altro entra sulla palla, si butta come i migliori Eder, balotelli o cuadrado della situazione. Personalmente io odio questo tipo di simulazione, per cui non assolvo Macca, per me anche il giocatore che seppur toccato simula una falciata abnorme va sanzionato. Poi per l’applicazione della multa, bisogna capire se nelle regole ogni ammonizione per simulazione è seguita da multa. Se si, non ci sono persecuzioni. Se non è stata rilevata la simulazione a maicon nel referto logico che il giudice non l’abbia multato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here