Sabato scorso, durante la nostra intervista nel post partita, siamo entrati con mister Sarri sull’argomento del suo eventuale rinnovo in azzurro, argomento caro a tanti tifosi.

 

Anche grazie alle sollecitazioni degli stessi tifosi azzurri, nonché assidui lettori della nostra testata online, per primi siamo entrati sull’argomento chiedendo, a salvezza raggiunta, se si fosse già iniziato a parlare di questo.

Mister Sarri aveva risposto, al sabato, che ancora non c’era stato nessun colloquio che potesse avere al suo nucleo proprio il discorso del contratto

Ieri invece si.

 

Infatti, come ha ammesso lo stesso Maurizio Sarri (potrete poi sentire le sue parole nel servizio delle conferenza pregara), il direttore Carli ieri ha abbozzato l’argomento, argomento ovviamente caro anche alla società. Non si è entrati nei dettagli, durata ed eventuale adeguamento economico, e non lo si è fatto perché il tecnico valdarnese vuole passare questo momento fitto di impegni sportivi.

Se ne riparlerà quindi la prossima settimana, o meglio ancora dopo pasqua, con maggiore calma, maggiore lucidità ed una classifica che potrebbe anche indicare meglio quello che potrebbe essere il cammino della squadra.

Le basi ci sono, le parti hanno voglia di continuare il rapporto.

 

Come sempre però, si mette il discorso del progetto davanti.

Sarà quello l’unico argomento che le parti affronteranno assieme, mettendo i punti cardine dei vari programmi e facendo si che essi collimino, dandosi reprocicamente una mano, come fatto a giugno da prima e come fatto a metà ottobre poi.

Questo matrimonio, s’ha da fare

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteModena-Empoli: le probabili formazioni
Articolo successivoLa probabile formazione
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

18 Commenti

  1. L’ambiente “Empoli” è sano ed equilibrato. Gli attori principali, altrettanto. Il mister (ed i suoi collaboratori)hanno “dato” . Fin ora ci siam divertiti abbastanza. Non vedo il problema. C’è solo un rischio. Che la salvezza acquisita dia un rilassamento mentale fisiologico che a volte viene scambiato per “altro”. Se si chiude con dignità e con qualche altra soddisfazione, a prescindere dal risultato finale, personalmente mi ritengo soddisfatto. Se a questo si aggiunge anche la firma del mister + i suoi preziosissimi collaboratori, sarò pienamente soddisfatto 😉

  2. Motivo in più per non credere che ci sia un rilassamento post salvezza. E’ un’occhiasione che a Sarri non gli ricapita nella vita, riportare l’Empoli in Serie A.

  3. Sarebbe stupido dopo un campionato giocato ad ALTISSIMI LIVELLI,NON CONFERMARE SARRI…..ERA LA SALVEZZA L’OBBIETTIVO PRINCIPALE?BE’L’HA OTTENUTA!Se raggiungiamo i play off come è probabile(9 PUNTI SULLA SETTIMA OBBIETTIVAMENTE NON SONO POCHI….chissa’ come sarebbe contento il Brescia se potesse invertire la classifica nei nostri confronti)sarebbe un GRANDISSIMO RISULTATO…….Da mettere in conto soprattutto il gioco espresso dalla squadra e i grandi risultati ottenuti contro le squadre piu’ forti….tanto da ipotizzare che in questo momento siamo la miglior squadra del campionato…e senza tanti aiutini……

  4. Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!! un buon allenatore che fa esprimere alla squadra un gioco divertente dopo 5 anni di buio ( tranne le partite in casa di Campilongo)….con lui si può aprire un vero ciclo….

  5. Questa è uan cosa che va fatta, che sia serie B o che sia…. E non va fatto un annuale, ma almeno un triennale, qui bisogna dare un segnale, bisogna aprire un ciclo.

  6. A parte il fatto che qui sembra di essere all apertura dei giochi olimpici…il suo post e condivisibile e io lo quoto tre anni minimo! Purtroppo ad oggi le possibilità di vedere Sarri il prossimo anno sulla panchina sono ridotte al lumicino,

  7. Il Lupo Sarri merita alla grande la panchina dell’Empoli.
    Per lui parlano i risultati ottenuti.
    E come riconosciuto da molti utenti PE il lavoro nel quotidiano svolto con il gruppo.
    L’aver creduto da un certo punto in poi nel palleggio e non solo sulla verticalizzazione.
    L’aver creduto nel gioco ragionato e nella ricerca dell’attacco.
    Il gioco come sempre Faro di salvezza. E adesso scoglio di approdo al vertice.
    Certo a me non tutti gli aspetti del mister mi convincono
    e vorrei vedere da lui un’altra cosa ancora.
    Io ci spero sempre.
    E mi piacerebbe che ridesse vita a quel 3-4-1-2 o 5-2-1-2 visto contro il Brescia e col Varese nel periodo nero che aveva in mente per superare l’avvio pessimo del 4-4-1-1.
    Tornerà molto utile. Quando ci saranno ancora partite tipo l’ultima con il Lanciano.
    Vai Lupo. Puoi ancora fare un’altro passo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here