Brugman 2Il mercato in entrata degli azzurri potrebbe vivere adesso un momento di stand bye, cosa normale dopo il tour de force degli ultimi giorni nei quali sono arrivate 4/5 ufficializzazioni che hanno in qualche modo completato la rosa a disposizione di Martusciello. E’ però al ruolo del trequartista che si guarda con insistenza, sia perchè Saponara è tra coloro che potrebbero lasciare la maglia azzurra, con quindi una casella fondamentale dello scacchiere libera, sia perchè c’è la necessità di avere elementi capaci all’occorrenza di rivestire quel ruolo. Dopo Caprari e Falletti, obbiettivi sfumati per motivi diversi, l’Empoli ha fatto un mezzo pensiero anche al ritorno di Simone Verdi ma il Bologna ha bruciato tutti non dando in questo caso nemmeno il tempo di una valutazione più approfondita. Resta sempre buono il nome di Coronado del Trapani ma si potrebbe andare clamorosamente su una vecchia conoscenza, uno che l’Empoli lo conosce bene e che ad Empoli non ha pero’ vissuto quel che sperava.

 

L’indiscrezione è stata battuta stamane dai colleghi de “Il Tirreno” e sarà sicuramente oggetto di verifiche e conferme nei prossimi giorni vista la particolarità di questa. Parliamo di Gaston Brugman, oggi in forza al Pescara ma con un piede in uscita. Brugman è stato uno dei pallini di Marcello Carli, portato proprio da lui in prima squadra (dopo aver militato nel settore giovanile azzurro) nella stagione 2010-11 con l’esordio in serie B che risale al marzo del 2011 in una gara interna con il Modena. Da molti indicato come un predestinato, Brugman, ha lasciato Empoli al termine della stagione 11-12, un rapporto non finito certo tra baci ed abbracci e con parole dure da parte dello stesso Carli che in qualche modo si è sentì “un padre tradito”. La cessione al Pescara avvenne di fatto a guadagno zero per l’Empoli che fisso’ soltanto una percentuale di incasso nel momento in cui gli abruzzesi avessero venduto il calciatore, cosa mai accaduta perchè il Palermo non ha esercitato il diritto di riscatto che aveva alla fine di questa stagione. Il giocatore, per dare un po’ di cifre, potrebbe valere 1,5 milioni di euro, l’Empoli beneficerebbe pero’ del 30% di sconto.

 

Sicuramente Gaston è cresciuto molto in questi anni, sia fisicamente che umanamente e soprattutto tecnicamente. Non è forse più quel ragazzo prodigio che si indicava ai tempi della Primavera (ricordiamo anche i vari infortuni che lo hanno condizionato) ma di certo è elemento affidabile e con grande voglia di emergere. Sarebbe un ritorno davvero clamoroso ma nella vita, si sa, le cose cambiano e noi che in qualche modo abbiamo sempre fatto il tifo per lui non potremmo che essere contenti di poterlo riabbracciare. Vedremo nei prossimi giorni se la cosa sarà fine a se stessa o potrà avere un seguito.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedente-1 al ritiro
Articolo successivoMercato Azzurro| Anche la Fiorentina su “The Magic” ?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

36 Commenti

  1. io lo riprenderei a me piace tantissimo, si forse il passo adesso è più da regista però credo che anche da trequarti in su potrebbe veramente fare bene…

    prendiamolo è del nostro vivaio…

  2. Io lo prenderei solo se cambiasse procuratore quel pezzente di raiola che lo fece andare via in malomodo non lo vorrei piu’ sentir parlare vicino ad Empoli!!!!!

  3. Bella fia, e’ andato dove gli e’ parso ed ora vorrebbe il posto in serie A? Verdi il sostituto/alternativa ideale di Sapo, ricordo con simpatia i suoi saluti dalla Spagna.

  4. Anche io vi svelo un segreto: gioca nel Palermo, centrocampista centrale. Se lo prendono è per giocare al posto di Paredes tanto Maiello va via e poi rientra nei giocatori cresciuti nel settore giovanile utile per le nuove regole sulla composizione della rosa.

  5. a me Brugman piace tantissimo pero al posto di Paredes non di Saponara. Certo anche secondo me sarebbe stato perfetto riprendere Verdi….

  6. Verdi è già del Bologna.
    Bologna che vorrebbe darci Crisetig in cambio di uno sconto si Saponara.
    Brugman è ricordato anche dal presidente come un “NON RICONOSCENTE” verso la famiglia Empoli.
    Non so che testa abbia e quanto sia vero questo interesse a riprenderlo.

    Se vengono con la testa giusta e si calano con la giusta abnegazione tutti son da Empoli dai campioni del mondo ai signor nessuno.

  7. Lo riprenderei di corsa: copre entrambi i ruoli, conosce ambiente e mister. Riguardo le vicende che lo portarono via da empoli la responsabilità è da dividersi 50/50 con la società…quindi speriamo ne abbiano fatto tesoro entramve le parti.

  8. Mazzarani a Crotone quindi si sfilano per la lotta al trequartista.

    A.C.C. ci porteranno altre persone (in primis) calciatori (poi) valide alla causa azzurra

    Abbiate fede!

  9. Forse si piglia ma non perché sia bono ma perché un costa una segx. Appena ci interessa un giocatore ma c’è da tirare fuori due soldini non se ne fa niente. Con questo non voglio criticare nessuno. Era solo per far capire come fa il mercato l’empoli. .fateci caso

  10. 1,2 milioni per il riscatto di Buchel, 3 milioni tra Tello e Pereira, 4 milioni e oltre per il riscatto di Saponara, lo stipendio di Gilardino, lo stipendio di Pasqual…ma di cosa parli?

  11. Forse molti non lo sanno ma Cosic arrivò l’anno scorso (a zero) dal Pescara proprio come una sorta di indennizzo per la questione Brugman….
    Detto questo ormai non è più un trequartista, ma un regista! Certo visto i comportamenti del passato non lo riprenderei tanto volentieri e poi in quel ruolo mi piace di più Crisetig.
    Comunque piena fiducia in Cari e Corsi

  12. Mi sa che questo Francesco che da tutti questi dati è Ghelfi, ma non mi interessa……. però mi ha detto un amico stretto di Gandalf che Brugman sarà al 99% un giocatore dell’Empoli….. perciò già fatto!!!. Detto tra noi sono contento,davanti la difesa ci può stare.

  13. Chi tira fuori i soldi allegramente, fallisce. Nella gestione di un azienda le uniche cose sicure sono le spese. Massima fiducia nei nostri dirigenti specie quando ammettono gli errori.

  14. L’ho visto giocare ultimamente ma mi pare rassodare. Mah! Come trequartista è troppo lento,come regista mi sembra abbia poca personalità.Poi perché pagare uno che è cresciuto qui e che se ne andò via a parametro zero? A me non piacerebbe questo ritorno.

  15. Sono indigeste per me le minestre riscaldate….
    Brugman…Verdi….ottimi giocatori e splendidi ragazzi: Ma s’ha bisogno di qualcosa di più, onestamente.

  16. ….a parte questo dettaglio, Brugman come caratteristiche è quello più vicino a Paredes come geometrie e come tipologia di centrocampista. E’ un “falso” lento nel senso che grazie alla sua tecnica, è molto veloce di mente. Gli ultimi anni lo hanno anche “incattivito”. E poi in quel ruolo non c’è moltissima scelta. Insomma, vedrei un suo ritorno con piacere.

  17. Matteo caro…..lo dicevo apposta. ;-). Raiola non più il suo Procuratore da Aprile. Pensavo che queste notizie fossero già conosciute da tutti.

  18. Ma Raiola o no, Brugman è un irriconoscente. E’ stato un anno a farsi curare ad Empoli mentre il suo papà si faceva bello qua e la, poi ha preso e si è levato dai coglxxni, lasciando tutti con un palmo di naso. Ora ditegli che vada a caxxre da altre parti ma non ad Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here