Meno due alla sfida casalinga contro l’Empoli. Il Padova si allenerà anche oggi e domani sul sintetico di Montegalda, dove Dal Canto in questi giorni sta pensando all’undici migliore da schierare contro i toscani, squadra in difficoltà ma che non va in nessun modo sottovalutata (vedi tandem d’attacco: Maccarone-Tavano). Il tecnico biancoscudato è alle prese con una difesa ridotta all’osso vista l’assenza per squalifica di Schiavi e il quasi certo forfait di Donati (il dolore alla caviglia c’è ancora), spazio dunque al finlandese Portin al centro, con Legati (o Franco) a sostituire l’ex interista. Tante soluzioni invece per centrocampo e attacco, nonostante le assenze di Milanetto, Osuji e Hallenius. La grande duttilità dei mediani a disposizione di Dal Canto offre un ventaglio di alternative non indifferente: se si dovesse rivedere il 4-3-1-2 il ruolo di trequartista potrebbe essere assegnato a Marcolini, Cuffa o Lazarevic. E davanti alla difesa potrebbe essere richiamato Italiano, ma c’è anche Bentivoglio (ottima prova in quella posizione contro il Verona) e lo stesso Marcolini. In attacco tandem formato da Cacia e uno tra Cutolo e Ruopolo. I tifosi non vedono l’ora di rivedere in campo Succi: il Cigno potrebbe finalmente tornare a completa disposizione a partire dalla gara contro l’Albinoleffe, cioè dopo la sosta.

padovasport.net

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Padova-Empoli
Articolo successivoMusacci verso il riscatto del Parma
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here