Tante le notizie da raccontare, come sempre. Iniziamo dalla questione Morata, in bilico sempre tra la Juventus e il Real Madrid. I blancos starebbero pensando, adesso, di esercitare la recompra per poi tenere l’attaccante in rosa per la prossima stagione, cedendo invece Borja Mayoral.  Sullo sfondo, resta sempre il Chelsea di Conte, con l’attuale ct dell’Italia in contatto telefonico tutti i giorni con il classe 1992. Per Simone Zaza, invece, sirene dalla Premier League: l’ex Sassuolo piace allo Swansea di Guidolin, ma è difficile che possa accettare la destinazione gallese. Da registrare, inoltre, anche l’interessamento del Lione per Asamoah, con la trattativa che però non sembra avere i margini necessari per essere avviata. Capitolo Candreva, nome caldo nelle ultime settimane di mercato. Il centrocampista biancoceleste vuole l’Inter, che ha già proposto una prima offerta di 16 milioni più 2 di bonus alla Lazio. Lotito ne chiede 25, ma il numero 6 della Nazionale, nonostante l’offerta del Napoli più alta al club della capitale, preferirebbe aspettare la squadra nerazzurra. . Per Eder, invece, resta viva l’ipotesi Suning, nonostante il no del giocatore alla Cina già nel mercato di gennaio.

 

Notizia importante di giornata, invece, è quella relativa ad Edin Dzeko. Già, perchè l’attaccante giallorosso potrebbe lasciare la Roma ad appena un anno dal suo arrivo in Italia. Su di lui, infatti, ci sarebbe il forte pressing del Sunderland, con gli inglesi che hanno offerto alla società di Pallotta 11 milioni di sterline e un ingaggio da 140 mila sterline al giocatore bosniaco. Tra domanda e offerta, però, c’è al momento una distanza importante, con la Roma che chiede 15 milioni di sterline per la cessione dell’ex Manchester City. In casa Lazio, sono le ore decisive per Marcelo Bielsa. Trattativa estenuante, con dei problemi legati al fisco argentino e alla volontà dell’allenatore di voler firmare per un solo anno di contratto. La delegazione del club biancoceleste, con a capo Armando Calveri, ripartirà lunedì da Rosario per sbarcare in Italia martedì, sperando di poter portare con sè il contratto firmato dal ‘Loco’. Si muove, e tanto, anche il Napoli. La società azzurra, infatti, prosegue il suo tentativo per Witsel, nonostante l’operazione appaia difficile a causa dei costi abbastanza alti, con il giocatore del Belgio che non intende accollarsi un ingaggio più basso dei 4.2 milioni percepiti attualmente allo Zenit. Continua anche l’operazione Herrera, con il Porto che vorrebbe logorare il club di De Laurentiis per costringerlo ad aumentare l’offerta. Altri nomi caldi restano quelli di Kessie del Cesena e di Kums del Gent, senza escludere anche l’ipotesi Diawara. In difesa, invece, possibile asse con il Valencia, interessato a riportare in Spagna Albiol.

 

Prosegue, inoltre, il toto allenatore al Crotone. L’ipotesi Fabio Grosso, infatti, si fa sempre più in salita. Le alternative portano i nomi di Sannino e di Razvan Lucescu, figlio di Mircea. Tutto definito, invece, per il passaggio di Padoin al Cagliari: alla Juve va un milione di euro. Per il ruolo di terzino della formazione di Rastelli, inoltre, piacciono Davide Santon e Cristiano Piccini del Betis. Il Torino punta a chiudere nelle prossime ore per De Silvestri dalla Samp, mentre in caso di partenza di Bruno Peres interesse concreto per il terzino destro classe 1991 del Bruges Meunier. Giulio Migliaccio, invece, potrebbe rinnovare la prossima settimana per un altro anno con l’Atalanta, nonostante il pressing dell’Avellino. In caso di addio di Sportiello, inoltre, resta viva l’idea Sepe, mentre con l’arrivo di Paloschi si aprono le porte per una possibile cessione di Pinilla: sull’attaccante cileno, infatti, ci sono Sampdoria, Udinese, Genoa, Sassuolo, ma anche Corinthians e Panathinaikos, con i greci che hanno già acquistato Ibarbo. Gasperini inoltre vorrebbe trattenere D’Alessandro, su cui persiste l’attenzione di Bologna e Torino. Attivissima anche la Sampdoria di Ferrero. Schick infatti è vicinissimo ai blucerchiati, 3.5 milioni di euro più bonus la base dell’accordo con lo Sparta Praga per l’arrivo in Italia dell’attaccante ceco. In uscita resta sempre Fernando, con il brasiliano ancora alla ricerca di un accordo con lo Spartak Mosca. Prosegue, inoltre, il pressing per Praet, trattativa aperta e novità attese per la prossima settimana, con la Samp ferma con la sua offerta a 5 milioni più bonus. Il neo promosso Pescara punta su Harold Preciado, attaccante classe 1994, per cui il Deportivo Calì chiede la bellezza di 7 milioni. Passi avanti del Palermo, invece, per Ceccherini del Livorno, mentre il Bologna segue con interesse Memushaj del Pescara.  

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | La situazione in entrata
Articolo successivoMercato Azzurro | La situazione in entrata
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here