chievo empoli 1-1 28092014 gol pucciarelliManuel Pucciarelli era l’osservato speciale dell’allenamento di ieri, si perché si voleva capire se il giocatore fosse veramente da considerare in gruppo, come aveva più volte ribadito nel corso dei giorni passati il ds Carli.

Ed in effetti, il numero 20 azzurro, ha svolto la seduta assieme ai compagni e non in disparte come capitato alla vigilia della partenza per Palermo.

 

Pucciarelli ha poi anche espresso le sue prime considerazioni sui fatti che hanno caratterizzato non poco l’opinione pubblica dell’ultimo week-end, esprimendo i suoi pensieri che fanno coda alle parole dette da mister e società.

Su tutto, e la cosa è indubbiamente quella che più fa piacere, c’è estrema serenità. La classica mano tesa verso il chiarimento e verso la chiusura di quella che va considerata come una parentesi.

“ Sono meravigliato che dopo aver passato 14 anni in questo club sia stato montato un caso cosi grande”, queste le primissime parole di “El Nino” all’uscita della seduta di allenamento. “ Credo che se ci sia una cosa che non si possa mettere in discussione è l’attaccamento che ho a questa maglia.”

 

Ovviamente è però il discorso contrattuale al centro della diatriba, questo rinnovo che la società avrebbe voluto essere fatto adesso ma che Pucciarelli ed il suo entourage avrebbero voluto posticipare alla fine della stagione. Ma anche qui, con estrema lucidità Pucciarelli spiega:

“ Il contratto in essere, come sapete, scade al giugno del 2016, quindi il tempo certo non manca. Ho espresso la volontà di rimandare a fine stagione soltanto perché tutti si potesse avere le idee più chiare sulla quella che è e sarà la mia stagione. Sono però pronto a parlare con la società perché il bene comune deve essere solo quello del campionato che stiamo facendo e nessuno deve avere dubbi sulla mia tranquillità e sulla voglia che ho.”

 

Parole che a nostro avviso dovrebbero andare a chiudere la cosa, anche se realizzeremo a breve un’intervista video con il giocatore che trasmetteremo anche nel corso della prossima puntata di PEnAlty.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Genova
Articolo successivoPer Valdifiori spunta l'interesse del Napoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Bene….adesso abbiamo sentito finalmente anche la sua campana e alla fine ne esce fuori quello che dicevo ieri….Carli con il suo “E’ la mia piu’ grande sconfitta” è andato di fuori al seminato e vorrei anche aggiungere oltre alle parole riportate da Pianeta,anche quello che si legge sui giornali….Così….tanto per completare al meglio la notizia che Pianeta riassume un po’ troppo semplicemente in quest’articolo….Pucciarelli ha anche detto:
    “Pucciarelli, ribadisce anche di essere disposto a trattare da subito il
    prolungamento con la società, senza attendere che finisca il campionato,
    chiedendo al contempo anche rispetto: «Questo anche perché vedendola in maniera
    positiva la reazione dell’Empoli mi fa intuire di essere, come ha dichiarato il
    direttore sportivo Marcello Carli, una risorsa importante, quindi mi aspetto il
    conseguente rispetto. Confido nella saggezza e nell’equilibrio di persone più
    grandi di me, perché venga smontato e riportato alla normalità un caso che non
    esiste e non è mai esistito – ha aggiunto il numero 20 della società azzurra – .
    E che ci occupiamo tutti solo della cosa più importante: l’Empoli».

  2. Stavolta, stimato Daniele, non concordo.
    La mia impressione è che dal seminato ci sia uscito Manuel con delle richieste diverse da quelle che adesso annuncia in questo articolo, mi pare strano che carli partisse subito in tromba, lui che si è dimostrato quasi sempre persona intelligente e riflessiva, cosicome mi pare strano che Manuel si sia allenato in disparte per “mancanza di serenità”, non avrebbe senso, magari poteva andare in tribuna a Palermo ma non comprendo perché farlo allenare con tutti se il problema era la non serenità. Penso che ci siano state richieste non consone ma che poi, poiché è un ragazzo intelligente, si sia accorto dell’errore e stia rimediando per riportare il buon per la pace. Bene così, la maturità passa anche dal percorso di esamina e rimedio degli sbagli, questa storia gli farà bene per crescere e nel frattempo torna con noi che di lui abbiamo bisogno e comunque gli vogliamo bene.

    • Berto,non e’ che si debba per forza concordare con quello che dico o che ho detto,ci mancherebbe,ognuno e’ chiaro che la puo’ pensare a modo suo….A me la cosa che soprattutto non e’ piaciuta, non e’ tanto non averlo avuto a Palermo,ma aver impedito allo stesso di fare il proprio mestiere con la scusa della serenita’….e poi cosa vuol dire mettere in piazza, con quelle dichiarazioni di Carli,i problemi di un rinnovo che piu’ di un giocatore ha portato ben piu’ avanti di quello che vuole o voleva fare Pucciarelli.La cosa andava gestita fra 4 mura ed e’ per questo che per me Carli a gestito quest’ultima settimana nella maniera sbagliata.A me cosa vuoi che importi se fra la societa’ e un giocatore ci siano problemi su ingaggi o altro….io la societa’ la giudico per i risultati(grandi risultati)e i giocatori per le prestazioni(grandi anche quelle)….MA PER ME NON SI LASCIA A CASA UN GIOCATORE CHE HA UN CONTRATTO CHE SCADE NEL 2016!Tutto qui….

      • Diciamo che spinto dal procuratore ci ha provato a rimandare la firma con la speranza di ottenere di piu a fine anno (sperando di chiudere con la salvezza in tasca) ma al Carli e società la cosa non è stata gradita e la risposta è stata netta, e fatti due conti Manuel è tornato indietro sui suoi passi

  3. Bene così..speriamo che tutto si risolva al meglio..perché in questo momento della stagione queste cose alla squadra non fanno certo bene!

  4. Io mi riferivo a carli e l’uscita dal seminato, sugli altri punti concordo in pieno con te ( speciale il non farlo allenare con gli altri; fra l’altro mi accorgo di aver omesso il “non” nel mio messaggio). Proprio per questo mi vien da pensare che ci sia stato di più ma che Manuel si sia ravveduto.
    Ciao Daniele e buon divertimento per domenica prossima (per me sarà un partitone, speriamo a nostro favore)

    • Ciao Berto….non vedo l’ora di arrivare a domenica,3 punti con il Genoa e minimo un pareggio a Cagliari…..discorsi o meno di circostanza significherebbero una cosa sola: SALVEZZA….Ci puoi scommettere quello che vuoi….anche….gli “zibidei” 🙂

  5. Daniele, Pucciarelli con questa intervista ha ammesso di averla fatta fuori dal vaso!
    La società l’ha già fatto sentire importante ACCETTANDO le richieste del giocatore quindi ritenendolo importante!
    Che vorrebbe dire: “sono disposto a riaprire le trattative?”
    Le trattative erano già chiuse e lui ha cambiato idea, adesso impaurito dal rischio di stare in tribuna ha cambiato idea…
    L’avrei difeso se diceva: “non è vero che avevamo già chiuso!” Invece non l’ha detto e non dicendolo è come se l’avesse ammesso!
    Perché vuoi rimandare a Giugno? Che senso ha? Se fai delle richieste che ti vengono accettate perché cambi idea?

  6. Io personalmente penso che prima di buttare m…a su Carli dovremmo chiederci come mai Pucciarelli (alias procuratore di Pucciarelli) avrebbe chiesto di rimandare il contratto a Giugno? Come mai Carli non ha fatto mercato sulle punte(ricordare quello che si diceva sul calciomercato) e subito dopo la chiusura della sessione di mercato si tenta di non firmare? Aldilà di quelli che potrebbero essere ‘giochetti’ di bassa levatura per aumentare lo stipendio, vi sembra corretto questo modo di agire? A mio parere Pucciarelli si è montato la testa e ha cercato di fare il furbo…..e Carli alla luce di quanto successo con Brugman (promesse di firma non mantenute) ha solo messo alla luce del sole quello che pucciarelli e company stavano bassamente architettando. Troppo facile adesso dare addosso a Carli…e se poi si fosse ripresentato il problema Brugman che cosa avremmo detto? Caro Daniele se non sbaglio tu sei uno di quelli che dette del coglione a Carli e ora?
    Pucciarelli dovrebbe chiedere scusa pubblicamente altro che tentare di ridicolizzare chi è sempre stato dalla sua parte.

    E comunque forza Empoli !!! Domenica tutti allo stadio!!!!

    • Io ho dato del coglione a Carli?Ma quando?Ma se son considerato un pro societa’ e che parlo sempre troppo bene della stessa.La mia stima per Carli e’ risaputa.Non e’ che posso ripetere di continuo che a me di chi ha sbagliato mi importa 0.Ma posso dire che in questo caso per me la societa’ ha sbagliato a non convocarlo per Palermo?Devo pensare che Sarri davvero lo ha visto “non tranquillo”?Ma come puo’ non essere tranquillo un giocatore che ancora ha piu ‘ di un anno di contratto?E quanti.ce ne sono in A giocatori con il contrattoo in scadenza….son tutti “non tranquilli”?A me indipendentemente da chi ha ragione in questo “caso” Pucciarelli non va giu’ che io non possa magari allungare i tempi di una firma,per tutte le ragioni che si vuole,senza che poi mi si punisca lasciandomi in tribuna!Una cosa e’ ripensare ad un ingaggio che non mi va piu’ bene e preferisco riparlarne a fine campionato,una cosa e’ invece “obbligare”un giocatore a firmare,pena essere escluso dalla rosa….A me pare che se anche Pucciarelli avesse sbagliato,la societa’ abbia fatto peggio!Rispetto la tua opinione,ma io la penso così!

        • Puo ‘ darsi che con il suo “riavvicinamento” adesso non sia così, ma a Palermo un mi pare di averlo visto…..e stai tranquillo che dalle parole di Sarri : “Finche’ non ha risolto i suoi problemi con la societa’ e pensa di piu’ a quello che a giocare meglio che stia fuori (le parole non sono forse precisamente,ma il senso del discorso si)…..Io magari le leggo anche: “Quando ha firmato se ne riparla””….Se poi non è così meglio,perche’ non credo che sia un giocatore che non firma a mettere meno tranquillita’ ad una squadra così unità, ma chi si permette di lasciare a casa un giocatore sotto contratto!

  7. Penso che ci sia troppo accanimento su Manuel si tratta pur sempre di un ragazzo umile di 23 anni che ha dato e darà’ tanto x questa maglia …a volte i procuratori sono delle vere sanguisughe perché ci guadagnano da un trasferimento alla’ altro e gli avrà’ riempito la testa di minkiate…l’ Empoli ha dato tanto a Manuel e sono convinto che presto si risolverà’

  8. Mi unisco a chi sostiene che le colpe siano tutte del procuratore. Puccia io mediterei di cambiarlo, ti sta facendo passare per quello che non sei

  9. Scusi, Cocchi, può tradurre in Italiano la frase: “sui fatti che hanno caratterizzato non poco l’opinione pubblica nell’ultimo week-end”? Grazie.

  10. Nelle prime dichiarazioni Carli diceva che Pucciarelli aveva tradito gli accordi presi con la societa’ in quanto in Gennaio c’era un accordo di prolungamento del contratto che sarebbe stato firmato in Febbraio. Al momento della firma c’e’ stato questo voltafaccia del giocatore. Ecco spiegato perché Carli si e’ incacchiato sentendosi preso in giro. Mi sembra abbastanza normale che questa cosa sia stata messa in piazza.

    • Be’ ok Carli,ti incacchi quanto vuoi se pensi di aver subito un torto,ma il giocatore non lo fai lasciare ad Empoli…..Non mi pare che ancora abbia firmato,ma chissa’ come mai prima di Palermo e’stato costretto ad allenarsi da solo (o si vuol negare anche questo?),mentre oggi si è allenato con i compagni…..venerdi non era tranquillo,oggi si?Non e’ che anche venerdì era tranquillo?

  11. Secondo me questa intervista, come altri hanno già scritto poco sopra, conferma in maniera netta 2 circostanze:
    1) Pucciarelli ha fatto un passo indietro (bene);
    2) Carli non aveva raccontato frottole, ma come effettivamente erano andati i fatti (sincero).
    Speriamo tutto finisce al meglio

    • A mio modesto parere USUA,certe cose pero’ non si mettono in piazza,come ha fatto lui, ne se hai ragione al 300 per cento,ne se ti senti “sconfitto”da un comportamento che alla fine non ti ha detto di no,ma solo di aspettare….Arrivati a giugno allora avrei capito “l’incazzatura”….
      Con questo non voglio dire che Pucciarelli abbia agito al meglio,ma nemmeno posso pensare che l’abbia fatto Carli…..Se poi lasci a casa un giocatore …credo che le cose si aggravino. … (mi pare che chi parla di non tranquillità da parte del giocatore stia davvero guardando un altro film!

    • si certo contrattano se lo può permettere quadrado….ma non il Pucciarelli della situazione che calcisticamente a empoli deve tutto… il prolungamento era un atto dovuto per la riconoscenza nella società …poi a giugno se aveva richieste importanti non sarebbe stato certo l’empoli a negargliele..quindi lui e il suo procuratore due personaggi molto squallidi…

  12. Secondo me Carli ha mille motivi per incazzarsi ! Basterebbe pens are alla fiducia che Carli ha sempre riposto nei nostri attaccanti e quindi in puccia… PS puccia cambia procuratore
    Forza Empoli

  13. i procuratori, seppur in gran parte farabutti, servono anche a tutelare giovani calciatori, tipo pucciarelli, per non farsi prendere per il culo dalle varie società.

    gli avrà detto: o matto, giochi nella massima serie, in qualsiasi altra squadra del mondo prenderesti il doppio di stipendio, che cavolo ti leghi per altri 3 anni al minimo sindacale (o quasi) ?

    • Certo se avesse ascoltato queste parole….sarebbe veramente un uomo di poca levatura…con questo non voglio dire che non debba fare i propri interessi, ci mancherebbe altro, ma con dignità. Si ricordi da dove viene e come ci è arrivato nella massima serie. E con questo davvero chiuda qui mi sembra che si stia a parlare del nulla Pucciarelli o il suo procuratore ci hanno provato e continueranno a vendere fumo, a quanto mi risulta ancora non ha firmato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here