Giovanissimi: battuto il Parma 2 – 1

Giovanissimi: battuto il Parma 2 – 1

Da Monteboro Fabrizio Fioravanti – Campionato Giovanissimi Nazionali SEDICESIMI DI FINALE Gara di andata . EMPOLI – Parma    2 – 1 .   EMPOLI Bolognesi, Gemignani, Agrifogli, Diousse, Scalbi, Di Nardo, Fantacci, Sacco,  Nuti, Santi, Rinaldi A disp.: Biggeri, Tiso, Prezioso, Bas

Commenta per primo!

Da Monteboro Fabrizio Fioravanti

Campionato Giovanissimi Nazionali

SEDICESIMI DI FINALE

Gara di andata

. EMPOLI – Parma    2 – 1 .   EMPOLI Bolognesi, Gemignani, Agrifogli, Diousse, Scalbi, Di Nardo, Fantacci, Sacco,  Nuti, Santi, Rinaldi A disp.: Biggeri, Tiso, Prezioso, Basteri, Fontanelli, Cappelli, Piu

Allenatore: Mario CECCHI

  Sostituzioni:

al 44’ entra Fantacci esce Fontanelli
al 61’ entra Nuti esce Piu
al 69’ entra Rinaldi esce Cappelli

  PARMA Scarpa, Esposito, Pipoli, Nyantayi, Yao, Davighi, Perri, Capezzani, Cerri, Opoku, Silipo A disposizione: Simonazzi, Saccardo, Canino, Tortora, Martinez, Karwan, Capitani

Allenatore: PIZZI

  Sostituzioni:

al 42’ entra Martinez esce Perri
al 65’ entra Canino esce Capezzani
al 70’+3 entra Tortora esce Opoku

Arbitro: Bichisecchi (Livorno) Collaboratori: Russo e Tonci (Livorno   I GOL 4’ Di Nardo (E) – 35’+2 Davighi (P) – 37’ Santi (E) AMMONITI Sacco e Rinaldi (E) – Opoku e Silipo (P)   ESPULSI Nessuno                

LA GARA

 

Una bella partita quella che si è vista oggi a Monteboro. Di quelle che ti riconciliano col gioco del calcio e te ne fanno ancora apprezzare la genuinità, il gesto atletico, le capacità tecnica, la forza fisica, la qualità del gruppo. L’ Empoli ha vinto meritatamente in virtù di una qualità migliore, nei singoli e nel collettivo e grazie anche alla “mano” del tecnico mister Cecchi che è riuscito a fare quello che ci aveva detto nell’intervista di due giorni fa: far divertire i ragazzi. E i suoi ragazzi si sono divertiti davvero, mostrandosi come un collettivo invidiabile, con qualche individualità da seguire con attenzione, ma anche con una capacità di “tenere” il campo notevole per una squadra di ragazzi di soli 15 anni. Non parleremo della tattica, dei moduli (anche se c’erano, certo) ma della capacità di una squadra (quella azzurra) che ha saputo rispondere alla netta supremazia fisica dell’avversario nell’unico modo possibile: col gioco! Pressing asfissiante del Parma fino dalla fase di ripartenza dell’Empoli, contrasto su ogni pallone che gli azzurri avevano tra i piedi, talvolta anche qualche intervento al limite della regolarità…ma i ragazzi in maglia azzurra non hanno fatto una piega. Hanno cercato di far male in contropiede, hanno giocato palla a terra, non hanno buttato via un pallone, anche a costo (come è successo in un paio di occasioni) di rischiare l’infilata. A questo hanno aggiunto la velocità di esecuzione e della corsa.

Inizia la gara e l’Empoli è già in gol. 4’: Punizione una decina di metri fuori dall’area del parma, a destra dello schieramento azzurro, batte traversone in area di Fantacci, palla sul palo lungo dove arriva Di Nardo che tocca la palla mandandola a sbattere sul palo interno alla sinistra di Scarpa e poi in gol. Il Parrma non ci sta. Corre  e si danna l’anima in ogni parte del campo. Al 9’ conquista una punizione dal limite dell’area azzurra che Cerri batte con violenza ma Bolognesi vola a respinge. 18’ si fa vivo l’Empoli con Rinaldi che entra in area parmense ma al momento del tiro viene contrastato da Esposito che manda in angolo. Al 22’ si fa vivo Fantacci con una azione insistita e tiro che non va lontano dal palo. Il pareggio sembra cosa fatta al 23’. C’è un traversone di Capezzani in area azzurra, la difesa respinge proprio sui piedi di Cerri che, solo in area, tira di controbalzo ma manda il pallone altro in “meta” rugbistica. Al 35’ si fa vivo ancora Riandli con una serpentina da sinistra a rientrare ma appena arriva in area viene contrato da Yao. Il primo tempo + terminato da oltre 1 minuto e non è stato segnalato recupero. Nonostante ciò il signor Bichisecchi fa continuare il gioco e fischia una punizione a favore del Parma per un’entrata scomposta di Sacco su Silipo. Siamo a 25 metri circa dalla porta azzurra e mentre gli azzurri stanno sistemando la barriera Davighi calcia a rete indovinando un tiro a mezza altezza che trafigge l’incolpevole Bolognesi. Pareggio. La ripresa inizia subito nel segno dell’Empoli che dopo 2’ va in gol. Molto bello. E’ ancora Rinaldi che sulla sinistra si “lavora” mezza difesa del parma, entra in area e manda un traversone davanti alla porta di Scarpa dove arriva  Santi che di piatto mette in gol a porta vuota. Il Parma si butta avanti alla ricerca del pareggio e per poco non lo raggiunge al 5’ con rasoterra molto angolato dal limite di Silipo su cui Bolognesi riesce ad arrivare per la deviazione in angolo. Al 13’ c’è una pericolosa azione in area azzurra di Cerri anticipato da Agrifogli. Ancora Bolognesi in evidenza al 17’ quando arriva con la punta delle dita a mandare in angolo un tiro fortissimo di Martinez. Ma è l’Empoli che ha l’occasione più clamorosa. E’ il 26 e dopo una serie di scambi sulla corsia di sinistra è Rinaldi che prende il pallone ed entra in area dove si presenta solo davanti a Scarpa. L’ala azzurra è un po’ defilata e questo dà al numero uno del parma il tempo di intercettare il tiro e respingere. Il Parma insiste, corre, contrasta, si affanna ma l’Empoli che riesce a mantenere lucidità e calma e a cercare sempre ficcanti azioni in contropiede. Non accade più niente da segnalare in zona gol e dopo 4 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine.

Gli azzurrini di Cecchi sono ora attesi dalla difficilissima gara di ritorno ma se giocano con una personalità come quella che si è vista oggi saranno un osso duro per tutti.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy