TV | Sintesi Empoli-Fiorentina 2-3

TV | Sintesi Empoli-Fiorentina 2-3

Commento di Gabriele Guastella Produzione PianetaEmpoliTV . L’Empoli mette sotto anche la Fiorentina: la squadra di Sarri per lunghi tratti è assoluta padrone del campo ma, come spesso è accaduto in questo campionato, il poco cinismo ha finito per tradire gli azzurri che subiscono quattro tiri nel

Commento di Gabriele Guastella

Produzione PianetaEmpoliTV

.

PETVL’Empoli mette sotto anche la Fiorentina: la squadra di Sarri per lunghi tratti è assoluta padrone del campo ma, come spesso è accaduto in questo campionato, il poco cinismo ha finito per tradire gli azzurri che subiscono quattro tiri nello specchio della porta da parte dei viola, tre dei quali superano Sepe. Del resto la sintesi che vi mostriamo è eloquente, mostra i tre gol della Fiorentina, i due azzurri e le tante occasioni costruite dall’Empoli (altre non sono presenti nel filmato, ndr) che purtroppo non sono state concretizzate. La differenza tra la squadra di Sarri e quella di Montella, almeno per quello che si è visto al Castellani, fondamentalmente è che gli azzurri giocano a calcio in maniera corale, grande intensità, fraseggio veloce e quasi sempre di prima, i viola sfruttano spesso le qualità individuali e cercano il possesso palla con i tre centrocampisti buoni palleggiatori con Aquilani, Badelj e Pizarro che, pur al rallentatore, sa sempre dare del tu al pallone. L’esempio di quello che avete appena letto si concretizza sul manto erboso del Castellani nei primi venti minuti di gara: al 4′ Ilicic si inventa un sinistro imprendibile per Sepe, primi tiro e vantaggio viola. Poi solo Empoli che per pareggiare ci mette 24 minuti e lo fa con Saponara al termine di una bella azione manovrata dagli azzurri e finalizzata benissimo da Riccardo. Tra il gol viola e il pari dell’Empoli gli azzurri gettano alle ortiche almeno tre occasioni facendo tutto bene fino agli ultimi quindici metri dell’area di rigore. Nel finale di tempo una punizione viola con Vargas controllata in due tempi da Sepe.

.

Secondo tempo – Nella Fiorentina c’è la novità Salah al posto di Bernardeschi, l’Empoli ricomincia da dove aveva chiuso la prima frazione e schiaccia i viola nella propria metà campo. Gli azzurri sprecano con Saponara, per la verità il suo diagonale fa la barba al palo, Rodriguez per poco non fa autogol (Neto manda in angolo, ndr), poi Vecino e Maccarone. Così la Fiorentina al primo affondo, e nel momento migliore dell’Empoli, trova il nuovo vantaggio con Salah, che disorienta Laurinì e Rugani ed infila Sepe (11′). Gli azzurri subiscono il contraccolpo psicologico e subiscono al successivo affondo viola (22′) l’1-3 con Ilicic: ma qui c’è la componente fortuna dalla parte degli ospiti. La palla infatti si diverte a fare il “flipper” impazzito nell’area azzurra, Laurinì anticipando Salah la manda sul piede sinistro di Ilicic che supera di nuovo Sepe.

.

Qualcuno si attende il crollo definitivo dell’Empoli? Significa che non conosce il carattere di questa squadra. Sarri decide di mandare in campo Mchedlidze al posto di Maccarone e pochi attimi dopo il georgiano si inventa una bella giocata: su assist di Saponara, manda in tilt Basanta e al volo con il sinistro gonfia la rete alle spalle di Neto che può solo sfiorarla con la punta delle dita. La Fiorentina, che nel frattempo ha già effettuato tutti i cambi, è ora in grossa difficoltà. Come un pugile sul ring finisce ad un angolo sotto i colpi dell’Empoli che vuole regalarsi il pari a tutti i costi. Gli azzurri premono sull’acceleratore e collezionano diversi angoli: da uno di questi Valdifiori direttamente dalla bandierina colpisce un clamoroso palo, poi è sempre Mirko su punizione ad impegnare severamente Neto che manda in angolo. L’assalto dell’Empoli non produce il gol sperato e finisce con il successo della Fiorentina che resta così al quinto posto in classifica. Ancora una volta però è l’Empoli dei tanti ragazzi cresciuti nel vivaio a meritarsi la copertina dei giornali.

.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy