A Spezia per vendicare quel 3-0 che mise a rischio i playoff della passata stagione ma, soprattutto, per dare continuità ad un grande cammino. Di contro, la squadra ligure in cerca di quei punti che la potrebbero rimettere in corsa per una stagione che segua le aspettative estive.

Vediamo le ultime.

 

sp_emp13Non ci sono novità dell’ultima ora in casa azzurra, con un Empoli che scenderà in campo con il solito modulo 4-3-1-2. Tutti a disposizione di mister Sarri ad eccezione del capitano, Davide Moro, che dovrà saltare anche questa gara a causa del problema fisico che lo tormenta da diverse settimane.

Al suo posto si vedrà ancora il venezuelano Signorelli, preferito dal primo minuto alla concorrenza di Castiglia e Camillucci.

Tornano a disposizione anche i nazionali che avevano saltato il match contro il Lanciano e sia Hysaj che Rugani si riprenderanno le loro posizioni in campo.

Ballottaggio sulla trequarti per giocare dietro a Tavano e Maccarone con la scelta finale che potrebbe essere la stessa di sei giorni fa, ovvero partire con Verdi per poi staffettare con Pucciarelli.

In panchina, mister Sarri dovrebbe portare: Pelagotti, Barba, Mario Rui, Pratali, Castiglia, Ronaldo, Pucciarelli, Shekiladze, Mchedlidze.

indisponibili, oltre al già citato Moro, anche Accardi e Camillucci che si è fermato oggi.

Mister Sarri cerca sempre di far capire quelle che potranno essere le insidie del match, ricordando a tutti che l’umiltà dovrà essere sempre il primo movente della sua squadra per poter far bene. Ed anche in questo caso, solo snocciolare i nomi che compongono la formazione spezzina, dovrebbe essere un monito per capire cio che troveremo di fronte, oltre poi alle difficoltà di un sintetico molto particolare e di una squadra che, come lo scorso anno, da questa gara cercherà di togliere qualche castagna dal fuoco.

 

In casa Spezia si dovrebbe andare verso la conferma dell’undici iniziale che ha giocato contro il Siena, con un 4-2-3-1 nel quale però mancherà l’ex Baldenzeddu appiedato dal giudice sportivo.

Si riprenderà il posto tra i pali Leali, impegnato con l’Under 21, con Madonna sulla destra a prendere il posto del già citato ex Empoli. Davanti, come fa capire il modulo, giocheranno praticamente quattro attaccanti, con le ali che saranno Catellani e molto probabilmente Carrozza (che potrebbe giocare al posto di Riva, giocatore recuperato ma che ha lavorato praticamente tutta la settimana a parte) e poi Ebagua e Sansovini a completare il reparto.

Stroppa vuole continuità al lavoro generale iniziato a luglio e vuole però anche dimenticare la sconfitta di Siena. Il mister ligure sa altresì di trovarsi di fronte ad una forte squadra, per la quale spende grandi parole ma sottolineando che l’Empoli puo’ essere l’avversario migliore da affrontare, per modo di stare in campo e per stimoli.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 Spezia Calcio logo empoli
 LEALI BASSI
 MADONNA LAURINI
 CECCARELLI TONELLI
 LISUZZO RUGANI
 MIGLIORE HYSAJ
 APPELT SIGNORELLI
 BOVO VALDIFIORI
 CARROZZA CROCE
 EBAGUA VERDI
 CATELLANI TAVANO
 SANSOVINI MACCARONE

 

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe curiosità della 15a giornata
Articolo successivoDa Spezia…parla mister Stroppa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. Rinunciare a Mario Rui in quella condizione mi sembra molto ma molto ardito …. speriamo che Sarri abbia ragione anche questa volta!!! Comunque Forza Empoli

  2. Comunque credo che siano loro che ci devono temere visto che affrontano la squadra più forte della serie b, quella che gioca il miglior calcio e soprattutto quella che ha unba coppia di attaccanti(Tavano-Maccarone) che in serie b nessun’altra squadra ha! Forza Empoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here