L’Empoli esce sconfitto al Castellani al cospetto dell’Avellino: prosegue la serie nera sul proprio campo per gli azzurri dove non vincono dallo scorso 17 novembre 2013 (3-0 al Lanciano), e dove con l’Avellino nella loro storia non hanno mai vinto (3 pareggi e 3 sconfitte!). Per giunta questa volta finiscono la partita addirittura in 9 per effetto delle espulsioni di Laurinì e Croce (quest’ultimo rosso diretto).

Proprio Croce fallisce l’occasione per l’1-0 al 10′, poi Moro all’ultimo secondo sfiora la traversa. Soltanto questi due sussulti azzurri in un primo tempo dove l’Avellino, a parte un doppio tentativo di Ciano, ha solo controllato la situazione. Ma l’Empoli in questo momento non è brillante e la conferma arriva quando nel secondo tempo Tavano fallisce una ghiottissima occasione per segnare. Gli irpini di contro al primo vero tentativo (calcio d’angolo) riescono a bucare con Izzo la porta di Bassi: a proposito si tratta dell’ennesimo gol di testa subito dall’Empoli in questo 2014. Gli azzurri provano a mettere in campo ancora più grinta e determinazione, ma producono (oltre all’occasionissima di Tavano descritta prima, ndr) l’espulsione per somma di ammonizioni di Laurinì, e quella diretta di Croce che rifila una gomitata più di frustrazione che di cattiveria nei confronti di un avversario che lo strattona fino a far perdere la pazienza al numero 11 azzurro. Empoli in 9 che comunque tiene in ansia la banda di Rastelli ma non produce il tanto agognato miracolo-pareggio: l’occasione capita sui piedi di Ronaldo che però ciabatta decisamente fuori da dentro l’area di rigore. Al quarto dei cinque minuti di recupero Galabinov potrebbe fare lo 0-2, ma sarebbe stata una punizione davvero esagerata.

L’Empoli si ferma di nuovo, insomma; una frenata brusca, forse inattesa, e l’Avellino è a -2 in classifica con un deciso vantaggio negli scontri diretti: vittoria all’andata per 1-0 come in questa gara di ritorno. A Modena Sarri dovrà fare a meno di Laurinì e Croce, oltre a Mchedlidze, tornerà a disposizione Eramo.

Produzione PianetaEmpoliTV – Commento di Gabriele Guastella

5 Commenti

  1. Che dire, credo che le cose clamorosamente in negativo siano due:
    Laurinì: entrata da rosso tutta la vita.

    Croce: oltre al rosso più che giusto, vorrei rimarcare il gol sbagliato nel primo tempo, MA COME SI FA’ A NON PASSARLA A DUE COMPAGNI COMPLETAMENTE SOLI IN AREA DI RIGORE? MAH !!

    Questi due giocatori ieri ci hanno fatto perdere la partita questa è la verità, poi che siano bravi non c’è discussione ma ieri sera noooo, per favore non fate più questi errori, si compromette tutto quello che di buono abbiamo costruito in quasi due anni.
    FORZA RAGAZZI RIPARTITE CONSAPEVOLI DEGLI ERRORI FATTI.

  2. Ieri mi dispiace dirlo..ma ho visto un Empoli troppo molle e poco incisivo…e’ vero se entrava la palla di Croce poteva essere tutta un’altra partita ma anche questa troppa difficoltà nel segnare..dobbiamo sempre avere una marea di azioni per fare un goal e poi parliamoci chiaro se non segnano Ciccio o Big Mac non segna nessuno…
    Ieri secondo me abbiamo toccato il punto più basso del nostro percorso e ci può stare dopo più di un’anno ad alto livello!!
    Questo e’ il momento più difficile della stagione ed è anche da queste situazioni si vede se siamo una grande squadra o no, fuori le p@lle ragazzi senza dare colpe a nessuno andiamo a rifarci a Modena!!!

    • Ciao Sam, secondo me le colpe invece vanno date perchè solo riconoscendo e rimarcando gli errori puoi fare maglio la volta prossima, sono colpe e critiche costruttive.
      Il fatto di non fare goal alcune volte è dipeso troppo dall’egoismo e questo non va bene assolutamente, quando c’è due compagni liberi in area E SI PASSA!! punto e basta, poi mi viene in mente Trapani con Pucciarelli, oppure Tavano in diverse circostanze analoghe… E SI PASSA!! intanto si fa goal e di conseguenza ci si spiana la strada per le nostre caratteristiche cioè la tecnica, poi si starà a vedere.
      Questa squadra ci fa sognare da tanto tempo ma guai a sentirsi privi di responsabilità perchè ci sono, eccome se ci sono.
      FORZA AZZURRO.

  3. Bassi prima accenna all’uscita e poi torna indietro….
    Nell’area piccola, mondo gatto, i palloni son tutti del portiere!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here