Davanti a 6mila spettatori va in scena lo scontro tra Empoli e Palermo, rispettivamente la seconda che sfida la prima della classe, distanziate da solo 2 punti in classifica. Empoli in campo con il nuovo acquisto Eramo, assente ancora capitan Moro. I rosanero rispondono con le assenze di Belotti e Barreto. Arbitra Nasca, un direttore di gara che ad Empoli con le sue scellerate decisioni ha già provocato molte polemiche tra i suoi sportivi.
.
PRIMO TEMPO – Fin dai primi minuti si intuisce che la partita sarà giocata su intensità molto importanti, e contestualmente che sarà l’Empoli a fare la partita. Al quarto d’ora subito proteste azzurre: Eramo in velocità entra in area Andelkovic lo spinge da dietro e l’ex Samp va giù, rigore che Nasca fa finta di non vedere (i replay che in questa sintesi non ci sono mostrano evidente la spinta di Andelkovic, ndr). Al 20′ cade male il rosanero Hernandez sostituito da Troianiello.
L’Empoli è padrone assoluto del campo e costruisce palle gol importanti con Tavano, Maccarone e Verdi che impegnano severamente Ujkani. Tutto questo mentre Andelkovic e Lafferty randellano calcioni a destra e manca graziati ripetutamente, ed incredibilmente, da Nasca, il quale verso la fine della prima frazione si supera con una scelta che ha davvero del clamoroso. Lafferty a palla lontana scalcia Valdifiori sotto gli occhi attenti di Ciancaleoni (primo assistente di Nasca, ndr) che sventola la bandierina richiamando il direttore di gara; Nasca lascia proseguire per la regola del vantaggio poi quando si accorge che l’autore del fallo è Lafferty probabilmente evita il sacrosanto secondo giallo (ma il fallo poteva anche essere da rosso diretto!) e non espelle il numero 18 del Palermo.
Una scelta che alimenta nervosismo in tutto l’ambiente: i 6mila del Castellani allora intuiscono che si sta consumando un’atroce ingiustizia e perfino la Tribuna si trasforma in una bolgia incredibile; in campo si passano 5-10 minuti in cui i toni agonistici diventano assai pericolosi, e Nasca rischia più volte di perdere il controllo, l’intervallo (dopo 4 minuti di recupero, ndr) per lui sono una fortuna assoluta.
.
SECONDO TEMPO – Il match riprende sulla stessa linea d’onda del primo tempo: è sempre l’Empoli a fare la partita, ed il Palermo (che non ha ancora impegnato Bassi, ndr) a giocare di rimessa. I rosanero però hanno apportato qualche modifica tattica che quanto meno gli permettono di avvicinarsi all’area di rigore azzurra: quando lo fanno colpiscono una traversa con Pisano sugli sviluppi di un corner. Prima però l’Empoli aveva sfiorato il vantaggio con Maccarone imbeccato da Tavano in piena area di rigore: palla di poco alta sopra la traversa davanti a Ujkani in disperata uscita.
Al 26′ la svolta del match: su un cross da destra di Morganella Bassi esce e con i pugni manda fuori il pallone, raccolto dai rosanero che con Maresca lo rigettano nei quindici metri azzurri, la palla è però deviata da Pucciarelli ed assume uno strano giro finendo sulla testa di Lafferty che spizzandola appena la devia in rete beffando l’incredulo Bassi: Empoli 0-Palermo 1, al Castellani si sta consumando la beffa. Nel frattempo le randellate dei giocatori del Palermo continuano, tanto che soprattutto Maccarone deve pazientare per trattenersi da reazioni nei confronti del modestissimo Andelkovic. Sarri manda in campo anche Mchedlidze, l’Empoli è a trazione anteriore ed alza baricentro, centimetri e… fisicità. La mossa è azzeccata perchè al 36′ produce il gol del pari: Hysaj spedisce la palla verso l’area che, toccata da Tonelli e lisciata da Terzi, arriva a Tavano; per il bomber azzurro sfera su un piatto d’argento e da dentro l’area piccola batte Ujkani per l’1-1. Match riequilibrato, Castellani che esplode e Sarri che riassetta l’Empoli con l’innesto di Castiglia al posto di Maccarone (che ha una caviglia gonfia come un palloncino, ndr); gli azzurri provano anche a vincere ma, su ingenuità di uno stanchissimo Croce, rischiano di subire un altro gol-beffa sul terzo tiro in porta del Palermo: Vasquez soffia la palla al numero 11 azzurro, entra in area e serve Troianiello… un calcio di rigore in movimento che il numero 13 rosanero manda a sbattere per la seconda volta sulla traversa. E’ l’ultimo vero sussulto del match, alla fine applausi strameritati per gli azzurri e fischi fragorosi a Nasca, che ad Empoli evidentemente non gode di una buona stella… anzi, tanto che ormai le sue direzioni di gara da queste parti rischiano di non fare più notizia.

.
Commento di Gabriele Guastella – Montaggio PianetaEmpoliTV

.

19 Commenti

  1. ..per la prima volta al castellani!!! (posto 191 maratonna superiore) ho assistito ad una partita fallosissima..mal gestita dall’arbitro.io però non ho visto questa supremazia cosi schiacciante.il palermo mi ha dato l’impressione di essere molto piu’ pericoloso quando decideva di cambiare marcia.ero a pochi metri dalla porta di bassi e la traversa ha davvero tremato per 2 volte…e quindi qualche demerito dobbiamo pur averlo.vista la partita il pareggio va benissimo….perchè ad un certo punto la sconfitta sembrava davvero inevitabile.comunque mi sono divertito…stadio davvero stracolmo!!

    • Concordo sull’analisi della partita. Abbiamo delle difficoltà che dobbiamo risolvere e non dobbiamo autoconvincerci del contrario. Anche stare troppo a pensare agli arbitri non ci fa bene.

  2. Qui si chiacchera senza cognizione di causa……Con un arbitro come Nasca e con una squadra che l’unica prerogativa di gioco che aveva era solo spezzarti il gioco e qualche gamba….qualsiasi squadra avesse giocato con il Palermo avrebbe perso…….Se metti a giocare una squadra di rugbysti contro una di calcio……non importa che vi dica chi vince no?Ma ieri sera se non era per la bravura degli azzurri, ad un certo punto ho pensato che probabilmente avevo sbagliato ingresso e citta’ e di non essere al Castellani, ma sul campo del Petrarca Padova (se esiste sempre questa societa’…….In piu’ di 30 anni di partite viste al Castellani e anche su altri campi…….NON HO MAI VISTO PERMETTERE AD UN ARBITRO, TUTTO QUELLO CHE HA PERMESSO NASCA E MAI AVEVO VISTO UNA SQUADRA DI MACELLAI COME QUELLA PALERMITANA……CHE OLTRETUTTO HA ANCHE LA COLPA DI AVER FATTO TUTTO QUELLO CHE HA FATTO DA PRIMA IN CLASSIFICA        

    • Nessuno mette in dubbio che sia stato permesso al Palermo di picchiare più del consentito, questo è sotto gli occhi di tutti. Quanto però ha inciso questo sulla nostra difficoltà nell’essere pericolosi? Secondo te molto, per me un po’ meno. Il 90% dei fallacci il Palermo li ha fatti su contrasti o in fasi confuse di gioco. Non mi ricordo, così a memoria, tante pedate date al limite dell’area per impedire la conclusione in porta (l’unica quella su Verdi al 70?) o la ripartenza in contropiede (l’ammonizione a Morganella). Anzi, spesso sulla 3/4 loro ci siamo arrivati bene e poi da lì sono cominciati i problemi. Mi ricordo una sola penetrazione palla al piede (scambio Verdi-Maccarone) il resto tutti grandi spunti di Tavano, un po’ estemporanei. Se nelle ultime tre partite in casa abbiamo fatto solo 1 gol contro tre squadre molto diverse che però sono venute a difendersi nello stesso modo qualcosa vorrà pur dire, no? Ok, diciamo che l’arbitro ieri ci ha penalizzato, ed è vero, ma non fermiamoci quì. Sarebbe un peccato arrivare 5°o 6° in questo campionato piuttosto mediocre per non aver fatto un po’ di autocritica quando era il caso di farla.

      • Ma non sara’ meglio che l’autocritica la faccia il Palermo? SE PARLI COSI e credi che ci sia da fare dell’autocritica sugli azzurri per la partita che hanno fatto contro una squadra di scarponi, vorra’ dire che d’ora in poi ci metteremo in campo come hanno fatto loro, tiriamo legnate a tutto spiano……tanto 2 o 3 occasioni ci capitano lo stesso e un pallone anche noi lo mettiamo dentro, come hanno fatto loro…Ma se noi giocassimo come loro, finiremmo tutte le partite in 9, se non di meno……Quando parli di falli, mi auguro che come me tu li abbia visti dal campo e non dalla tv…..perche’ ti assicuro che c’e’ una bella differenza…..La difficolta’ che abbiamo avuto nel tirare in porta sicuramente dipende anche da nostri errori, perche’ in alcune ripartenze Verdi ha sbagliato in maniera ingenua, ma bisogna dare atto al Palermo che se abbiamo creato meno e’ anche perche’i numeri dicono che il Palermo ha la migliore difesa del campionato.Pero’ ci si aspetta che la prima della classe, scenda in campo per dimostrarlo quel primo posto e non a giocare a fare il catenaccio…..Ma di una cosa son sicuro…..se alla fine hanno giocato, come hanno giocato, e’ solo per la forza degli azzurri.L’auto critica facciamola quando si gioca come si e’ fatto con Cittadella ed Avellino, non certo nella partita di ieri o magari quando la squadra pur giocando alla grande, poi fa 2 cazzate come a Latina e perde una partita gia vinta….

        • Non capisco cosa ce ne dovrebbe fregare a noi di come ha giocato il Palermo e se fa autocritica o no, saranno problemi loro. A me interessa solo che si trovino contromisure per quando le avversarie vengono qui ad aspettarci sulla loro trequarti, perchè vedo che si fa parecchia fatica ad entrare in area di rigore, arbitro o non arbitro. Il resto lascia il tempo che trova.
          E comunque sì, la partita l’ho vista allo stadio, come sempre negli ultimi 18 anni.

          • Guarda capisco anch’io che in certe occasioni il Mister si dimostra cocciuto e che si potrebbe provare che so magari con Levan nel mezzo e Super Mac e Ciccio attaccanti esterni….tanto è li che alla fine Mac va a finire sempre….Però devi anche tener conto che una riprova vera e propia non c’è,perchè quei cambiamenti visti a fine partita sono solo dettati dalla “solo forza di volontà” senza un filo logico di gioco….Diciamo un po’alla viva il parroco con la speranza che Levan schizzi la palla giusta per qualcuno…..Non c’è riprova che cambiando modulo poi cambi davvero qualcosa,(tutti lo diciamo ,tutti lo speriamo,tutti lo vogliamo,ma non è detto che poi non cambi nulla o che magari si giochi molto peggio)perché con Siena e Cesena che si son presentate con lo stesso atteggiamento del Palermo,gli azzurri hanno disputato due grandissime partite con occasioni a bizzeffe e con predominio di 90’minuti senza una sola sbavatura se non nelle conclusioni che per bravura dei portieri,o per i legni colti o per errori piccoli e grandi,non ci hanno portato a due vittorie indiscutibili….Non vorrai dirmi che Siena e soprattutto il Cesena hanno giocare al pallone……Le abbiamo surclassate,con la differenza che loro si son difese come ogni squadra che si accorge di avere davanti una squadra troppo forte(l’Empoli),ma a differenza del Palermo,i loro falli sono stati normali falli di gioco,perchè se si fossero difesi come i rosanero,ci fosse stato un arbitro “normale”,avrebbero finito in 8 giocatori….Quindi non è vero che siamo sempre in difficolta’con le squadre chiuse….e si deve mettere in conto che anche le altre squadre trovano difficolta’ quando giocano con squadre che si difendono in 11….Spesso la partita te la fa vincere “la giocata”….senno’anche le altre non vincono……Sicuramente siamo una squadra che per caratteristiche fisiche gioca meglio fuori casa e le 17 vittorie esterne in 32 partite giocate da quando c’è Sarri,stanno li a dimostrarlo

  3. Oggi a studio sport hanno detto che ai punti meritava di vincere il palermo, ma hanno fatto vedere solo i gol e le due traverse…non la marea di falli e scorrettezze dei palermitani. Che dire, io lo sapevo che sarebbe andata così, fin da quando era stato designato Nasca che ha dimostrato di essere un burattino senza coglioni. Questo è l’arbitro peggiore della serie B, e lo hanno mandato a dirigere la partita più importante dell’anno; questo significa una sola cosa: in serie A deve andarci il palermo, per tutte quelle puttanate del bacino d’utenza e cazzi vari. Se vogliamo la serie A dobbiamo lottare come leoni in ogni partita, perchè tanto avremo sempre un avversario in più che è la lega, che continua a mettere arbitri scandalosi sulla nostra strada. Anche se siamo secondi, non aspettiamoci trattamenti di favore come quelli avuti ieri sera dal palermo perchè non li avremo mai…se i falli di Morganella li avesse fatti, per esempio, Laurinì, al 45esimo sarebbe già stato sotto la doccia.
    Nonostante tutto ciò, la partita di ieri sera non ha cambiato la mia opinione sul nostro Empoli. Sono convinto che alla fine ce la faremo, perchè siamo la squadra che esprime il calcio migliore in serie B e perchè abbiamo un gruppo davvero unito, che lotta sempre e non si arrende mai.

    FORZA AZZURRO SEMPRE! E un vxxxxxxo a tutti gli altri: gufi, palermitani, occasionali, criticoni e a tutti quelli che non riconoscono il vero valore di questa squadra!!

  4. amoempoli: puoi essere arrabbiato quanto vuoi, ma la rabbia non ti autorizza a mandare a quel paese una tifoseria come la nostra che vi ha rispettato alla grande all’andata e anche in passato.
    rispetto genera rispetto.
    onore a rangers e desperados.
    palermo saluta tutti i veri empolesi.

  5. seconda cosa, noi non vogliamo favori da nessuno, abbiamo sempre avuto il palazzo contro, da quando hanno radiato il palermo ingiustamente a tutte le ingiustizie subite in decenni di calcio a palermo. ne abbiamo viste di tutti i colori e non abbiamo mai avuto favori.
    sempre a testa alta. l’anno scorso siamo retrocessi giocando un buon calcio e vincendo contro le grandi.
    gli ultra’ di genoa e toro (i primi amici, i secondo no) hanno scritto uno striscione congiunto per dire alle loro squadre di prendere esempio dal palermo e onorare il calcio come la nostra squadra.

  6. Palermo tipica squadra da B. Per questo vincerà il campionato. Ma il calcio è un’altra cosa, Ultras palermitano. E ieri sera l’ha giocato solo l’Empoli, dài.

  7. Vedi caro ULTRAS, noi vi rispettiamo, anche se a volte viene detto qualcosa sopra le righe, quello che vogliamo farti capire che se BOLZONI, LAFFERTY, MORGANELLA giocavano con l’Empoli stai certo che l’Empoli finiva con 8 giocatori alla fine del primo tempo e poi siamo rimasti scioccati dal gioco in generale falloso che è stato fatto dal Palermo, se VUOI capire bene….
    Questo, perchè anche se non sei abituato ad avere favori, ieri li hai AVUTI!!!

  8. Ragazzi calma a sparare giudizi a caso. Avete rivisto la partita??
    Io si. E non ho cambiato idea rispetto all’impressione che avevo avuto.
    Abbiamo detto che il palermo ha avuto tre occasioni:

    GOL PALERMO
    1) Su un cross innocuo di Morganella, Bassi non blocca e smanaccia
    2) Maresca tira una ciabattata che sarebbe finita in curva che viene deviata e rallentata (se si poteva rallentare) da uno dei nostri.
    3) Hisaj – Rugani – Croce non salgono per fare il fuorigioco
    4) La palla va a sbattere sulla testa di Lafferty (che doveva essere fuori da un pezzettino) ed entra in porta

    Morale della storia:
    fattori determinanti in questa azione:
    1) ARBITRO > Lafferty doveva essere espulso da un pezzo
    2) Bassi > quei cross si bloccano – ERRORE SINGOLO
    3) CULO del Palermo (il tiro di maresca finisce sulla testa del nottolone)
    4) I Nostri difensori sono andati verso la porta invece che salire (?) quindi errore di POSIZIONAMENTO

    Domande da farsi:
    a ) Ha inciso in questo il fattore FISICITA’ con il quale mi state sfracassando le balle?? NO

    PRIMA TRAVERSA
    1) Calcio d’angolo battuto da Maresca
    2) Palla che va verso l’area piccola.
    3) Bassi non esce perché sta subendo OSTRUZIONE dal solito furbetto (che evidentemente lo prende da Nasca) GUARDATEVI L’IMMAGINE http://imageshack.com/a/img844/307/ztp0.jpg
    4) Pisano salta ma il dio della giustizia soffia e sposta il pallone sulla traversa. (p.s. godo)

    Morale della storia:
    fattori determinanti in questa azione:
    5) ARBITRO > Lafferty ha commesso ostruzione sul portiere
    6) Bassi > porta via quel brodo di Lafferty e esci oppure buttati in terra perché in serie B non ci sono gli arbitri di porta. ERRORE SINGOLO
    7) CULO dell’Empoli (traversa di Pisano)
    8) Tonelli non salta neppure POSIZIONAMENTO

    Domande da farsi:
    a ) Ha inciso in questo il fattore FISICITA’ con il quale mi state sfracassando le balle?? NO (per i dubbiosi: Eros Pisano 1,85 – Daniele Rugani 1,88)

    SECONDA TRAVERSA
    1) Palla sull’angolo
    2) Croce protegge il pallone per farlo uscire ma sbaglia e perde palla
    3) Un tizio del Palemmmo parte verso la porta dell’Empoli
    4) La mette in mezzo e Troianiello riesce a sbagliare (p.s. Godo2) e nasca si dispera..

    Morale della storia:
    fattori determinanti in questa azione:
    1) Croce fa una cazzata ERRORE SINGOLO
    2) Hisaj e Rugani vanno inspiegabilmente ancora una volta verso la porta lasciando completamente libero Troianiello ERRORE DI POSIZIONAMENTO
    3) CULO dell’Empoli (traversa)

    Domande da farsi:
    a ) Ha inciso in questo il fattore FISICITA’ con il quale mi state sfracassando le balle?? NO

    Quindi 3 azioni del palermo in tutta la partita e il fattore FISICITA’ non ha MAI inciso.
    Di cosa stiamo parlando??

    Qui non c’è da cambiare niente.. Se l’arbitro faceva il suo lavoro correttamente di traverse ne avevano presa 1 e di goal ne avevano fatti 0 facendo un semplice calcolo matematico.

    Se poi si volesse fare un discorso più ampio si penserebbe a una squadra che deve giocare un tempo in 9 vs 11, come doveva essere…

    Il punto a cui voglio arrivare è questo:

    Abbiamo costretto il Palermo a fare sistematicamente fallo, anche fallo cattivo.
    In sostanza con il nostro gioco abbiamo annientato la squadra Palermo.

    Se l’arbitro faceva il suo dovere, tutti avrebbero visto con i propri occhi che la tattica dell’Empoli fatta di fraseggi rapidi e palla terra, avrebbe vinto contro la tattica del Palermo, fatta di Falli, lanci lunghi ecc…

    Dato che l’arbitro non ha fatto il suo lavoro e non ha mai sanzionato a dovere le falciate palermitane, la partita OVVIAMENTE si è messa in quel modo, perché era impensabile che il palermo potesse continuare a non sfiorare boccia come successo nel primo tempo.

    Sono l’unico ad aver visto che abbiamo dimostrato che anche contro le squadre FISICHE non c’è storia in questa categoria???

    • Tutto esatto!!! Tre azioni, tre ca…volate nostre, se no la porta la vedevano co’ ì binocolo. Magari, la forza del Palermo si vede anche da questo, tutte e tre le volte sono arrivati in porta, con altre squadre riesci a recuperare a volte anche le tue cavolate.
      E per i falli a centrocampo che alcuni dicono non influenti, ma cavolo, se mi fermi a centrocampo con un fallo, non fischiato magari come ieri sera, come diavolo faccio a fare azioni da gol?

      • hai colto in pieno.. si lamentano perchè non abbiamo costruito.. come si doveva fare se una volta superato il centrocampo ci abbattevano?

  9. ragazzi io non credo che il Palermo avrebbe dovuto fare di più, l’Empoli è un ottima squadra, giocava in casa e non era meno del palermo. il fatto di picchiare duro penso sia solo tattica, un pareggio per noi (tifo palermo) andava piu che bene. onore all’Empoli, spero di vederla giocare in A il prossimo anno, grande tifoseria e squadra preparata 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here