Davanti a circa 8mila spettatori l’Empoli impartisce una vera e propria lezione di calcio al Palermo che, come gli azzurri, ha nel proprio obiettivo la permanenza in Serie A. Quelli conquistati dagli azzurri con il successo per 3-0 sono punti pesantissimi in ottica salvezza. Empoli in vantaggio al 4′ con Maccarone. Un gol straordinario di tacco di BigMac al termine di un’azione davvero da manuale del calcio: Mario Rui per il tacco volante di Croce, cross dal lato corto di Mario Rui e colpo di tacco vincente di Maccarone. Dopo altri tre tentativi azzurri (due volte Rugani poi Verdi) l’Empoli raddoppia: cross dalla sinistra e colpo di testa vincente di Tonelli, secondo gol in Serie A per il centrale difensivo. Nel secondo tempo, al 19′ il tris azzurro: Valdifiori lancia lungo per Pucciarelli che approfitta di una distrazione difensiva degli avversari; aggancio con la calamita e conclusione ad incrociare sul palo più lontano. Apoteosi al Castellani. Escono Maccarone e Pucciarelli ed entrano Tavano e Mchedlidze. Pochi minuti dopo Tavano impegna severamente due volte l’estremo Sorrentino che nonostante i tre gol subiti merita un voto alto in pagella; e di solito quando è così significa che gli avversari ti hanno costretto agli straordinari e che la sconfitta poteva assumere connotati ben più peggiori.

.
Commento di Gabriele Guastella
Montaggio PianetaEmpoliTV

.


PIANETAEMPOLI TV – EFChannel | Sintesi Empoli… di pianetaempoli

6 Commenti

  1. Giocate d’altri tempi…..
    Il tacco di Maccarone, se l’avesse fatto Totti o Tevez, avrebbe riempito i tg.
    La regia d’autore di Valdifiori, la classe di Rugani che ha ammansito perfino un leone come Belotti, l’esuberanza fisica di Tonellone…..via, vi prego: Non svegliatemi!!!

  2. Dispiace anche per S’ostina: Pare sia stato avvistato all’aeroporto internazionale di Kinshasa (Uganda). E che abbia chiesto asilo politico.

  3. Sono molto preoccupato anche l’altra volta vincemmo 3 a 1 e a fine anno retrocedemmo (il gol annullato era regolare per onesta) nessuno dice questo e anche l’anno scorso inizziammo a fuochi e fiamme e poi cominciammo ad arrancare (tipico delle squadre di Sarri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here