A due giorni dal debutto in campionato l’Empoli torna a far muovere il suo mercato e lo fa in uscita con una situazione ormai da tempo chiacchierata. Alberto Picchi passa in prestito fino al prossimo giugno alla Spal.

Il centrocampista va a Ferrara, in serie B, con la formula del prestito con diritto di riscatto a favore della Spal (circa 3 milioni di euro) ma con il controriscatto a favore per far cosi tornare a casa il promettente giovane che piace molto al Presidente Corsi. Picchi era salito in questo precampionato dalla Primavera.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCuriosità | Con Martusciello l’Empoli fa 13
Articolo successivoDomani inizia la serie A
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Quindi, fatemi capire, che questa storia dei riscatti e contro-riscatti non l’ho mai compresa bene (colpa mia che sono all’antica):
    se la Spal esercitasse il diritto di riscatto e offrisse una certa cifra “x” (3 milioni di euro), se noi volessimo riprendercelo dovremmo offrire una cifra “y” per il contro-riscatto? Cioè per riavere a giugno uno dei giovani under 19 più forti d’Italia, dovremmo pagare alla Spal la predetta cifra “y” così da tenere un giocatore che era nostro?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here