Totomercato non solo per giocatori ed allenatori ma anche per i DS. E’ infatti notizia di poco fa, ancora da confermare, che la Fiorentina sia sulle tracce di Pietro Accardi per dargli in mano la gestione sportiva della prossima stagione. A riportare la notizia è il sito firenzeviola.it, uno dei più attendibili intorno alle cose dei cugini, ed indubbiamente il lavoro fatto da Accardi quest’anno non può certo essere passato inosservato. Oltretutto, complice anche la vicinanza geografica, i rapporti tra le parti sono buoni ed il DS più volte ha avuto modo di confrontarsi direttamente con la proprietà gigliata.

Come detto è tutto ancora da confermare e per adesso prendiamo soltanto le voci che arrivano da Firenze. Ovviamente c’è poi da capire cosa vorrà fare Accardi che di fatto il prossimo anno si troverà comunque nella stessa categoria dei viola, avendo però ampia conoscenza e libertà in quel di Monteboro. Capiremo a fine campionato se la situazione potrà avere o meno un seguito, di certo ad Accardi vanno fatti i complimenti per come ha gestito l’annata, soprattutto per il come questa era iniziata intorno a lui e per l’essere arrivata da una stagione al limite del disastroso. Una “rinvicita” da parte del DS azzurro che col tempo e con i risultati ha fatto cambiare idea alla stragrande maggioranza dei tifosi azzurri che certo adesso non vorranno vedere l’attuale direttore sportivo in seno alla storica rivale di sempre.

65 Commenti

      • A Cagliari infatti lo hanno sostituito e hanno fatto nettamente peggio.

        A Parma è arrivato e dopo un mesesono iniziate le trattative per il cambio di proprietà costringendolo a fare mercato in due settimane.

        Magari tornasse…eviteremmo sole clamorose come quelle prese dal palermitano.

  1. Speriamo, ma non tanto e non solo per l’Empoli, quanto perchè l’accoppiata con Commisso sancirebbe per i viola una futura retrocessione. Comunque è tutta una bufala. Thanis (davvero da Mainz?) secondo me aveva lavorato meglio lo scorso anno, sia ad agosto che a gennaio, non azzeccando purtroppo gli allenatori. Quest’anno invece secondo me non ha fatto granchè ma di importante c’è che ha azzeccato l’allenatore

  2. Io mi associo in toto a gandalf. La squadra in gran parte è quella dello scorso anno più che altro ha azzeccato l’allenatore, se devo valutare tutto è da guardare il lavoro di Accardi nell’arco di 2 anni

  3. A Empoli si formano calciatori, allenatori e anche dirigenti.

    Credo che Accardi partirà quando avrà formato il nuovo DS (ovvero il Team Manager che adesso lo sta affiancando).

    Può darsi che in futuro sia proprio Mimmo Maietta il futuro DS Azzurro. Ma come detto l’apprendistato dovrà durare qualche stagione.

    Quello che mi piace maggiormente dell’Empoli è proprio questo: riuscire a “produrre in casa”.
    GrAndi

  4. Mi sembra che tante critiche vs Accardi siano assolutamente ingiustificate.
    Quest’anno ha fatto un ottimo lavoro, lavoro che era già iniziato lo scorso anno.
    Per me dovrebbe essere riconfermato senza se e senza ma.
    Spero che, come già avvenuto con Sarri, sia riconfermata tutta, o quasi, la squadra e soprattutto l’allenatore.

    • la memoria signori….chi dimentica il passato è destinato a riviverlo, questo conta nella vita, nel durante e dopo covid (convinti erroneamente che tutto ritornerà come prima compreso le abitudini) nella politica e anche nel calcio

  5. Ad onor del vero (e va riconosciuto) ha lavorato bene, ma in B aveva lavorato anche in passato …. e anche nella disgraziata stagione di un anno fa, eravamo arrivati ai playoff e se non fossero sbagliati troppi rigori….. forse forse

  6. Accardi guardi che quelle maglie hanno un colore che porta male, è il colore dei morti, ci pensi bene perchè non sarà come a Empoli, ci sono altre esigenze dai gigliati, loro sono cittadini, noi siamo campagnoli c’è molta differenza attento.

  7. Empoli fallimentare l’anno scorso? Intanto i più ad inizio campionato erano contenti per l’arrivo di Bucchi e per quelli di Dezi, Laribi etc. etc. tanto che si pensava ad un campionato di vertice o almeno con la possibilità di lottare in maniera concreta per uno dei 4 o 5 posti utili per provare a risalire in A. Se sbaglio c’è stato è quello di aver affidato la squadra a Muzzi e per fin troppo tempo.(Ma proprio sicuri che ci abbia messo bocca Accardi o magari ce l’ha messa nonno Aurelio?) Arrivato Marino, lo stesso Marino, si è ritrovato comunque altri giocatori arrivati a gennaio molto forti e alla fine pur con qualche tentennamento e un pò di fortuna almeno ai play off ci eravamo arrivati, se poi vogliamo dare la colpa ad Accardi per un rigore sbagliato al 88′ che ti avrebbe fatto passare il turno, mi sembra proprio che non sia giusto. Te Ciciretti buttalo dentro, vinciamo la partita, passiamo il turno e poi chissà, magari vai avanti e ti giochi anche la finale. E quest’anno la bravura di Accardi si è vista nel confermare quasi in toto la squadra dell’anno scorso, prendendo un allenatore giovane e di prospettiva e aggiungendo alcuni giocatori come Haas, Matos, Terzi, Parisi, Casale e Olivieri che in questo campionato spesso si son dimostrati determinanti. Poi può rimanere simpatico o meno, ma credo che i più di 65 milioni portati a casa per le cessioni di Traoré, Rasmussen, Caputo, Di Lorenzo, Bennacer e Krunic, agli occhi del nostro Presidente lo rendano di sicuro simpaticissimo.! Bisogna esser bravi a comprare, ma anche a vendere.

    • Un DS che ha avuto la fortuna di spendere una montagna di soldi giustificandosi più volte che all’Empoli (o ad Accardi) non li vendono se non profumatamente.
      Il predecessore con il suo budget ci faceva 5 anni di A e 10 di B.
      Una rondine non fa primavera, che vada alla viola, adios.

      • Al giorno d’oggi, se vuoi allestire una buona squadra devi spendere e soprattutto quando spendi devi raggiungere gli obiettivi, magari non sempre ma spesso. Sai quante squadre spendono e poi non arrivano a niente? Guarda il Monza, con tutti i giocatori di nome (e di costo) che ha, si ritrova a 12 punti da un primo posto che “doveva”, visto spese e nomi, essere suo a mani piene. Mi pare che Accardi, facendo i debiti scongiuri, abbia speso si qualche euro in più per prendere giocatori di buon livello (e che lo stanno dimostrando) ma allo stesso tempo se spendi 10 e realizzi 20 con le cessioni hai fatto quello che dovevi fare, soprattutto se alla fine torni per la seconda volta, in 3 anni, in serieA. Di sicuro il suo predecessore un 32 come Caputo non lo vendeva a 10 milioni e ne tantomeno Traoré a 13(ma insieme mettici i 7 milioni guadagnati con Rasmussen) figuriamoci Bennacer a 16. Le società vanno avanti se guadagnano, sennò prima o poi vanno a giocare con Arezzo, Pistoiese etc. in C (ma se gli va bene, visto le toscane di C che quest’anno retrocederanno, Livorno in primis)

          • Non ho detto che tutti quelli che sono arrivati in maglia azzurra son dovuti ad Accardi. Bennacer, se non sbaglio, è arrivato da un’intuizione di Butti, Pecini ha messo bocca sicuramente su Rasmussen e credo su La Gumina. E visto che si parla di Pecini, mi sa che di danni ne ha fatto anche troppi. In confronto Accardi è molto più bravo. Caputo è arrivato per merito di Accardi. Che poi per certi giocatori bisogna aprire un pò il portafoglio è più che lampante. L’importante è che se spendi poi i frutti vengano fuori e se li rivendi ci realizzi qualcosa in più di quello che hai speso.

  8. Bah… D’altra parte dopo lo stanziamento di ben 100 milioni dei recovery funds o come ‘Azzo si chiamano per rifare lo stadio franchi che per il sig GIANI è la PRIORITÀ ASSOLUTA, dove volete che voglia andare uno che ambisce a far carriera se non nella squadra della città eterna!! Ve l’immaginate che DIALOGHI fra il GOBBO CALABRO e il SICULO….ci vorrà un interprete coi sottotitoli….

  9. Prima che se ne vada qualcuno di voi giornalisti gli faccia le domande scomode che non gli sono mai state fatte. Il perché dell acquisto di lagommina a quella cifra, il perché dello smantellamento della coppia del gol Caputo donnarumma, il perché della scelta muzzi e via e via

    • Codesti gatti fanno troppi discorsi ma in pratica una sanno una sega nemmeno loro, ma d’altra parte siamo un paesone e discorsi ne gira parecchi. Poi ufficialmente mi pare non ci sia stato nell immediato un giornalista che gli ha fatto la domanda diretta, forse a distanza di più di un anno qualcosa è stato detto ufficialmente ma mi rimane ancora sul gozzo quella scelta scellerata

  10. Commenti vergognosi solo perché porta i risvoltini ai pantaloni.
    Ha fatto dei mercati incredibili nel bene e nel male.
    Forza Empoli

  11. Sull’acquisto di la gumina…era la differenza dovuta al Palermo per il paracadute. Se fosse retrocesso il Crotone i siciliani avrebbero incassato di più

  12. Un altro anno di A (e salvezza) con noi per Accardi e poi alle Nane
    Un anno di A con noi (e salvezza) per Dionisi e poi al Napoli

  13. Fare paragoni con Carli è offensivo nei confronti del povero Marcello che era costretto a fare mercato con un sacchetto di lupini ciucciata e una cassa di banane. Andato via lui, la proprietà ha improvvisamente deciso che si poteva spendere e spandere: perchè?

    Bilancio:
    – una promozione con una corazzata per la categoria,
    – una retrocessione imbarazzante,
    – una mancata promozione nonostante una rosa costata milioni,
    – (finalmente) una promozione.

  14. Onestamente alcuni anni ha fatto disastri ma ha anche lavorato bene. Quest’anno ha fatto una squadra quadrata, mix di giovani e meno giovani, due per ruolo, gente motivata. Tanti errori li ha fatti in comproprietà col Corsi (che stimo comunque a dismisura).
    La Gumina si, ma anche Di Lorenzo e Parisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here