L’Empoli arriva da decimo agli ultimi novanta minuti della stagione. Una posizione da far rabbrividire, una posizione che si puo’ appellare soltanto con un fallimento ma, paradossalmente, siamo ancora vivi ed ancora speranzosi di poter entrare nei playoff e magari… Si perchè il prossimo turno, dove il destino non è nelle nostre mani (vedremo poi tutte le combinazioni), offre ampie possibilità a partire dal match che dovremo giocare noi. E subito oggi gli azzurri saranno in campo per preparare al meglio una sfida che a questo giro non può ammettere assolutamente un risultato diverso dalla vittoria, al fallimento si unirebbe anche l’umiliazione. Sarà infatti il Livorno all’Ardenza il prossimo avversario, un avversario già retrocesso da una vita e straultimo in questo campionato.

Le scelte di Marino sono da 1X2 a questo giro, con una squadra che salvo due/tre elementi ha fatto completamente acqua nella giornata di ieri. In campo ovviamente, e questo lo potrà vedere solo Marino ed il suo staff, chi ne ha di più, sia in termini di benzina dentro il corpo sia in termini di avvelenamento. Quell’avvelenamento che ieri assolutamente non si è visto e che potrebbe proprio far fare scelte diverse. Difficile in questo momento azzardare un undici, certo è che l’Empoli con le sue due squadre contro questo Livorno deve vincere cambiando qualsiasi addendo. Il dovere di vincere per non avere rimpianti aggiuntivi da quelli accumulati durante la stagione, il dovere di vincere perchè con un pochino di culo (non ne servirà a nostro avviso tantissimo) si puo’ entrare negli otto. Non sarà certo però l’eventuale vittoria di Livorno a smacchiare una delle più brutte figure di sempre, per quello ci vorranno poi dei playoff giocati da grande squadra, quello che in questo momento ( e speriamo che questo faccia positivamente arrabbiare) questa non sembra essere. Come detto già, la gara di ieri è incommentabile, e vanno apprezzate anche le parole di mister Marino che non ci gira tanto intorno per evidenziare la figuraccia ed i tantissimi errori messi dentro il match contro il Cosenza.

E’ anche inutile stare adesso a rifare una sorta di cronistoria, il punteggio parla da solo, la prestazione certifica il tutto. In questi casi viene da dire che è talmente tutto brutto ed assurdo che non puo’ corrispondere a verità ma ad una situazione a se che, nel male, dovrà far scuola. Tra i singoli possono essere salvati soltanto Brignoli, Frattesi e La Mantia, il resto – chi più chi meno – ha solo da chiedere scusa. Come scritto ieri nel cappello del live, se davvero quella di ieri fosse stata l’ultima apparizione al Castellani, fortuna che non sia stata vista dal vivo dai tifosi, che avrebbero lasciato come ultimo ricordo stagionale una selva di fischi. Avanti, dobbiamo guardare avanti. Vincere, magari convincere e orecchie alla radioline, sperando da Livorno di raccontare come, quando e dove gli azzurri giocheranno il quarto di finale. La settimana, ancora a porte chiuse, ci dirà poi piano piano quelle che saranno le idee del mister, che tutto sommato sta deludendo, che ha tre giorni per far si che davvero questa non sia la seconda stagione consecutiva da buttare a mare. Lo diciamo adesso e lo ridiremo più avanti, comunque vada, chi di dovere dovrà fare serie riflessioni sul futuro; questo Empoli deve tornare a cio’ che era come essenza, anima e filosofia.

40 Commenti

  1. Hanno anche il coraggio di ripartire ..Vergognatevi..non presentarsi sarebbe la cosa più giusta !!! Direttamente a venerdì..siete stanchi..riposatevi…io ho l’Empoli nel cuore ..voi nel portafoglio..

  2. Fossi il Presidente tutta la Primavera, e riportare la maglia SUBITO..9 goal con Entella e Cosenza gridano vendetta. Roba da M….I

  3. Secondo me questa stagione è stata proprio l’emblema della società 2.0. Investimenti faraonici se paragonati a quelli di chi ci precede in classifica, e che non sono serviti a nulla. Squadra fatta senza criterio, nè conoscenza dei giocatori, ed un sacco di bolliti strapagati che ci resteranno sul gozzo l’anno prossimo. Allenatori scelti così, tanto per sparare un nome, a casaccio, vedi Muzzi. Dirigenza incompetente, e buona solo a presentarsi in sala stampa quando le cose andavano bene o benino, senza mai metterci la faccia quando vanno male. Dulcis in fundo, LO STADIO!!!! Ma che volete di più. Ah, quasi dimenticavo , stampa locale azzerbinata. Direi che non si può chiedere di meglio. E’ il cocktail giusto per sparire dal calcio entro 2/3 anni

  4. Se i calciatori hanno un pò di dignità … vadano dal presidente e gli dicano apertamente che non è giusto che vadano a Livorno a giocare la partita e se il presidente è un presidente ancora con la testa sul collo … li accontenta e li manda tutti a spigare e li multa salatamente! Anni e anni che seguo gli azzurri e mai visto una squadra così debosciata e senza mordente che non riesce mai a fare il suo dovere, soprattutto quando i punti contano come il pane. Errori puerili in campo che non vedi nemmeno in serie Z. Qualcuno si è anche impegnato per carità, ma quelli da salvare si contano su 2 dita.E adesso dopo queste figure di me.r.d.a si vorrebbe sperare ancora in qualcosa? Forse questi giocatori non hanno capito che i tifosi hanno dentro molto più orgoglio di loro e che arrivati a questo punto (un punto mai così basso … nemmeno dopo retrocessioni amare e partite perse malamente) di quello che faranno a Livorno gliene importa una beata cippa! Vergognatevi e delle vostre eventuali scuse non me ne può importar de meno!

    • Ma cosa vuoi che faccia il presidente? Li multi? Ahahaha ma se è il primo a non volerci andare in A lo capite oppure no?? Come nell’annata di martu.sciello, lo capisci o no che non ha interesse ad andarci quest’anno ai playoff o in A??

      • Gia … ha speso tutti quei soldi per comprare giocatori da milioni di euro e con ingaggi da nababbi per restare in B … ma non diciamo ………..

      • Ma smettetela con questa discorsi.
        Ha speso 15 milioni quest anno per continuare aprendere 2 milioni di diritti tv invece dei 30 che ti toccano se vai in serie A.

        • Ha rischiato il tutto per tutto nei primi mesi dell’anno quando potevamo tranquillamente arrivare al secondo posto da quart’ultimi, e infatti nel giro di due mesi siamo risaliti scalando un mare di posizioni in classifica. Tuttavia, una volta che ci siamo addormentati alla ripresa del campionato con spezia, ascoli e un’altra gara s’è reso conto che il sogno playoff sarebbe diventato un incubo e che altre squadre correvano più di noi. Non sono discorsi, è la realtà. Chi ancora crede che volevamo andare ai playoff quest’anno non è tanto diverso da chi fino all’ultima giornata credeva di salvarsi con mart.usciello in panchina quando possiamo dirlo senza troppi giri di parole, è convenuto retrocedere in B giocando con giocatori ridicoli in campo senza arte né parte… il co.rsi, che è un grande imprenditore, casca ritto anche quest’anno e il prosismo, datemi retta. Svegliamoci noi piuttosto e non illudiamoci di questi playoff, ormai è andata.

  5. Caro PE, scusate ma stavolta siete chiamati in causa anche voi. Questo atteggiamento buonista non fa bene all’Empoli. Se volete bene all’Empoli dovete parlare chiaro, basta sparare sempre luoghi comuni, così siamo buoni tutti. E’ inutile che si vinca a Livorno e si entri nei playoff, se non si cambia modo di giocare si fanno brutte figure. Perchè non cominciate a criticare e fare pressione sul fatto che non si può giocare senza punte, con Mancuso solo davanti e due ali larghe a 30 metri di distanza? Perchè prima della partita con il Cosenza non avete criticato la formazione? Siete giornalisti che seguite il calcio da anni, quindi una certa competenza la dovreste avere. Ripeto, se si vuole bene all’Empoli qualora si entrasse nei playoff si deve fare pressione prima, non quando è troppo tardi. Idem se andasse male: cominciate a pronunciarvi sugli allenatori e sugli acquisti se non sono all’altezza, abbiate il coraggio di fare una critica, non vi rifugiate sempre in corner con la formula “vediamo, aspettiamo”. Ve lo dico proprio perchè siete gli unici che date voce ai tifosi e mi farebbe piacere un vs. impegno più diretto in situazioni come queste.

    • Non succederà mai e non è difficile immaginarsi il perchè. E’ da tempo che io chiedo un maggior atteggiamento critico nei confronti di squadra e società ma c’è sempre la volontà di PE di fare come Mentana, cioè di stare con un piede di qui e un piede di là.

    • Credo che la nostra parte la si stia facendo, vedi le pagelle, vedi la diretta Facebook post gara e vedi un commento che non mi sembra buonista. Abbiamo anche scritto che cmq vada ci sarà da fare una seria riflessione. L’Empoli però, dati alla mano, può andare ai playoff e potrebbe anche vincerli. Magari no, ma se si poi come dobbiamo ragionare e voi come ragionereste? Aggiungo che in questo momento è molto difficile fare il nostro mestiere per la situazione sanitaria che ci limita.

      • Certo matematicamente possiamo entrare nei play off e vincerli nulla lo vieta ma 9 gol (non 1 o 2 ma 9) presi con due squadre tecnicamente e con valore di giocatori molto inferiori a noi, non sono ammissibili e ne giustificabili.
        La seria riflessione andava fatta prima, ora c’è poco da riflettere ma fare pulizia a partire dalla dirigenza.

      • Io credo Alessio che dati alla mano … come dici tu …la Salernitana può vincere benissimo contro lo Spezia ed entra poi negli 8 senza se e senza ma e noi dobbiamo solo sperare che Frosinone Pisa finisca in pareggio perchè se una delle due vince e inutile che noi si vinca a Livorno. Riguardo al Chievo che è un’altra squadra che potresti appaiare … può accadere solo se pareggiano in casa e te pensi che il Pescara può portare via un punto da Verona? Le nostre speranze sono minime e vista la prestazione di ieri sera c’è da dubitare fortemente anche che si possa vincere a Livorno

        • Mork hai inquadrato perfettamente la questione. Non capisco da dove venga tutta questa positività. Lo Spezia va in ferie sulla riviera Amalfitana a spese di lotito (sto esagerando!) e torna in liguria con due pere. Il chievo batte il Pescara in caduta libera più di noi post-lockdown. E noi forse si vince a Livorno per salvare la faccia, che abbiamo perso ieri sera.

      • Alessio, dobbiamo vincere e sperare che la Salernitana non vinca e forse anche che il Chievo perda. La vedo difficile. E poi questa squadra non è in grado di vincere i Play-off.

  6. Degli ultimi 6 allenatori, la società ne ha sbagliati 5. Una realtà come empoli non se lo può permettere. Se chi dirige la società è stanco, lasci. Prima di fare altri danni.

  7. Concordo in pieno e sottoscrivo totalmente l’articolo di prossimo derby col tuttocuoio. DOPO 45 ANNI A ME IN QUELLO STADIACCIO NON MI CI VEDONO PIÙ
    E mi faccio pure rimborsare il rateo dell’abbonamento non certo x i soldi ma per dimostrare il mio disprezzo a questa GENTE (sottospecie di dirigenti in primis) che hanno INFANGATO la NOSTRA GLORIOSA MAGLIA!!!

  8. La sensazione è che si sia arrivati a un capolinea più grande di quello stagionale. La società appare logora, lo si vede anche dalla fine di una minima progettazione dal settore giovanile alla prima squadra. Per quanto riguarda la stagione solo Ricci – che viene dal vivaio – ha dimostrato attaccamento alla maglia… Significa che non siamo una squadra. Questa è fondamentalmente la differenza tra noi e il Pisa che merita i play off nonostante abbiano un organico nettamente inferiore. A Livorno bisogna onorare l’impegno ma anche in caso di raggiungimento dei play off siamo bolliti. Viene da chiedersi come abbiamo fatto a vincere a Salerno, ma evidentemente giocare partite decisive tra luglio e agosto dopo tre mesi di stop regala sorprese.

  9. …dovevate stare in silenzio stampa PE, anche voi dare un segnale, farvi portavoce dell’inca zz atura della gente; pensare ancora di andare ai play off, dopo un 1-5, dopo 11 reti incassate in tre partite, con un branco di cadaveri in campo, panchina e uffici dirigenziali, lo trovo ridicolo……sbagliate, date adito ai responsabili di credere che, in fondo, alla gente vada bene così, rafforzate la solita storiella di Empoli isola felice, poi la gente travisa e vien qui a farsi la bella vita, mancando di rispetto a tutti. Come si dice, de gustibus, a voi garberà così, io sinceramente ho apprezzato per anni il vostro lavoro, ma ora mi allontano……dovreste essere la cassa di risonanza della gente biancoblù, invece alimentate false novelle.

    • Hai ragione Wood probabilmente Empoli sconta negativamente la fama di piazza felice dove vengono a spiaggiarsi i trichechi prima di andare in pensione anche questo pesa negativamente sul bilancio di questa annata, poichè più volte durante la stagione siamo rimasti sprovvisti dei giocatori più esperti, non ultimo ieri sera con l’abbandono di Maietta. Oltre a ciò empoli si è fatta la fama di piazza felice anche perchè qui i calciatori possono avere una vita serena e priva di grandi pressioni da parte della società ma anche dalla tifoseria. In questo senso Pisa docet. Pensate al fenomeno Asencio e a come l’hanno trattato a Pisa dove era andato a fare il turista ai piedi della torre i tifosi l’hanno infamato e la società ha dovuto spedirlo a Cosenza. Forse a Empoli bisognerebbe comincià a fare qualche abbaione

  10. La tragedia è che si arriverà ai playoff e avranno il coraggio di dire che almeno ai playoff ci sono arrivati. E chi non doveva essere confermato (Accardi), sarà confermato.

    • Tranquillo ai play-off non ci arriviamo….
      Casomai Sono più preoccupato per la ripartenza….. La prossima stagione è un’incognita totale

  11. “Sarà infatti il Livorno all’Ardenza il prossimo avversario, un avversario già retrocesso da una vita e straultimo in questo campionato.”

    Quindi ne becchiamo altri 3 o 4, come da tradizione.

  12. Noi a Empoli sono 30 ANNI, per la cronaca, che ridiamo dei PIRI PIRI arancioni caro Jacopino da poste e telegrafi.

  13. Onestamente, da pisano, penso che l’Empoli abbia ancora buone possibilità di centrare i play off. Dando per scontato che Entella e Cittadella non si faranno del male e che l’Empoli vincerà a Livorno (sennò deh!), le altre tre partite che vedono impegnate le squadre in corsa sono tutte da vivere. Il Chievo riceve il Pescara che non può permettersi di perdere, lo Spezia a Salerno vorrà mantenere la terza posizione e il Pisa a Frosinone, una squadra in crisi di risultati che rischia addirittura di non centrare i play off. Comunque vada a finire noi il nostro campionato lo abbiamo già vinto con la salvezza. A venerdì…

  14. ciao Andrea, il Pisa merita ampiamente i playoff e, forse, la Serie A. Noi, abbiamo trasformato l’anno del centenario in un clamoroso annus horribilis.

    • Claudio non esageriamo ci sono squadre molto più attrezzate del Pisa e l’Empoli è una di queste. Il gran merito di D’Angelo è stato quello di aver fatto rendere al massimo ogni giocatore e quello dei giocatori di aver creduto nel lavoro del mister. Centrare i play off sarebbe il coronamento di una bella stagione quando tutti all’inizio davano il Pisa tra le sicure retrocesse.

  15. Sinceramente,anche arrivandoci ai playoff,con quale spirito li andremmo ad affrontare? Questi sembrano più interessato ad andare al mare che a continuare a fare il loro lavoro.Li avete visti ieri sera Fiamozzi e Tutino a fine partita? A ridere e salutare i giocatori del Cosenza nella più assoluta nonchalance.Se vuoi parlare con gli ex compagni c’è modo e modo.Vieni da un’umiliazione,dovresti averr più rispetto per i tifosi anche se non presenti.

  16. Propongo ai veri tifosi dell empoli..tutti a Livorno venerdi sera..in caso di una pagliacciata di partita come con il Cosenza…che nessuno di questi pseudogiocatori torni a empoli..avete avuto fortuna che non c era nessuno in maratona…marino carica la squadra come il mio gatto su il divano..INDECENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.