Allenamento

Quando la società ha pensato all’esonero di Cristian Bucchi a favore di Roberto Muzzi le incognite erano tante. Perché arrivava a Empoli un tecnico di fatto senza esperienza come capoallenatore e del quale non si sapeva granché, se non che era stato apprezzato come collaboratore di Andreazzoli. Purtroppo, a qualche mese di distanza, le incognite e i dubbi non sono stati fugati. E il ruolino di Muzzi sulla panchina azzurra non ha aiutato in questo senso. Solo una vittoria, ottenuta per giunta all’ultimo minuto, non può bastare per una squadra che ha ancora in mente determinati obiettivi.

Nel frattempo la società ha operato molto sul mercato, regalando a Muzzi calciatori nuovi, anche se alcuni devono passare necessariamente una fase di rodaggio, visto il loro scarso utilizzo. Ma si è creato una sorta di paradosso: ci sarebbe bisogno di maggiore tempo per riassemblare, anche tatticamente, la squadra, ma in realtà il tempo a disposizione è sempre meno. E anche lo stesso Muzzi sembra sulla graticola, nonostante gli attestati di stima provenienti dalla dirigenza.

La direzione imboccata porta a cambiamenti anche tattici. Si pensa di riprodurre il 433 visto nell’ultima uscita. E anche se molti allenatori sostengono che non esista un modulo univoco, c’è bisogno di assoluta chiarezza. Anche a costo di stentare bisogna andare dritti per una strada, perché a questo punto non c’è tempo per gli esperimenti. Il campionato incombe e il tempo stringe, il prossimo avversario è uno di quelli più agguerriti. L’Empoli deve essere consapevole di quello che farà, perché contro il Chievo servirà la massima attenzione e applicazione.

33 Commenti

  1. Ingaggiato Pasquale Marino, che sarà a Empoli già domani mattina. Tutto questo indipendentemente dal risultato di stasera, che comunque presumo negativo visto il caos generale

    • Se la notizia fosse vera, si spiegherebbe la tristezza che Muzzi ha manifestato ieri.
      Se la notizia fosse vera, Muzzi merita rispetto perché si è comportato da ottimo professionista.
      Quasi quasi mi dispiace …

      • Guarda dal lato umano dispiace per tutti, per Veseli per La Gumina e per tutti gli altri…però purtroppo se le cose non girano da qualche parte bisogna rifarsi…

  2. Il problema non è che i nuovi si devono ambientare ma come tutta la squadra scende in campo. Non si parla di aspetti tecnici ma mentali e di approccio.
    Nell’ultima partita in 5 minuti hai preso gol e fatto un errore da oratorio.
    Se stasera non vinci Muzzi salta ma allora per quale motivo non si è cambiato prima della sosta?
    Anche se vincessi potrebbe cambiare qualcosa?
    Magari si ma dovresti dominarla dal primo all’ultimo ma le prestazioni non vengono dall oggi al domani le devi costruire. Tutti chiedono tempo ma ogni partita che passa ce n’è sempre meno.

    • Non si è cambiato prima perchè un nuovo allenatore avrebbe voluto acquistare certi giocatori, mentre a M.uzzi è stato facile imporre quelli che volevano loro. Così quando Ma.rino siederà sulla panchina avrà poco tempo per chiedere certi rinforzi visto che il calciomercato sta per chiudersi. Comunque la bravura del nuovo allenatore sarà quella di dare un gioco in primis, ma per fare questo dovrà capire quali giocatori crederanno davvero in lui perchè sicuramente ce ne saranno alcuni che remeranno contro. Via le mele marce.

  3. Che tristezza questa situazione. E tanti di voi felici quando arrivó Muzzi per mandare via bucchi… Mi ricordo tanti insulti esagerati di alcuni di voi che commentavano. Qua sono almeno 2 mesi che nell’articolo del giorno leggo: “Per invertire la rotta” “Per cambiare passo” e cose così. Oh e son 3 mesi e mezzo che si fa ridere e abbiamo vinto una partita al 94′. Le famose 3 partite della vita, contro 3 squadrette, ci hanno portato 1 punto col Livorno (che a momenti perdiamo). Ma dove vogliamo andare? Qualche domanda a Muzzi e al presidente la volete fare o no? Situazione triste sotto tutti gli aspetti: squadra, allenatore, ultras e giornali locali

      • Credo che la gente avesse tanta voglia di mandare via B.ucchi ed era contenta quando fu esonerato. Poi due giorni dopo si vide che avevano scelto Mu.zzi e tutti storsero la bocca (o almeno io di sicuro). Però a quei punti a scelta ormai fatta si sperò che il problema fosse solo a livello di grinta, invece i problemi erano ben altri: spogliatoio super spaccato la campagna di riparazione secondo me mira ad eliminare le male marce.

    • L esonero di bucchi è stato giusto dopo 3 punti in 6 partite con prestazioni imbarazzanti.
      L errore è stato prendere muzzi e poi confermarlo dopo il Livorno.

  4. La consapevolezza è quella di saper contare come alle elementari caro HOMO SAPIENS Muzzi.
    Sei arrivato ed eravamo 7mi ora con te siamo TERZULTIMI potenzialmente.
    La Juve Stabia era SOTTO DI 14 PUNTI ed ora è sopra di QUATTRO….
    MA DI COSA SI RAGIONA…..
    Comunque io ce l’ho ho solo col grande capo che ti ha voluto….

  5. Con i giocatori che ci sono ora praticamente puoi fare qualsiasi modulo tranne il 352 forse.
    Comunque se cambiare in caso di sconfitta è giusto è veramente senza senso non averlo fatto prima.

  6. Ci sta anche che non è stato mandato via, perché hanno in total rifiutato di venire, e solo ora sono riusciti a trovarne uno.

  7. Mi dispiace per la persona…ma muzzi game over, solo tristezza traspare dalla faccia..come sfiducia da parte dei tifosi azzurri..che dopo aver fatto tremare l inter…ora siamo alla frutta..siamo stati ridicolizzati dalla juvestabia..con calò canotto..e vari scarponi…i tifosi azzurri non meritano questa agonia…dopo aver preso nove giocatori..occorre cambiare la guida tecnica che ora non c è zero assoluto…e prendere un allenatore porca zozza..

  8. Senza parole… fosse vero siamo al ridicolo veramente… rispetto zero… Muzzi deve essere esonerato assolutamente, ma se c’è già il sostituto si manda via SUBITO!!! Ci vuole rispetto, il suo lavoro (bene o male che sia) l’ha fatto!
    Se il sostituto non è ancora arrivato si siede Buscè una volta in panchina e poi arriva quello nuovo, NON ESISTE FARE COSÌ, correttezza zero!!
    Siamo sempre più in basso, in tutto!

    • Non avevano il coraggio di mandarlo via solo dopo una partita con i nuovi: partita che forse speravano andasse meglio ed invece non avendo fatto punti vogliono affrettarne il licenziamento…

    • Don’t surprise yourself: it’s Family’s style since 1996, you can ask to Silvano Bini.
      (scritto in inglese come piace alla contessina)

      Ma stasera vincono, tranquilli.

  9. Il povero muzzi ha la colpa di essersi imbarcato in un’impresa più grande di lui. Come il genio filoguidato di ischia. E’ stato mandato allo sbaraglio e lasciato solo. Quindi per quale motivo è stato preso?

    Un altro allenatore lo trovano, che sia marino, aglietti o un altro, basta pagare e specie chi è a spasso non ci pensa due volte. Ma un maccarone che ti tiene insieme la squadra e l’ambiente come nel 2012 stavolta non c’è, come non ci sono i moro, i tavano, i valdifiori, gli stovini o i buscè…gente che ci metteva il cuore e si vedeva. E in campo vanno i calciatori, non gli allenatori.

    • Bravo, ma Maccarone è stato additato al pubblico ludibrio (degli stolti) come il responsabile della retrocessione. Se ora ci fosse stato lui come dirigente, così come doveva essere, non s’era in questa situazione. Ma si è scelto di ammainare le bandiere, che sono pericolose per i manovratori, e di andare avanti con i signorsì e i lacchè che ammorbano un ambiente che è sempre stato piuttosto sano

  10. Non credo che abbiamo già preso Marino. Se così fosse, si può qualificare questa Società – Family, una vera Società di CACCA.
    Tutti siamo d’accordo che l’allenatore va cambiato, anzi, andava cambiato da “illo tempore”.
    Ma prendere un allenatore nuovo e mandare sulla panchina in una partita delicatissima come quella di stasera quello esonerato, è roba da maiali!!!!!!! Neanche nel Burkina Faso possono fare schifezze come queste!!!!!
    Se invece si dice che, in caso di non vittoria, o anche di vittoria a seguito di una pessima prestazione c’è già pronto il nuovo allenatore, allora è un’altra cosa.

  11. A me piacerebbe vedere un attacco a 2, con la mantia e la gumina. son convinto che nino ne gioverebbe parecchio….e comunque gli attaccanti vanno tenuti vicino all’aria di rigore….

  12. E un tu devi prende gooooooolllllll!!!!!! Qui nessuno si rende conto del dramma grosso che ci sovrasta. S’ha una difesa di burroooooo!!!!!!

    • Siamo nulli in attacco non tirando mai in porta.
      Prima bisogna sistemare l attacco rendendolo pericolo e poi il centrocampo facendo filtro.
      Basterebbe segnare un gol più degli altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here