MODENA-VARESE 1-2 (p.t. 0-0)
Stadio “Alberto Braglia” di Modena ore 18.00
ARBITRO: Mariani
RETI: 69′ rig. Ebagua (V), 71′ Stanco (M), 90’+4′ Kone (V)

 

Terzo successo in tre gare per il Varese che vince 2-1 a Modena con un goal a tempo scaduto di Moussa Kone e balza in vetta alla classifica in solitudine in attesa delle gare di domani con 8 punti anzicchè 9 a causa del punto di penalizzazione per il calcioscommesse. Dopo un primo tempo chisusosi a reti inviolate il match si sblocca al 24′ della ripresa quando Ebagua trasforma un rigore che lui stesso si è procurato provocando l’espulsione del “canarino” Zoboli. Il Modena ci mette solo due minuti per riequilibrare il. match con Stanco, appena subentrato a Surraco, che trova il colpo vincente in mischia. Quando la gara, che nel frattempo si è surriscaldata, sembra avviata a concludersi in parità, arriva il goal di Kone, su assist di Neto Pereira fuggito sulla destra.

 

VERONA-REGGINA 2-0 (p.t. 1-0)
Stadio “Marcantonio Bentegodi” di Verona ore 20.45

ARBITRO: Irrati
RETI: 9′ Laner (V), 51′ rig. Gomez (V)

 

Il Verona di Mandorlini, dopo due pareggi nelle prime due gare, supera 2-0 una buona Reggina, conquista la prima vittoria della nuova stagione di Bwin e risale la classifica. La Reggina, che ha conservato l’ossatura della scorsa stagione, rimane ferma a un punto ma ha già scontato tre punti di penalizzazione per il calcioscommesse.
Verona in vantaggio al 9′ grazie ad una indecisione del giovane portiere della Reggina Baiocco che invece di rinviare il pallone su di un salvataggio sulla linea di porta di Rizzato (conclusione di Cacia) controlla male e si fa rubare il tempo da Juanito Gomez: il pallone schizza verso Laner, per la prima volta titolare dopo il suo ritorno nella formazione scaligera, che batte prontamente a rete. La reazione della Reggina non produce grandi paure al portiere veronese Rafael tranne che sul finire del primo tempo con un gran tiro di Rizzato, da lontano, che si perde di poco fuori. Partenza-boom del Verona nella ripresa con almeno tre palle-goal fallite per poco (due da Cacia). Ci pensa il sig. Irrati a dare una mano all’undici di Mandorlini che non trova il goal del raddoppio  inventandosi un fallo in area reggina di Di Bari su Cacia e concedendo un rigore che, trasformato da Juanito Gomez, regala il comunque meritato 2-0 ai gialloblu di casa. La Reggina si muove bene ma la sua manovra non ha sbocchi pericolosi oltre i sedici metri ed il Verona controlla con relativa facilità il match e regala la prima gioia ai suoi tifosi.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome seguire gli azzurri in diretta
Articolo successivoABBONAMENTI | Delusione: quota abbonati ancora con il segno meno, ma…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here