Gli azzurri digiuni di vittorie da quattro turni cercheranno nella trasferta di Bergamo non solo di tornare a vincere ma di mettere il record di sei vittorie esterne nel campionato di serie A. Di fronte un’Atalanta in crisi che cercherà di vendere cara la pelle.

Vediamo le ultime.

 

empoli atalanta (9)Rifinitura mattutina per i nostri svoltasi ovviamente a porte chiuse. Nonostante i nostri occhi non abbiamo potuto osservare le ultime indicazioni di mister Giampaolo non dovrebbe essere difficile ricostruire l’undici iniziale che andrà in campo domani a Bergamo.  Da dire in apertura che ci sono due defezioni dell’ultimo minuto che in qualche modo  cambiano un minimo le carte in tavola.  Assieme all’indisponibile ed ormai lungodegente Costa, resterà a casa anche Daniele Croce, vittima di un problema all’adduttore per il quale non potrà recuperare entro domani. È invece un affaticamento a tenere fermo Alessandro Piu, altro indisponibile sicuro per domani. Scontata dunque a questo punto la presenza in campo dal primo minuto di Buchel che andrà ad agire da interno sinistro di centrocampo. Rispetto alla gara di mercoledì scorso non dovremmo poi trovare altre variazioni nello schieramento iniziale con dunque un altro gettone da titolare per Camporese. Ariaudo  stavolta sarà tra i convocati e partirà dalla panchina, una panchina che rivedrà anche Marko Livaja  assente nella sfida infrasettimanale. Davanti, la coppia Maccarone-Pucciarelli sarà supportata dal trequartista Saponara.

In panchina dunque dovremmo trovare: Pelagotti, Pugliesi, Ariaudo, Bittante, Cosic, Zambelli, Diousse, Krunic, Maiello, Livaja, Mchedlidze..

Gli indisponibili sono: Costa, Croce, Piu.

Marco Giampaolo sottolinea in conferenza come le partite a Bergamo siano ambientalmente sempre difficile ed il momento non prettamente positivo degli orobici va assolutamente preso con le molle.

 

In casa nerazzurra si vara il 4-3-3 con gli ultimi arrivi del mercato di gennaio in campo la davanti. Borriello e Diamanti saranno infatti protagonisti nel tridente offensivo accanto a Gomez. A centrocampo si giocano una maglia Freuler e Migliaccio mentre in difesa il ballottaggio che tiene in dubbio Reja è tra Raimondi e Conti con il primo in vantaggio. Sono tre gli indisponibili per i padroni di casa, ovvero Carmona, Paletta e Bellini.

Per il tecnco Reja il test con l’Empoli è la gara verità per capire se la squadra puo’ ambire ad una salvezza tranquilla o meno.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

atalanta_jpg logo empoli
4-3-3 4-3-1-2
SPORTIELLO SKORUPSKI
RAIMONDI LAURINI
TOLOI TONELLI
CHERUBIN CAMPORESE
BRIVIO MARIO RUI
FREULER ZIELINSKI
DE ROON PAREDES
KURTIC BUCHEL
DIAMANTI SAPONARA
GOMEZ MACCARONE
BORRIELLO PUCCIARELLI

 

 

Alessio Cocchi 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Storia di Atalanta-Empoli
Articolo successivoPRIMAVERA | Brutta sconfitta interna col Palermo: ora siamo quarti!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

13 Commenti

  1. Io dico solo che quando sento parlare e dire che la squadra di turno ci batte, ci sottovalutano e non ci danno per “favoriti” (eccezione per Mondonico) noi diamo il meglio … 14 ragazzi capaci fare grandi cose ci saranno anche domani sera … forza azzurri!

  2. Gara molto indicativa per le nostre ambizioni contro una buona squadra quando gioca in casa. Atalanta favorita ma noi andiamo a Bergamo per vincere!

  3. Non scherziamo, Rick deve sempre giocare. Anche se non segna, poi ti tira fuori una giocata come con il Milan e mette un compagno davanti al portiere. Domani prova del nove per Camporese. Vai Michele !

  4. Bittante a sinistra è una soluzione di ripiego.Il suo ruolo ideale è l’esterno destro,possibilmente il laterale di un centrocampo a cinque.Chi critica troppo Saponara secondo me dovrebbe tifare Barcellona.Solo loro hanno fenomeni per 60 partite l’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here