Ieri sera, nel programma della seconda giornata delle qualificazioni ai mondiali “Brasile 2014” era in programma Georgia-Spagna.

 

Nelle fila dei georgiani era presente il nostro Levan Mchedlidze, partito titolare come ormai capita da diversi incontri. Un match importante e suggestivo che ha chiamato a raccolta un intera nazione riempiendo in ogni ordine di posto lo stadio di Tiblisi. E la squadra dell’ex Unione Sovietica per poco non riesce anche a strappare un’impresa portando a casa un pari che sfugge soltanto a quattro dalla fine quando Soldano gela lo stadio georgiano.

 

Dicevamo che il nostro Levan è partito titolare ed ha giocato buona parte della gara, sostituito poi al 34° del secondo tempo da Sirbiladze. La Georgia, allenata da Ketsbaia è scesa in campo con il solito modulo 4-2-3-1 e Levan è stato messo a fare l’ultimo degli attaccanti, una posizione certo che rende molto difficile la possibilità di andare in gol anche perchè a lui viene chiesto di giocare “sporco” facendo molto movimento e facendo da sponda per i tre dietro che si inseriscono. Da qui raccontiamo di una prova che praticamente non ha mai visto Levan a tu per tu con Casillas ma che però ha fatto andare molto vicino al gol i compagni, soprattutto quando nei primi minuti della ripersa mette in moto Targamadze che si trova davanti al portiere spagnolo che gli chiude lo specchio.

Un po’ come spesso capita, le prove generose degli attaccanti non vengono mai valorizzate, se appunto non ci sono gol o almeno occasioni importanti, e cosi, leggendo alcuni giornali si nota che Levan difficilmente riesce, nelle pagelle, a prendere la sufficienza piena.

Restano però le parole del tecnico georgiano che invece, ancora una volta, amplifica la prestazione di Mchedlidze definendolo fondamentale.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDall'infermeria: Saponara a rischio
Articolo successivoDal campo…novità in vista?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

17 Commenti

  1. A Livorno 4-2-3-1

    Dossena
    Laurini. Pratali (Ferr). Romeo. Gerini.
    Spinazzola. Valdifiori. Moro. Cristiano.
    Maccarone.
    Levan.

    Saponara non c’è. Forse nonc’è neanche Pratali…
    Levan lavoro sporco e Macca Gol!

  2. Levan se trova bernardini e lambrughi invece di piquè e ramos ci sta anche che faccia goal…
    è grosso, ha bisogno del ritmo partita e soprattutto di non infortunarsi!

  3. E bravo Levan!!
    Concordo con la formazione fatta da Dash, ma forse al posto di Spinazzola proverei Pucciarelli..poi si fa’ per chiacchierare..

  4. io invece proverei ferreira-pratali, o se pratali non ce la facesse ferreira-tonelli. insomma, io ferreira voglio almeno vederlo giocare

  5. Gigliotti;
    2008/2009; Monaco(serie B francese)21 presenze 1 goal
    2009/2010; Monaco(serie B francese)35 presenze 8 goal
    2010/2011; Novara(serie B) 11 presenze 0 goal
    2011/2012;Foggia (C1) 31 presenze 2 goal
    2012/2013;Empoli (serie B) * Speriamo che faccia bene!!
    Le statistiche non sono male, ma non avendolo ancora visto giocare( tranne 10 minuti col Novara) non posso rendermi conto se e’ meglio di Regini…..

  6. Anch’io sono curioso di vederlo giocareFerreira, perché nelle amichevoli pre-campionato a fatto sempre bene, forse Sarri non lo ancora messo perché in un campionato come la serie B e’ rischioso mettere un 19enne spalle alla porta…

    • E allora…
      Se è stato valutato un buon giocatore andrebbe provato!
      Se fosse stato preso solo per la panchina avevamo già altri elementi. Insomma sarebbe stata l’ennesima scelta sbagliata della dirigenza…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here