A sorpresa (e forse è dir poco) apprendiamo del fatto che Antonio Buscè si è accordato per la prossima stagione con la società del Pisa.

 

La notizia la prendiamo direttamente dall’organo ufficiale dei nerazzurri che cosi recita:

 

“A.C. Pisa 1909 comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni del calciatore Antonio Buscè.

Il centrocampista campano, classe 1975, ha bisogno di poche presentazioni. Il suo curriculum riporta 19 stagioni da professionista, 7 di queste nella massima serie con le maglie di Bologna ed Empoli. E proprio con toscani e rossoblu’ Antonio Buscé ha vissuto sicuramente le esperienze piu’ importanti mettendosi in luce per la sua capacità di diventare un vero e proprio jolly del reparto e per l’abilità nell’andare a segno.

Nella scorsa stagione Antonio Buscé ha collezionato 33 presenze (5 reti) in cadetteria contribuendo attivamente alla salvezza dell’Empoli.

Il calciatore sarà a disposizione del tecnico già da domani, giovedì 9 agosto.”

 

Il napoletano avave fatto capire in tutte le lingue che la sua voglia di giocare era ancora viva e che magari la sola possibilità di avere una squadra del settore giovanile azzurro da allenare, avrebbe potuto lenire il dispiacere nel’attacare le scarpette al chiodo.

Ecco quindi che, chiuse tutte le porte ad Empoli, il giocatore ha valutato l’idea di cambiare società, non chiudendo quindi la carriera ad Empoli.

 

Dalla scadenza dello scorso 30 Giugno avevamo provato a contattare svariate volte Buscè, il quale si è sempre fatto negare perchè, da quanto arrivatoci da chi era accanto a lui, molto arrabbiato per come le cose ad Empoli non si erano evolute. Magari adesso con un pizzico in più di serenità, riprovandoci, riusciremo a sentire un suo pensiero.

 

Nel frattempo ad Antonio mandiamo i nostri in bocca al lupo.

 

Al. Coc.

28 Commenti

  1. Come sempre a Empoli ci garba sputare sulle bandiere. Ad Empoli la parola “riconoscenza” forse non è conosciuta bene. Abbiamo sputato su Vannucchi, lo abbiamo fatto su Stovini e adesso su Buscè. Il prossimo è Ciccio Tavano che l’anno prossimo va in scadenza. Poi sarà la volta di Moro ecc. Ecc… Insomma il metodo più veloce per farci ricordare che il calcio è diventato solamente una questione fredda, solo soldi, solo business e vi hanno fatto perdere la ragione dimenticando i valori, gli idoli le bandiere e le emozioni.
    Non chiedo chissà che cosa, ma almeno che uno come Antonio possa presentarsi quantomeno allo stadio e farci un saluto davanti a tutti, allo stadio, dove possa prendersi 10 minuti di applausi, perché se li merita, se li merita tutti.
    Come al solito noi ce ne freghiamo , noi sputiamo sulle bandiere, stiamo a parlare di soldi di ridimensionamento di stron**te su putt***te e ci dimentichiamo che ogni anno mandiamo a quel paese persone che sono diventati idoli per i tifosi senza dare a questi ultimi almeno la soddisfazione di poterli RINGRAZIARE.

    • due cose:
      Stovini non è mai stato una bandiera dell’Empoli.
      Buscé, pur essendo stato secondo me l’ala destra piu forte che abbiamo avuto, già in passato non si era comportato da ‘bandiera’, facendo le bizze e poi un gran casino per andare a prendere piu soldi da un’altra parte.

      che sia andato al pisa a me non fa ne caldo ne freddo, ha ragione il pisano quando dice che la rivalità c’è come c’è fra tutte le città toscane, ma nulla di particolare.

      ci vogliono rivalità grosse per contestare ad un calciatore di essere passato ‘al nemico’.
      anche perché non mi pare che prima degli ultimi derby col pisa, noi come tifosi, si sia fatto capire ai calciatori che era una partita per così dire ‘speciale’.

      in questo senso i calciatori vanno ‘educati’, sennò ci si scandalizza sul nulla.

  2. impensabile non trattenere in rosa o in società un Uomo del genere.. scaricato ben due volte dall’Empoli, ma penso che sia uno dei più grandi giocatori e uomini che abbia mai visto con la nostra maglia

  3. Concordo con “SoloEmpoli”, non sappiamo tenerci strette delle persone che hanno fatto il bene dell’Empoli, forse ha 36/37 anni era troppo chiedergli un’altra stagione in serie B, ma almeno garantirgli un posto importante nella società, queste persone hanno fatto il bene dell’Empoli e noi gli ringraziamo in questo modo…
    Poi a Busce’ non gli va’ detto niente, in campo ha dato sempre l’anima e anche fuori dal campo ci ha messo sempre la faccia!!!
    Non capisco come mai la società decida di continuare a muoversi in questo modo…….mah…..

    Buona fortuna Antonio!!!

  4. Tutto questo amore e poi è andato ad una delle peggior rivali dell’Empoli…
    Buscè non è tornato a gratis…lo stipendio glielo davano e neanche poco…gli era stato proposto il ruolo di allenatore delle giovanili ma ha rifiutato perché voleva giocare…
    Quando si parte con un nuovo ciclo non si può ripartire da i 37enni…
    Non scherziamo…
    Buscè rimarrà sempre nei nostri cuori ma per il mio parere non doveva tornare neanche l’anno scorso…

  5. grande giocatore e grande uomo sempre a metterci la faccia quando le cose non andavono.. e poi perchè dobbiamo far smettere i giocatori che ancora si sentono giocatori? Bravo Antonio hai fatto bene! In bocca a lupo!

  6. Rivali? A Pisa nessuno considera l’Empoli una rivale. Un po’ di campanilismo toscano come con altre squadre e niente di più.

  7. A PISA NESSUNO CONSIDERA RIVALI GLI EMPOLESI , ANZI CASOMAI LA COSA COMUNE E’ L’ODIO PER I FIORENTINI DI M……

  8. Guardate che non è cosi’ facile allenare in un settore giovanile professionistico non è che ci si sveglia la mattina e siamo in grado di insegnare calcio….

  9. CONDIVIDO LA RABBIA DI BUSCE’…E QUELLA DI STOVINI…CONTRO LA SOCIETA’.
    .
    NON C’ENTRA NIENTE IL RINNOVARE LA ROSA PUNTANDO SUI GIOVANI O IL PESO DEGLI INGAGGI.
    .
    PERCASO HA SENSO PER VOI PRENDERE PRATALI PER STOVINI?
    C’E’ UN SENSO IN QUESTA SCELTA…NO.
    .
    PIU’ SEMPLICEMENTE PARE CHE NON SIANO STATI RICONFERMATI SOLO PERCHE’ BUSCE’ E STOVINI SI SONO PERMESSI DI DIRE
    (IN PRECEDENTI INTERVISE) CHE LE PROBLEMATICHE LEGATE ALLO SCORSO CAMPIONATO ERANO DOVUTE ALLA PRESENZA DI TROPPI GIOVANI GIOCATORI IN PRIMA SQUADRA (PERDENDO QUINDI IN ESPERIENZA) E PERDENDO POI SUL CAMPO.
    .
    E MI PARE PROPRIO CHE AVESSERO RAGIONE.
    .
    CORSI NON GLIELO HA PERDONATO.
    INTERPRETANDO MALE LE LORO AFFERMAZIONI CHE ERANO A FIN DI BENE.
    PER CORSI..MAI PARLARE MALE DEI GIOVANI.
    DA QUI NASCE LA SUA PUNIZIONE…(PARATA CON LA SCUSA DEGLI INGAGGI).
    .
    OVVIAMENTE POTREMMO PAGARE CARO PREZZO NOI TIFOSI…QUESTA SCELTA

  10. Pratali ha 33 anni, Stovini 37 e Buscè 38…mi pare che la differenza sia abissale…inoltre Sarri aveva bisogno di un mancino forte fisicamente e questo Stovini non è…
    Bisognava comprare un altro terzino e non Vinci comunque…

    Pensate sempre di sapere tutto…Spogliatoio e roba varia…Come mai se era fisicamente integro e da serie b non l’ha preso una squadra di serie b??

    Ancora bisogna attaccarsi ai 37enni…sicuramente a livello di gruppo Stovini e Buscè non hanno dato niente…altrimenti con la squadra dell’anno scorso sicuramente avremmo fatto qualcosa in più…
    Bisogna ripartire e rifondare…via i 37enni non servono a niente!

    • VA BENE SU CODESTA STRADA SI FA TRE PUNTI IN TUTTO IL CAMPIONATO…TANTO L’HA MARCATO REGINI IL GOL DEL PARI IN CAMPIONTAO COL VICENZA…CHE C’HA PERMESSO DI ANDARE AI PLAY OUT SEMPRE COL VICENZA.
      .
      QUEL CHE HO SCRITTO SOPRA E’ COSI’ PERCHE’ E’ TRAPELATO.

  11. Un conto è la gratitudine, un conto è il dover mettere su una squadra competitiva!
    E’ indiscutibile che Antonio la passata stagione abbia fatto tanto per i nostri colori e questo non va dimenticato!
    Ma è anche vero che la volontà evidente della società è quella di non ripetere quest’anno gli errori del passato. E’ stato messo su un progetto ben definito (mai era successo che la rosa fosse gia quasi al completo con così grande anticipo), partendo da quelle che sono le indicazioni tattiche dell’allenatore. Sarri è un allenatore che punta molto sulle sovrapposizioni dei terzini e vuole gente in grado di coprire la fascia per 90 minuti (infatti ha espressamente chiesto due giocatori per ruolo). E’ evidente che Buscè per quanto generoso, non sia più capace di fare il lavoro che vorrebbe il Mister.
    Quindi a qst punto la società cosa avrebbe dovuto fare? Imporre al nuovo allenatore qualcuno solo per debito di gratitudine?
    Questo errore è già stato fatto in passato e ancora ne paghiamo le conseguenze!
    E poi Antonio non è stato scaricato… gli era stato comunque proposto un ruolo societario, se poi lui ha deciso diversamente non resta che fargli un grosso “in bocca al lupo” per la nuova avventura!!!!!

    • NO NON SONO DACCORDO SE SI DICE CHE LA SQUADRA E’ GIA’ COMPLETA IN ANTICIPO.
      1) SONO TUTTI GIOCATORI DI SERIE PRO O GIOVANI PROMESSE QUINDI DEVONO DIMOSTRARE ASSIEME CHE POSSONO FARCELA E QUESTO LO VEDREMO SOLO DOPO LE PRIME PARTITE.
      PER ORA SAPPIMO CHE SARRI RIESCE A FARLI GIOCARE E CHE CI SONO LE POTENZIALITA’ PER FAR BENE.
      SOPRATUTTO IN DIFESA SI DOVEVA CERCARE UN’ALTRO GIOCATORE DI LIVELLO E DI ESPERIENZA.
      .
      LE SQUADRE CHE VOGLIONO SALVARSI HANNO BISOGNO DI DIFENSORI SOPRA LE RIGHE (POI DA META’ CAMPO IN SU’ POSSONO ESSERE ANCHE TUTTI GIOVANI PROMETTENTI).
      .
      BUSCE’ POTEVA ESSERE IMPIEGATO A META’ CAMPO COME ESTERNO
      DICIAMO CHE CON LA COPPIA PRATALI E POI STOVINI I TASSELLI DIFENSIVI ERANO A POSTO.
      .
      NE SAREBBE USCITA UNA DIFESA COL FRANCESE PRATALI STOVINI E REGINI (QUESTA E’ UNA BUONA DIFESA. AD ESEMPIO.

      • Torno a ribadire che da parte mia c’è la massima gratitudine per quello che Buscè ha fatto con la maglia Azzurra!
        Ma un conto è la gratitudine e un conto e il dover prendere atto di una situazione anagrafica/tecnico-tattica inconfutabile!
        L’Inter con la gratitudine post triplete s’è ritrovata a fare due annate fallimentari e con giocatori ormai bolliti sulle spalle.
        La Juve non a caso ha vinto lo scudetto quando Agnelli ha ufficializzato che Del Piero non faceva più parte del futuro bianconero…
        A volte ci dimentichiamo che nel calcio, specialmente in B, conta correre tanto e avere tanta voglia di mangiare l’erba del campo. Quest’anno è vero abbiamo preso tanti giocatori di Lega Pro, o di belle speranze… ma è proprio in questa maniera che in passato abbiamo costruito le nostre fortune! Ricordiamoci i vari Rocchi, Tonetto, Esposito, Martuscello, Buscè, Tavano, Maccarone, Di Napoli, Saudati, Di Natale, Almiron, Bresciano, Grella etc. etc
        Tutti giocatori sconosciuti, provenienti dalla C, da campionati minori (vedi Australia) o dalle giovanili di altre squadre di A. Tutti giocatori desiderosi di emergere, che hanno fatto la ns storia più o meno recente e che hanno portato la famma dell’Empoli ai massimi livelli.
        Adesso dobbiamo augurarci che i vari Ferreira, Romeo, Spinazzola, Laurinì, Pecorini, Croce, più i ns giovani (Guitto, Signorelli, Shakiladze, Pucciarelli) ripercorranno le orme di chi li ha preceduti. Con la fiducia che i giocatori più carismatici che sono rimasti (Moro, Valdifiori, Lazzari, Tavano) siano in gado di aggiungere quel pizzico di esperienza necessaria per creare una buona squadra.

  12. e’ vero quello che dici giova 4 empoli,qui si parla,si parla,ma come sono andate le cose e’ come le hai riportate tu,in maniera perfetta,Antonio voleva giocare ancora e non fare l’allenatore o dirigente a empoli e quindi e’ cosi’che e’ andata.

  13. Ma Stovini deve giocare fino a 96 anni?? La società ha scelto di distaccarsi il piu possibile dall’anno scorso e continuiamo ancora a parlare di Stovini e Buscè…
    E come se la Juve non vince e si appella al fatto che non c’è piu del Piero…dai ragazzi…bisogna saper ricominciare da capo…di Ferreira e Romeo si parla bene…a centrocampo dove nel 4231 Buscè…a fare l’attaccante??
    Per favore Dash…dove è scritto che ci vuole i giocatori di esperienza prr vincere in serie b…il pescara è andata in serie a con una squadra di ragazzini…
    È lampante che a 37 anni non puoi fare 45 partite…e non puoi pagare uno stipendio come quello di Stovini per un giocatore che non può garantire tutte le partite…Buscè inoltre era proprio un giocatore non adatto al gioco di Sarri…
    Quanto dovremo ancora parlare dei fantasmi di Stovini e Buscè?

    • “Per favore Dash…dove è scritto che ci vuole i giocatori di esperienza prr vincere in serie b”.
      .
      SEMPLICEMENTE BASTA VEDERE COSA E’ SUCCESSO E COME SI E’ ARTICOLATO LO SCORSO CAMPIONATO.

  14. Formazione dell’Empoli dell’anno scorso
    Dossena
    Buscè – Stovini – Ficagna – Gorzegno
    Moro-Coppola-Ze Eduardo
    Lazzari
    Maccarone-Tavano

    Mi pare ce ne fosse anche troppa di esperienza…e sai benissimo come è andata la stagione dell’Empoli…bisogna dare spazio ai giovani e alla gente che ha fame…non gente agli ultimi contratti…
    Dopo l’ultim’anno bisognava rifondare completamente…e non puoi rifondare partendo da Buscè e Stovini…
    Comunque vedo che hanno fatto le corse per accaparrarsi i nostri vecchi svincolati…Stovini è a casa e Buscè è a Pisa in C1…
    Buscè e Stovini li ringrazierò sempre ma adesso è ora di cambiare!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here