Pochi giorni dopo l’intervento subito al crociato, ha parlato Claudio Coralli, e le sue prime parole, più che ottimistiche, viste che dovrà star fermo quasi 6 mesi, sono state quelle del ” Sarò il rinforzo dell’Empoli nel prossimo mercato di gennaio“.

Perole rilasciate in questa intervista raccolta dal collega Carlo Salvadori de “La Nazione” e pubblicata questa mattina sulle pagine del quotidiano fiorentino:

 

Claudio, l’intervento è andato bene, possiamo già ipotizzare una data per il tuo rientro?
«Dovrei tornare in campo nei primi giorni di febbraio, con l’avvio del girone di ritorno e al termine della lunga sosta invernale introdotta quest’anno in serie B».

 

Per rispettare i tempi di recupero, fin da domani Coralli comincerà la lenta riabilitazione allo stadio…
«Sarò naturalmente obbligato a compiere passi molto graduali anche con l’obiettivo di non perdere il tono muscolare della gamba. Lo scopo è quello di riprendere a correre entro due mesi e mezzo e, quindi, all’inizio di novembre. So di essere in buone mani perché lo staff dell’Empoli è di prima qualità e cercherò finalmente di mettermi alle spalle questo periodo negativo».

 

Cosa ricordi dell’infortunio subìto col Vicenza?
«Ero entrato da pochi minuti quando mi sono trovato a terra senza alcun contatto con un avversario. E’ stato un episodio sfortunato, di cui nessuno ha responsabilità. Ma desidero non parlarne più e guardare al futuro».

 

La società non dovrebbe prendere un altro attaccante per rimpiazzarti…
«Questo atto di fiducia nei miei confronti è impagabile, anche se c’è tempo fino al 31 agosto per eventuali acquisti».

 

Sabato sarai al ‘Castellani’ per la sfida contro la Reggina?
«Penso proprio di sì e aspetto una bella prestazione dai miei compagni di squadra. Sono sicuro che i tifosi empolesi si toglieranno molte soddisfazioni in questa stagione perché si sta formando un grande gruppo con tanti elementi di valore. Sarri, poi, è un ottimo tecnico e una bravissima persona: sono certo che mi aiuterà nel percorso di guarigione».

 

Le amichevoli estive hanno dunque fornito risposte positive?
«Il calcio d’agosto non è attendibile, ma sono ottimista per il nostro campionato poiché nello spogliatoio c’è un notevole entusiasmo. Sono convinto che con questo spirito i risultati arriveranno e non avremo perciò problemi a raggiungere il traguardo minimo della salvezza. Già domenica, intanto, avremo annullato la penalizzazione di un punto».

 

Però la Reggina è reduce dal rotondo successo in casa del Modena in Coppa Italia…
«Non importa. Un anno fa noi eliminammo la Sampdoria e poi abbiamo rischiato di retrocedere. Ad ogni modo, occorrerà una prova maiuscola per conquistare la prima vittoria».

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoppa Italia, Siena a fatica supera Vicenza
Articolo successivoMercato chiuso? Forse no….
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. “Gia’ da domenica,intanto avremo annullato la penalizzazione di un punto”
    Già…adesso pero’ una toccatina de cojoni un ci sta’ male…. 🙂

  2. DISCREPANZE…
    dalle parole di Caludio si legge:
    “Il calcio d’agosto non è attendibile, ma sono ottimista per il nostro campionato poiché nello spogliatoio c’è un notevole entusiasmo”.
    .
    Peccato che Sarri t’abbia smentito sopratutto al termine della partita col pisa…
    Non a caso il Mister ha parlato “di preuccupazioni” non solo dovute agli infortuni…anzi..
    .
    Mhaa…via speriamo in bene per sabato…il debutto in casa aiuta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here