Per fortuna le sue condizioni risultano essere migliori di quanto temuto, e forse, con un pizzico di fortuna potrebbe già essere a dar man forte ai compagni domenica prossima. Parliamo di Daniele Croce, un giocatore che stiamo iniziando a conoscere da quando, la scorsa estate è arrvato ad Empoli, fortemente voluto ( a giuta ragione) da mister Sarri.

Lo abbiamo contattato:

 

Allora Daniele come stai?

Sto meglio, ho fatto alcuni esami che hanno escluso fratture, si tratta soltanto di una distorsione alla caviglia, che mi obbligherà a stare fermo qualche giorno. E’ andata meglio di quanto non creduto sul momento.

 

 

Ci puoi descrivere la dinamica del infortunio?

Si certo, sono stato lanciato sulla fascia da una bella palla di Saponara, mi è venuto incontro il difensore del Vicenza che è entrato in scivolata, il mio piede si è trovato sotto di lui e la caviglia si è girata. Una dinamica molto particolare quanto sfortunata.

 

 

Visto che hai avuto un infortunio a inizio stagione, sei stato operato e sei stato fuori per un pò di tempo, hai temuto di attraversare nuovamente il tunnel?

Un po’ di paura c’è stata, perchè si trattava dello stesso piede, e che inizialmente faticavo a camminare. Anche se ho capito che si trattava di un tipo di infortunio totalmente diverso. Sicuramente la cosa mi sarebbe dispiaciuta molto, per fortuna le cose sono andate diversamente, altrimenti sarei stato da candidare agli oscar della sfiga (ride, ndr.)

 

 

Il fatto che tu conosci il mister, avendolo già avuto in passato ti ha reso le cose più facili? 

Sicuramente lui sa quello che posso dare, e questo è stato un fattore importante per quanto concerne il mio recupero. Siamo in un momento felice, abbiamo inanellato una serie abbastanza lunga di risultati, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Bisogna ricordarci le difficoltà di inizio stagione.

 

 

A questo proposito questo girone d’andata si conclude con due partite toste: Domenica trasferta a Cittadella, poi il Verona; Con il Cittadella è una sorta di confronto tra le due sorprese del campionato, sei d’accordo?

In effetti si tratta di una settimana difficile, perchè abbiamo davanti a noi due partite da prendere con le molle. Il Cittadella sta facendo come noi buone cose, ed è insieme a noi la sorpresa, considerato i punti che ha in classifica, mentre il Verona è una partita difficile da affrontare non solo per il valore dell’avversario ma anche per il blasone.

.

Per PianetaEmpoli.it

Stefano Scarpetti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAuguri!
Articolo successivoIl Grosseto cambia ancora tecnico
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Grande daniele grazie a te questo empoli ha trovato il suo assetto tattico..con te in campo l’ empoli da di piu’ perche’ corri come un pazzo !!!!domenica abbiamo bisogno di te !!!

    • dopo anni buoni in serie b nei primi anni 2000 e’ stato inspiegabilmente per diverso tempo in serie c ma e’ ovvio che qui siamo davanti a un ottimo giocatore..sicuramente uno che fa la differenza…e poi e’ pure simpatico..non e’ cosa di tutti i giorni..

  2. Giocatore poco appariscente, ma fondamentale per l’Empoli!!! Si i tre tenori sono decisivi, ma da quando questo ragazzo è tornato abbiamo iniziato a volare. Lo si capiva già dalla disastroca sconfitta con l’Ascoli, quando entrò a 20 minuti dalla fine!!! Bravo Daniele

    • Bè…sul fatto che sia poco appariscente si potrebbe anche non essere tanto daccordo…Perchè?Perchè quando salti l’uomo come fa lui,quando sei sempre nel pieno dell’azione come fa lui,quando ti fai la fascia(da mezz’ala)avanti e indietro come fa lui e soprattutto con dei cambi di marcia piuttosto evidenti…..è un po’ difficile dire che non è appariscente…almeno vedendolo dal campo…..

  3. Senza togliere niente a nessuno, per me Croce rappresenta il vero uomo decisivo della squadra di quest’anno.
    Che il dio del calcio ce lo mantenga in salute!

  4. Anche per me Croce e’ un giocatore fondamentale per noi, grande corsa e bravo a saltare l’uomo nell’uno contro uno..
    Abbiamo bisogno di lui Domenica!!

  5. E’ il nostro Cossu. Generoso, versatile, affidabile, ragazzo per bene. Da Empoli. Meritava forse qualcosina in più in carriera. Non mi meraviglia il suo rendimento. Possiedo gelosamente due sue maglie. Una bianca del Taranto ed una color amaranto dell’Arezzo. Mi mancherebbe quella azzurra. Capito Daniele ? 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here