Grazie all’ufficio stampa del Piacenza Calcio ed ai colleghi di RadioSound abbiamo contattato il tecnico piacentino, Massimo Cerri, nostro prossimo avversario per il secondo turno di Tim Cup in programma domenica sera allo stadio empolese.

 

Mister domenica il suo Piacenza verrà a far visita all’Empoli per la Coppa Italia, che gara si aspetta?

Attualmente c’è un abisso tra noi e l’Empoli, se dobbiamo parlare seriamente è ovvio che per noi sarà una gara difficilissima contro una delle squadra, a mio avviso, migliori della prossima serie B. Oltretutto l’Empoli è al completamento della sua fase di preparazione al campionato, avendo fatto un percorso preciso, mentre noi praticamente iniziamo adesso con tanti nodi che ancora debbono essere sciolti. Tuttavia, chi giocherà, lo farà dando il massimo e l’obbiettivo dovrà essere quello di rendere la vita difficile al nostra avversario.”

 

Come ha detto lei la sua squadra è indietro con la preparazione, ma ad oggi può contare su una rosa di prim’ordine:

L’ossatura della squadra è quella che lo scorso anno è incredibilmente retrocessa. Per la Lega Pro possiamo assolutamente parlare di una rosa importante. Ci sono, come ho già detto, alcune situazioni da definire, ancora non è ben chiaro che Piacenza sarà e ovviamente alcuni elementi non verranno utilizzati in questa gara proprio per salvaguardarne il mercato.”

 

Tra questi anche l’ex portiere azzurro Cassano?

Rientra tra questi, si.”

 

Al di la del mercato come sta la squadra e come pensa di approcciare alla difficile gara di domenica?

Come modulo ricalcheremo a grosse linee quello che abbiamo fatto con il Pontedera e che stiamo affinando in allenamento. Sono tornati in gruppo Calderoni e Marchi e molto probabilmente i due partiranno dall’inizio. Ci sono da valutare le condizioni di Dragoni e Campielli ma penso che alla fine dovrebbero essere anche loro a disposizione. Una cosa molto importante, che ci tengo a sottolineare, è che il gruppo sta bene dal punto di vista psicologico, al di la dei diversi problemi e delle voci di mercato i ragazzi hanno una gran voglia di giocare e di fare bene. La data è infausta, ma sarebbe bello se i tifosi seguissero la squadra in questa trasferta.”

 

Dell’Empoli cosa pensa e cosa teme?

L’Empoli è una squadra ottima che oltretutto si è rafforzata rispetto a quanto già non lo fosse. A nostro vantaggio, si fa proprio per dire, potrebbe giocare il fatto che loro avranno nelle gambe i carichi di lavoro di questa estate, ma hanno tanta qualità nei singoli ed una difesa che a mio avviso fa invidia a diversi club di serie A. Se poi mettiamo la bravura di uno dei migliori tecnici emergenti, il dado è tratto.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato Bwin
Articolo successivoLe curiosità del prossimo match
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

  1. ma la gente ha capito che la tessera del tifoso non permette di andare in trasferta?il sostegno nelle trasferte e’ finito..e il problema maggiore e’ che la gente non si indigna..

    non abbonarti,non tesserarti..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here