L’Empoli come noto in questo avvio di campionato, per vari motivi di natura fisica ha dovuto rinunciare a diversi suoi elementi. Ce n’è però uno che è stato fuori per altro motivo, ovvero per una lunga squalifica rimediata lo scorso anno nel corso di un torneo ufficiale internazionale a livello giovanile. Parliamo dell’ex Primavera Inter, Simone Pecorini, che con il 30 di settembre ha terminato di scontare la sua lunga squalifica. Questa è dunque la settimana che lo porterà a potersi rimettere a disposizione per un posto in campo. Lo abbiamo sentito.

 

Simone, è stata lunga, ma è finita….

“Si, finalmente è finita ed è stata lunghissima, oltre misura rispetto anche a quello accaduto, ne abbiamo già parlato a suo tempo, inutile tornarci sopra.”

 

Infatti, dobbiamo adesso guardare verso il futuro. Intanto come stai, sotto ogni punto di vista?

” Sto bene, è vero che non scendo in campo in una partita dall’amichevole di Pisa, ma mi sono sempre allenato con la squadra come se potessi essere chiamato per scendere in campo. Mi manca sicuramente il ritmo partita ma fisicamente sono apposto. Per il resto, sono carico come una molla e voglioso di mettermi a disposizione.”

 

Viste alcune defezioni potresti anche essere chiamato in causa da subito…

“Non me lo farei dire due volte. Il mister sa come sto lavorando e quello che posso dare.”

 

Anche se sembra che si possa andare verso una rivoluzione in difesa, passando da 4 a 3?

” Al di la dell’aspetto che si verrebbe a creare un posto in meno, io non ho problemi a giocare come esterno a tre. Ci ho giocato nell’Inter e mi sono sempre trovato a mio agio.”

 

Come hai vissuto questo inizio di stagione da spettatore privilegiato?

” Male da calciatore, nel senso che quando stai fuori e sai che non puoi farci niente, non è facile. Però sto bene in questo gruppo, mi sono da subito integrato e ringrazio ancora la società per avermi dato questa oportunità nonostante sapessero quel’era la situazione.”

 

E come hai visto i tuoi compagni?

” La classifica non direbbe buone cose, ed indubbiamente l’inizio di campionato è stato subito in salita. Però non ho mai visto la squadra essere messa sotto, anzi, abbiamo sempre pagato caro determinati episodi (un po’ come quello della squaifica, ndr.). Sabato finalmente, oltretutto, è arrivato anche un risultato postivo, la squadra è in crescita e stiamo percorrendo la strada giusta.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | L'ultimo match dei prossimi avversari
Articolo successivoI numeri del match (Empoli-Brescia)
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

    • Si vede ne sentivi nostalgia e lo volevi vicino…da come lo nomini in continuazione non può che essere amore, non c’è alternativa.

        • Ma magari fossi parente! Magari! Avrei l’abbonamento dall’altra parte e nei mesi caldi vedrei la partita all’ombra…cosa che farebbe bene anche a chi interviene su PE con più nickname per dire qualcosa e poi darsi ragione all’interno della solita conversazione… 😉

  1. Ce l’avete questo vizietto fra te e il Marinai, di dire che quando più di una persona vi da contro, in realtà sono la stessa persona con due Nick diversi..
    Aspetta ma.. Non è che te e il marinai…?? :]

    • Con una piccola differenza: avendo accesso all’amministrazione vedo gli ip… E volendo potrei anche dirti da quale luogo (azienda) scrivi spesso…

  2. Ho l’abitudine di seguire spesso le partite del campionato primavera che vengono trasmesse da Sportitalia e devo dire che l’anno scorso Pecorini mi ha impressionato moltissimo!!!
    Se non sbaglio nasce come centrocampista, poi trasformato da Stramaccioni in esterno basso di destra. Quindi credo che volendo potrebbe adattarsi anche con una difesa a tre, magari passando a centrocampo nel ruolo d’esterno. Viste le doti fisiche farà comodo per aggiungere centrimetri e stazza ad una squadra un po’ piccoletta, soprattutto a centrocampo. Ma oltre all’aspetto fisico credo che Pecorini sia dotato di una buone base tecnica, che gli potrebbe permettere di rendersi utile anche in fase di spinta…. cosa da non trascurare!
    Naturalmente resta da vedere come saprà adattarsi al salto di categoria, perchè un conto è giocare contro dei ragazzi e un conto è giocare in B! Anche Spinazzola l’anno scorso ha fatto vedere cose interessanti, mentre quest’anno un po’ stenta… anche se forse se fossi nel mister gli farei giocare qualche minuto in più!!!!

    • Al momento reputo l’dea della difesa a tre, molto interessante sia per questione tattiche, ma anche perchè credo che Ferreira, Pratali e soprattutto Accardi siano molto adattabili a questo schieramento.
      Quindi va da se che Pecorini a questo punto lo schiererei largo a destra sulla linea dei centrocampisti…. quindi se la dovrebbe giocare con Laurini. Come detto resta da valutare come il ragazzo sia capace di adattarsi ad un campionato professionistico e sicuramente molto più impegnativo di quello primavera, ma se anche in B saprà riproporre quello che ha fatto vedere l’anno scorso vi posso assicurare che potrebbe fare benissimo in quella posizione. Ha il passo per farsi tutta la fascia, non disdegna la fase proprositiva, ma anche in difesa si fa valere e ha anche quel tot di centrimetri che attualmente scarseggiano nell’Empoli.
      Mentre se la difesa rimane a 4 sicuramente lo farei giocare come terzino destro…. magari alternandosi con Laurini. Anche se sinceramente il francese in diverse occasioni mi è sembrato un po’ vulnerabile nella fase difensiva e ancora non molto efficace nella fase di spinta 8complice qualche imprecisione di troppo). Poi come detto resta da valutare l’impatto che Pecorini avrà con la serie B!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here