Era uscita ieri pomeriggio, battuta dai soliti siti specializzati in calciomercato, una notizia che indicava l’interesse di un club di B, la Pro Vercelli, verso Claudio Coralli. Niente di strano visto che si parla di interesse e non di trattativa o meglio ancora non si addiceva a niente che potesse far pensare ad un parola dello stesso giocatore e/o della società azzurra.

Niene di strano se non che in redazione sono arrivate tre telefonate, da tre diversi organi di stampa legati alla bianca squadra piemontese, per chiedere informazioni sul giocatore: una prassi questa che si fa tra le varie testate quando un affare, per cosi dire, è praticamente già in porto. Questa cosa ha destato molta curiosità da parte nostra.

 

Abbiamo quindi voluto contattare personalmente Coralli, nonostante ci piaccia poco disturbare gli atleti nei periodi dove sono a completo riposo dal lavoro, per capire dal diretto interessato se e come ci potesse essere qualcosa dietro.

La reazione dell’attaccante fiorentino ha parlato da sola, visto che per tre volte ci ha fatto ripetere la parola “Vercelli”, cadendo letteralmente dalle nuvole.

 

Questa notizia me la state dando voi, e posso anche essere lusingato se qualcuno, nonostante il mio lungo stop, sta pensando a me, ma io non ne so assolutamente niente. Ho parlato spesso con il Direttore in questi giorni e non mi ha fatto capire, e questo vale anche per il mio procuratore, che qualche club abbia avanzato proposte. Io l’ho detto e lo ridico, resto ad Empoli, felice anche della volontà della società, che è quella di tenermi. Sabato prossimo, il 12, giocherò a Monteboro con la Primavera, contro il Siena, e non vedo l’ora di rimettermi addosso la maglia azzurra.”

 

Discorso semplice, lineare che non lascia spazio a repliche o ad altre domande, se non sul suo stato di salute che è in miglioramento:

 

Sto molto meglio, per quanto riguarda l’infortunio direi che siamo alla fine del tunnel. Devo adesso trovare piano piano il ritmo partita ed è per questo che disputerò due gare con la Primavera per poi mettermi a disposizione già nella settimana pre-Novara.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | Bianchi torna alla base
Articolo successivoSerie B – le date dei recuperi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Credo che Coralli quando ha giocato con la maglia azzurranon abbia mai lesinato impegno e goals((per chi se ne fosse dimenticato 33 in due anni)e che i problemi creatisi con l’arrivo di Maccarone,siano cose che riguardano lui e la societa’…..Noi tifosi ne dobbiamo starne fuori perchè spesso è facile parlare quando magari le cose non si sanno o per sentito dire……Comunque,problematiche comportamentali avute fuori dal campo,chi si dimentica i gravi infortuni avuti l’anno scorso(quest’anno non è da meno),farebbe meglio andare a veder giocare a bocce,invece di andare a vedere le partite di pallone!(Niente contro il tuo commento naturalmente….in democrazia ognuno la pensa come vuole….ma spesso un po’ di sana riflessione non sarebbe male farla!)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here