E’ iniziato oggi, dopo due giorni di pausa, il lavoro degli azzurri in vista del prossimo match di campionato, quello di domenica prossima al “Tombolato” contro il Cittadella.

 

Come ogni primo allenamento della settimana, si è badato molto al lavoro fisico, un lavoro che ha preso gran parte della seduta che si è poi sviluppata su alcune esercitazioni tattiche mirate. Il punto sul quale si è lavorato maggiormente è stato quello della fase di non possesso, potrebbe essere dunque li che mister Sarri vede le maggiori inside nel gioco del Cittadella.

L’allenamento di oggi destava indubbiamente molta curiosità per capire la situazione fisica di alcuni elementi. Era presente di fatti Riccardo Saponara che avrebbe dovuto essere a Terni con l’Under21 ma per un risentimento è tornato alla base: il trequartista ha lavorato a parte ma dalle prime indicazioni sembrerebbe ampiamente recuperabile per sabato. Non c’era invece Croce uscito dolorante dal campo sabato scorso, per lui dovrebbe trattarsi di distorsione di primo grado alla caviglia ed anche in questo caso c’è ottimismo anche se è presto per poter capire se sarà in grado di esserci contro i veneti. A parte ancora Mchedlidze mentre in gruppo hanno lavorato Mori ed Accardi e soprattutto sull’ex Samp ci sono speranze di poter strappare una convocazione. A parte anche Shekiladze che sta molto meglio e potrebbe entrare in gruppo già nel corso di questa settimana.

Nessuna novità per gli altri lungodegenti, con sempre Coralli a migliorare la sua condizione in vista del rientro fissato per fine gennaio.

La brutta notizia di giornata rigurda ancora Pratali. Oggi il “Pampa” si era unito ai compagni per l’allenamento, purtroppo però non è riuscito a portarlo a termine per il riacutizzarsi del dolore alla schiena ed anche qui adesso spuntano i punti interrogativi per il futuro nel breve termine.

 

Per domani è prevista una doppia seduta di allenamento.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentePunti di Svista | "Sognare o non sognare ?"
Articolo successivoAuguri!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. Che Pratali,fisicamente,avrebbe potuto avere durante l’annata qualche problema,sono stati in tanti a dirlo spesso…purtroppo i fatti lo stanno dimostrando e quindi i recuperi di Mori e Accardi,saranno fondamentali per la nostra difesa…..sempre augurandoci pero’ di avere un Regini sui livelli attuali…Credo che alla fine del campionato la Sampdoria avra’ ricevuto un gran regalo da noi…..

    • non e’ detto…il calcio e’ pieno di gente che si e’ espressa bene solo in determinate squadre con determinati ambienti..esempio lampante e’ vannucchi..

      per quel che riguarda pratali e’ una grossa perdita ma se la difesa tatticamente sa quello che deve fare si puo’ sopperire in qualche modo..ed ecco che tutti i giocatori che sono fuori per infortunio o stanno in panchina risultano essere parte importante di questo progetto squadra…ora l’obiettivo e’ far recuperare fiducia in campo a romeo che e’ l’unico che non ha avuto modo di riscattarsi da quello sciagurato periodo..

  2. Pratali i problemi alla schiena li ha sempre avuti,anche quando era più giovane.Quindi niente di strano che li abbia adesso,ancora di più con giornate come quelle attuali.
    L’importante,in vista delle tre giornate in dieci giorni,è recuperare quanti più atleti possibile.
    Una curiosità per la redazione:ma Gigliotti?

    • ma chi ? ThiagoSilva Gigliottì?
      quel fenomeno che abbiamo comprato rifilando quello scarsone di Lazzari al Novara?..

      e chi lo sa dov’è.. sarà insieme a Pecorini e Spinazzola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here