Meno quattro, questi i giorni difatti che separano gli azzurri dalla fine del campionato e dalle relative vacanze estive. Azzurri oggi in campo nel torrido pomeriggio empolese per preparare la sfida del “Menti.”

 

Dopo due giorni di carte completamente mischiate, quest’oggi, il tecnico Aglietti ha dato maggior continuità, nella partitella in famiglia, ad un modulo ed al suo undici.

Potrebbe essere il 4-2-3-1 l’assetto con cui gli azzurri si congederanno da questa stagione sportiva, modulo dettato anche dalla pochezza in avanti dato che l’unico attaccante al 100% è Laurito. E le indacazioni emerse quest’oggi, sulla falsa riga di quanto dettoci proprio dallo stesso tecnico, fanno presagiore che gli azzurri vogliono fare più sul serio di quanto non si possa pensare. Dovrebbero trovare comunque spazio alcuni elementi che hanno giocato di meno, su tutti Signoreli (oggi ha fatto coppia con Valdifiori a protezione della difesa) ed il giovane astro nascente Brugmam, impiegato dietro il punteros ed affiancato da Lazzari sulla destra e da Forestieri sulla sinistra. E se alle indicazioni di oggi diamo una certa credibilità, per Chara sarà ancora tempo di panchina (crediamo che almeno da li partirà) visto che dietro si è provato Marzoratti-Tonelli-Stovini e l’alternanza di Gorzegno/Gotti, con il secondo favorito.

La squadra ha provato anche il 4-4-2 con gli stessi effettivi, spostando Brugman in avanti ed allineando gli altri quattro di centrocampo. In porta dovrebbe partite Pelagotti.

Da oggi hanno ufficialmente lasciato il gruppo i quattro convocati dal CT Ferrara per il torneo di Tolone, parliamo di Mori, Saponara, Fabbrini e Soriano, con questi ultimi due che più che un ciao hanno detto addio. Già partito da giorni Mchedlidze.

Ha lavorato in disparte Coralli (per lui giri di campo), che come confermato ieri nel corso della premizione del “Del Rosso” non sarà a disposizione. Con lui ,a parte anche Musacci e Nardini mentre ricordiamo che Moro e Vinci sono out.

 

Ultime fatiche, ma mister Aglietti non le vuole sentire: ” Abbiamo fatto trenta dobbiamo fare trent’uno. A Vicenza voglio che i ragazzi onorino questa maglia, il finale di campionato, semmai ce ne fosse stato bisogno, ha riavvicinato molto la gente a questa squadra, le ultime manifestazioni lo hanno dimostrato, dobbiamo giocare per loro e per noi, che vogliamo superare i punti dello scorso campionato. Da Domenica sera saremo in vacanza, di tempo per staccare e ricaricarci ce ne sarà.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Vicenza-Empoli
Articolo successivoAllievi col Sorrento per le Fasi Finali
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here