Dopo i due giorni di stop gli azzurri sono tornati questo pomeriggio ad allenarsi in vista del prossimo match che è fissato per la sera di lunedi prossimo, avversario la Reggina dell’ex Atzori.

 

Allenamento come da primo giorno della settimana quello odierno, dove si è lavorato prevalentemente sull’aspetto atletico mettendo la tattica, dati anche i diversi giorni a disposizione, più in secondo piano.  Ovviamente mister Aglietti ha comunque fatto riprovare alcuni movimenti, soprattutto offensivi, che non avevano trovato nella gara di Siena la piena soddisfazione del tecnico azzurro.

Anche le diverse defezioni post gara hanno reso ancor più difficile un lavoro sull’eventuale assetto tattico da mettere in opera contro i calabresi, possiamo solo dire che con la palla la squadra si è schierata nei movimenti odierni con il 4-3-3.

Dicevamo delle defezioni, vanno difatti registrate le assenze di Gorzegno e Valdifiori, il primo è alle prese con un problema alla caviglia (da dire che all’uscita dalla stadio di Siena lo stesso Gorzegno ci aveva mostrato quanto era gonfia la stessa) mentre per il secondo si è registrato un problema gastrointestinale. Per tutti e due non è assolutamente nemmeno in forse la presenza nella prossima gara.

Assente dal lavoro con il gruppo anche Saponara che era atteso alla ripresa, ma per lui si è preferito avere ancora un po’ di prudenza ed ha lavorato in solitaria. Mentre i tre lungodegenti, Lazzari, Foti e Mchedlidze erano tutti  in tuta ad allenarsi, ovviamente per tutti e tre si è trattato di un differenziato, ma siamo davvero alla fine del calvario per questi importantissimi elementi.

Ricordiamo che oggi è arrivata la squalifica per Soriano che dunque non sarà convocabile per il prossimo match.

 

Mister Aglietti si gode il buon risultato del suo Empoli e punta a bissare la prestazione in un’altra gara difficilissima: ” Il punto ma soprattutto la prestazione di Siena sono stati davvero la miglior cura per dimenticare subito la parentesi Modena, i ragazzi sono carichi ma soprattutto hanno ritrovato quella autostima che l’ultima gara interna aveva ovviamente fatto leggermente vacillare. Sappiamo che il traguardo è alla nostra portata, Siena ce lo ha dimostrato, ma non dobbiamo abbassare la guardia, lunedi prossimo troveremo una delle squadre più forti della categoria, una squadra che un po’ sulla nostra stessa falsa riga era partita a fari spenti, ma che sotto la guida di un bravissimo allenatore sta facendo grandi cose e che ci renderà la vita difficile.” Ovviamente c’è grande soddisfazione anche per il miglioramento delle condizioni di quei giocatori che per troppo tempo sono stati fuori: “Uno dei nostri obbiettivi primari era quello di recuperare tutti gli elementi a nostra disposizione per questo difficile finale di campionato. Sono davvero felice di poter rivedere tutti al campo, adesso con l’ultimo briciolo di pazienza potremmo ridisporre di gicotori forti ed importanti che saranno fondamentali anche per poter far rifiatare chi le ha giocate davvero tutte. La settimana è lunga, ma forse Lazzari potrebbe già essere dei nostri per la Reggina.”

 

Per domani è prevista una seduta pomeridiana.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpezia: via Pane e Cappellini
Articolo successivoNews da Reggio Calabria
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here