E’ ripresa oggi la preparazione della squadra azzurra che inizia così la settimana di lavoro verso la prossima sfida di campionato. All’orizzonte il match con il Carpi, gara che va considerata come uno scontro diretto ma che al momento però vede ben undici punti di differenza fra le due compagini.

 

allenamento (4)Molto lavoro atletico quest’oggi per i ragazzi presenti al campo. Agli ordini dei preparatori atletici infatti il gruppo è stato sottoposto a diverse ripetute che poi hanno lasciato spazio, nel finale, ad alcune esercitazioni tattiche. Tutti in gruppo, anche se chi ha giocato a Verona ha spinto leggermente di meno, tranne Zambelli che continua a rimanere indisponibile e crediamo possa essere difficile vederlo con il Carpi.

Chiaro è che oggi non si è avuto grande sentore di quello che potrebbe essere l’undici di domenica con la certezza del rientro di Lorenzo Tonelli che ha scontato la squalifica con il nuovo dirottamento di Barba verso la panchina. Crediamo anche che non saranno molte le variazioni, anzi quella del rientro di “The Wall” potrebbe essere l’unica con un Pucciarelli che sta decisamente meglio e che dovrebbe andar dentro dal primo minuto. Torna comunque a disposizione anche Livaja che, come Tonelli, ha scontato domenica scorsa il turno di squalifica. Regolarmente in campo Saponara che sta cercando di stringere in denti in questa coda di 2015 per poi sfruttare al meglio la pausa per tornare il più vicino possibile al suo 100%. Prosegue anche la rincorsa alla miglior forma di Daniele Croce per il quale crediamo ci sia un gestione simile a quella di settimana scorsa. Regolarmente in campo anche lo stoico Laurini che aveva subito un taglio alla testa durante la gara con gli scaligeri.

Assenti alla seduta e certamente non disponibili per domenica sia Krunic che Mchedlidze.

 

La squadra tornerà in campo domani per una doppia seduta di lavoro.

 

Alessio Cocchi

14 Commenti

  1. Ma figurati Bigblu, è un’opinione come un’altra…..Li terremmo comunque a 11 punti da noi. Però siamo nelle condizioni di giocare a mente serena, liberi di testa: E quando l’Empoli è libero di testa può battere chiunque. Dall’Inter al Carpi, appunto.

  2. Il Carpi visto contro il Milan fa paura x la condizione fisica dimostrata.
    Se giochiamo sotto ritmo come a Verona, gli uomini di Castori ci arrotano.
    Averli incontrati 1 mese fa, o comunque sotto la gestione Sannino, era un’altra cosa.
    Bisogna davvero scendere in campo col coltello fra i denti!

  3. Bene! Paura di nessuno, ma massimo rispetto di ogni avversario, non come “qualcuno” che si sentiva gia` sei punti in tasca facili contro noi e Sassuolo….

  4. Ogni squadra deve essere affrontata con il dovuto rispetto, non esistono cenerentole! Guai a perdere la concentrazione e sentirsi superiori. Sicuramente i ragazzi sono maturi e concentrati per questa categoria ma se non bastasse ci penserà il Mister a tutte le evenienze!

  5. Io credo che dopo la partita di Frosinone la squadra ha capito che se non vai in campo al 100% probabilmente perdi. Mister Giampaolo ha detto benissimo: noi siamo l’Empoli e dobbiamo sempre giocare da Empoli. Questo è il nostro segreto e la cosa importante è l’ambiente che ti lascia tranquillo nei momenti negativi e anche in quelli positivi. Quindi massimo rispetto per un Carpi vittorioso a Genova, che poteva vincere domenica scorsa con il Milan e che sembra aver finalmente assimilato le direttive del proprio allenatore.

  6. la partita di domenica conta eccome se conta
    sarebbe bello che la maratona fosse piena all’una e mezzo per dare una bella carica alla squadra fin dal riscaldamento
    sarà una battaglia e un ambiente infuocato potrebbe risultare determinante
    avanti blu!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here