Azzurri in campo nel pomeriggio nella terza giornata di lavoro in vista dell’incontro di sabato a Torino contro i primi della classe.

 

Oggi si è vista decisamente più tattica rispetto ai giorni passati, l’avvicinarsi del match ha fatto ovviamente lavorare il tecnico ed il suo staff sul’affinamento di quello che dovrebbe essere l’undici titolare in vista del difficile incontro che ci aspetta sabato pomeriggio. Si è giocato tra l’altro contro gli Allievi di mister Cecchi.

Un undici che sta prendendo forma e che oggi ha dato importanti indicazioni, soprattutto a centrocampo dove da una parte l’assenza di Buscè (sta meglio del previsto e potrebbe addirittura già esserci contro la Nocerina) e dall’altra il rientro in gruppo di Saponara ha fatto vedere l’ex Ravenna a destra e Lazzari a sinistra con i soliti Valdifiori e Moro centrali. Brugman è stato provato come centrale in una posizione a lui consona ma non propria del 4-4-2 pilloniano, l’uruguagio si sta gudagnando sempre più la convocazione anche se per lui è presto per una maglia da titolare.

Tonelli si ricandida alla maglia da titolare per giocare come terzino destro, una posizione, cosa già detto in passato, non sua ma dove si esprime decisamente bene. A sinistra agirà regolarmente Regini (oggi a parte) rientrato quest’oggi dalle fatiche con la maglia azzurro-Italia. Gorzegno nel frattempo continua il suo percorso riabilitativo anche se oggi ha fatto lui l’esterno a sinistra, il piemontese non partirà per Torino.

Anche il ruolo del compagno di Tavano in attacco sembra deciso a favore dell’italo-rumeno Dumitru, schierato tra gli ipotetici titolari. Il ballottaggio con Levan Mchedlidze è però tutt’altro che chiuso anche perchè il gerogiano ha voglia e lo ha fatto vedere quando chiamato in causa. Bene oggi anche il suo connazionale Shekiladze.

Oggi era assenta alla seduta Cristian Cesaretti, per lui un affaticamento e quindi uno stop precauzionale.

In gruppo è invece tornato Ficagna che si è allenato per l’intera seduta ed il difensore ex Siena andrà regolarmente a Torino anche se ovviamente partirà dalla panchina.

Ancora assenti e quinidi indisponibili i vari Coralli, Coppola, Vinci (era presente al campo) ed il sopracitato Buscè. Assente anche Fatic.

 

Chiede attenzione e circolazione della palla il tecnico Pillon, queste le maggiori indicazioni date ai suoi nel corso dell’odierna seduta. Soprattutto la fase di non possesso ed il movimento dei giocatori attorno al portatore di palla sono le cose su cui si è maggiormente soffermato l’allenatore veneto.

 

Per domani altra seduta pomeridiana.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Toro riprende oggi pensando all'Empoli
Articolo successivoTV | Il match dello scorso anno
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

18 Commenti

  1. Tonelli meglio terzino che centrale.. Il modulo non mi piace assolutamente.. Ripeto non si può adattare i giocatori al modulo, ma il modulo deve essere deciso in funzione dei giocatori in rosa.. Se hai 7 attaccanti non puoi giocare con il 4-4-2.. che senso ha?? Si rischia solo di sciupare giocatori come ad esempio saponara che quest’anno ha deluso vero, ma bisogna anche dire che non ha quasi mai giocato nel suo ruolo naturale. Io sarei per il 4-3-3 poi ognuno la pensa come vuole.

    • Il problema del 4-4-2 è evidente xchè questa rosa è stata costruita su altri moduli.
      La cosa più triste è che Pillon lo si conosce da una vita ed ha sempre giocato col quel modulo. Forse non era l’allenatore giusto in questo momento x l’empoli? Io penso proprio di no…

  2. Se non facciamo almeno 6 punti nelle prossime tre gare siamo retrocessi ed a quel punto voglio che qualcuno venga a chiedere scusa a tutti i tifosi.

  3. anche io non capisco il perchè debba giocare ancora Dumitru, giocatore che vale a mala pena la C2. Ma Levan sta bene o no? Lo aspettiamo da una vita è di nostra poropeità, facciamo giocare!! A Torino credo ci sia poco da fare, se prendiamo un punto è troppo, ma nelle due gare interne ci devono essere due vittorie, inutile aver cambiato allenatore se non si fa nemmeno una vittoria.

  4. Ma mi spiegate una cosa …ma con tutti gli attaccanti che ci sono come mai modulo o non modulo si tira in porta a malapena…..a parte i 2 goals di Dumitru piuttosto casuali,se non segna Ciccio chi lo fa goal?Comunque non puoi sbilanciare la squadra facendo giocare tanti attaccanti e poi fargli fare le mezze punte!Io credo che in questo momento per l’Empoli il miglior modulo sia il 4-4-2,che ti da la giusta copertura a centrocampo e ti fa rischiare meno.Il problema principale è che Ciccio ha subito una flessione logica,dopo un grande inizio e non si poteva sperare che ci risolvesse tutti i problemi lui….che tra l’altro è una seconda punta!La vera fregatura quest’anno e che è mancato chi insieme a Ciccio poteva fare belle cose e non mi ripeto sul nome ,tanto sapete chi intendo dire.Se poi piu’avanti Brugman dimostrera’ il suo valore si potra’ passare ad un 4-3-1-2,ma date retta a me,mai piu’ad 4-2-3-1 assurdo che ti schianta i due centrali,che porta i due esterni offensivi a ripiegare continuatamente a fare i difensori quando gli altri attaccano svotandoli di energie e soprattutto lascia il centravanti isolato a lottare con 3 difensori!.Piuttosto in un modulo 4-4-2,si richiedono anche gli inserimenti dei centrocampisti per concludere a rete…ma quanti goals hanno fatto i vari Moro,Valdifiori,Coppola,Signorelli?Appena 1!Bisogna provarci di più…i gol dei centrocampisti ci servono come il pane….TIRARE TIRARE TIRARE CON LA VOGLIA DI SPACCARE LA RETE!

    • Menomale c’è qualcuno che capisce di calcio! Non ci possiamo permettere ora come ora altro modulo che quello che propone Pillon, la difesa e’ un colabrodo, per ora pensiamo a coprire bene il campo e a giocare facile!

    • Caro Daniele,
      topo tante volte che Ti ho quotato perchè la pensavo esattamente come Te, questa volta mi trovo in disaccordo.
      Ma giusto perchè, a mio modesto avviso, per fare il 4-4-2 occorre avere in rosa ali forti e veloci, ovvero esterni alti capaci di rifornire le punte dai lati del campo. In più, devi avere uno dei due centrocampisti centrali capace di costruire il gioco e dettare i passaggi, ovvero che non sia un semplice medianaccio.
      E l’Empoli, costruito, a torto o a ragione, da Aglietti per un altro modulo, non ha questa tipologia di giocatori. Certo, puoi “adattarci” qualcuno, come ha fatto il buon Pillon mettendo esterni prima Valdifiori poi Signorelli oppure provando a tenere come centrali Coppola e Moro che, in quanto semplici mediani, non sanno proprio mettere insieme due passaggi che sono due.
      Penso questo nonostante per me il 4-4-2 sia il modulo migliore che una squadra possa avere, essendo equilibrato nei reparti e capace di essere pericoloso con le due punte che si aiutano.
      Purtroppo, però, Aglietti e Vitale hanno costruito una squadra attorno al 4-2-3-1 o al più al 4-3-3, con tantissimi attaccanti capaci di giocare come unica punta, ma anche come attaccanti esterni nei predetti moduli di cui sopra (Coralli, Tavano, Levan, Dumitru, Cesaretti…), un paio di rifinitori (Brugman e Saponara), che nel 4-4-2 non ci sono proprio come ruolo, salvo che siano capaci di coprire a sufficienza per poter fare i centrali di centrocampo (ma non è il caso dei due giovani di cui sopra), nessun esterno alto puro di sinistra, visto che gli unici, forse, in questo ruolo sono destri naturali (Lazzari e Buscè), e centrocampisti centrali capaci di essere “solo” mediani (Valdifiori, Signorelli, Coppola), che sono i tipici centrali del 4-2-3-1.
      Questo è il mio pensiero.
      Te lo pongo e Ve lo esprimo con molta umiltà, lontano dal pensare che quando condividiamo idee “ci capiamo di calcio” e quando invece abbiamo pensieri in contrasto, solo uno dei due è “l’eletto”.
      😉

      • Ciao usualemi…..lungi da me pensare di essere un’eletto…anch’io leggo con molto piacere i tuoi commenti sempre pacati e interessanti e devo dire che in effetti mi ritrovo molto nelle considerazioni che fai.Per quel che riguarda il modulo puo’ anche DARSI CHE NON FOSSE QUELLO PENSATO NEL MOMENTO DELLA CAMPAGNA ACQUISTI,MA SE NON RICORDO MALE IL BUON AGLIETTI ALL’INIZIO DELLA PREPARAZIONE AVEVA UN MODULO NELLA TESTA CHE ERA IL 4-4-2 CHE IN EFFETTI IN CORSA HA CAMBIATO ALL’ARRIVO DI DUMITRU…Un modulo che per altro ho fin dall’anno scorso sostenuto ad alta voce finchè nel finale di campionato questo modulo del 4-4-2 ci ha portato ad avere ottimi risultati,culminati con la partita con il Toro che se vinta ci avrebbe portato ai play off.L’unico problema era dato dal fatto che al buon Coralli non avevamo da affiancare il Tavano o l’Eder della situazione,ma eravamo costretti a giocare con due centravanti!!!Il centrale con i piedi buoni ce lo abbiamo,Valdifiori ha piedi buonissimi,l’unico suo
        problema insieme al fatto che quest’anno sta rendendo al 60%,è dato dal fatto che la sua generosità in fase di contrasto lo porta a dare troppo in campo e ne consegue una scarsa lucidita’ in fase di impostazione!Magari non abbiamo un’alternativa a lui!E’chiaro che in questo 4-4-2 a sinistra davanti a Gorzegno deve giocare Regini…..A destra hai Lazzari,Buscè che sanno coprire benissimo la fascia e mettere nel mezzo i palloni piu’ invitanti per le punte…punte che da quando mondo e mondo nel 4-4-2 sono una piccola e veloce e una forte fisicamente!Vediamo di far giocare sto Levan di fianco a Tavano,poi quando rientra Corallone tutto si aggiusta!Se poi con questo modulo verranno sacrificati i VARI DUMITRU,SAPONARA O BRUGMAN pace…non si puo’far giocare tutti il sabato….manca Ciccio?Ok si fa giocare Dumitru o Cesaretti al suo posto….manca Corallone?Bene…giochera’Mchelidze…e questo discorso vale anche quando si fanno le sostituizioni …indipendentemente da chi giochi da titolare in quel momento!

        • Mmmm non è che mi hai convinto più di tanto, ma capisco bene cosa vuoi dire.
          Anche io, come altri qui sul forum, non reputo Valdifiori il centrale ideale in un 4-4-2, o meglio non lo è se accanto ha altri “medianacci” del calibro di Coppola o Moro. Signorelli, purtroppo, ancora non lo vedo maturo per reggere da solo la regia di un centrocampo di una squadra “allo sbando” come la nostra attuale.
          In più, giocare a sinistra con di fatto due terzini (Regini e Gorzegno) non credo possa essere una soluzione ideale, semmai rabberciata. Gorzegno in verità in gioventù ha giocato ANCHE da esterno alto, ma la sua condizione attuale non glielo permetterebbe certo, almeno fino ad anno nuovo. Regini, invece, da quello che so io (ma potrei sbagliarmi) sarebbe alle prime armi come ala, con tutte le incognite del caso.
          E’ vero, Aglietti voleva provare il 4-4-2 e c’ha creduto fino alla fine del mercato quando Pino, invece di portare in rosa il tanto atteso esterno di sinistra (doveva essere uno fra Piccolo o Sansone) ha avuto “in regaolo” dal Napoli il prestito di un’altra inutile punta/mezza punta (Dumitru), visto che nel cui ruolo abbondavamo, ed allora Aglietti, a mio avviso “a ragione”, ha scelto di tornare al 4-2-3-1 o al 4-3-3. Il problema è stato poi che fra infortuni e incertezze personali del mr, Aglietti non si è mai definitivamente deciso su quale fosse il modulo giusto da tenere fermo.
          Comunque, bando alle ciance, speriamo che Tu abbia ragione e che alla fine Pillon ci porti alla salvezza. Per ora penso che il 4-4-2 (ripeto, modulo che personalmente ritengo sia “in generale” il migliore, anche per facilità d’applicazione) non sia adatto ai nostri uomini.
          Speriamo…

          • Bè non capisco perchè tu insista tanto con la parola esterno alto,quando per me i due centrocampisti esterni debbono essere solo dei CENTROCAMPISTI,che all’occorrenza difendono e all’occorrenza si spingono in avanti….se non vanno avanti loro devono andare a coprire il terzino che si è sganciato…..DI ESTERNI ALTI PARLEREI MAGARI NEL CASO DI UN 4-2-3-1!Però ben vengano questi discorsi fra noi tifosi che magari tutte quelle parole che escono a sproposito da qualche tastiera!Comunque forza azzurri modulo o non modulo sabato vogliamo grinta e voglia di fare il risultato se poi si perderà,dobbiamo farlo con onore dopo avercela messa tutta.Se gli altri si dimostreranno migliori di noi sarà giusto tornare a casa con le pive nel sacco.Se giochi male non è che puoi pretendere di fare risultato!

  5. Leggo che non volete Dumitru, non mi fa impazzire nemmeno a me, peró due gol gli ha fatti mentre il georgiano per adesso è stato impalpabile. Castellani non viene mai preso in considerazione, come mai qualcuno lo sa?

  6. ragazzi il meglio modulo adesso in questo momento è il 5-5-5 di oronzo canà!!!!ahahaha ….da parte gli scherzi….a torino bisogna prendere almeno 1 punto e poi vincere le 2 in casa

  7. Cesaretti cos’ha? Io darei un turno di stop a Ciccio e partirei con Meclidze-Dumitru. Un punto lo dobbiamo portare via. Cosa ne pensate di Bepi? A me non piace.

  8. Caro Daniele 57 se Valdifiori ha piedi buonissimi il calcio è alla fine !!!!!
    Assist 0
    Goal 0
    Tiri in porta -1!!!
    Passeggini a due metri da bambini TANTI!!!!!
    Per queste cose giocherà per sempre in serie B!

    • Antonio …non vorrei essere frainteso….Quando io dico che ha piedi buonissimi non intendo dire che possa essere il giocatore che ti risolve la partita con giocate da funanbolo…intendo dire che per il ruolo che occupa,lo si possa considerare un centrocampista completo e che sicuramente da lui possono partire le azioni da centrocampo per portarsi alla fase d’attacco!Ripeto quest’anno sta rendendo meno di quello che ci si aspettava,almeno per ora,ma se insieme a lui la squadra crescera’(e credo che così sara’)ti accorgerai che quel tipetto con le gambe secche e quel fisico esile è molto ,ma molto piu’ forte di quello che credi!Ad oggi purtroppo nessuno è emerso in quest’Empoli così…..bè non so trovare la parola giusta,sennò non saremmo nella situazione in cui ci troviamo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here