Seconda seduta di allenamento degli azzurri in vista del confronto casalingo contro il Lanciano, sorprendente capolista di questa stagione di serie B.

 

allenamento azzurroLa squadra, scesa in campo nel pomeriggio, ha lavorato molto dal punto di visto tattico, misurandosi soprattutto in alcune partitelle a tema che hanno permesso di provare varie soluzioni sia in fase di possesso che in fase di non possesso.

Si cerca di velocizzare sempre molto la manovra, partendo dalla difesa e cercando di verticalizzare nella maniera più congrua a non far chiudere la diagonale all’avversario.

Provate poi altre nuove soluzioni da palla inattiva, ma provate anche le palle inattive contro, situazione questa che ci è costata il gol partita contro la Ternana.

A livello di schema non si cambierà niente rispetto al 4-3-1-2 anche se ogni tanto, come se si volesse provare a sperimentare qualcosa cambiano alcune posizioni che potrebbero far pensare anche ad una recondita voglia di 4-3-3, ma per adesso, forse, è presto.

 

Assenti alla seduta Maccarone e Moro. Per il primo non ci sono particolari pensieri, infatti l’attaccante novarese ieri si è risottoposto alla terapia ad onde d’urto, ed oggi in pratica doveva smaltire quel trattamento.

Per il capitano invece un capolino al campo c’è stato, ma ovviamente si è limitato ad un lavoro specifico con il preparatore Sinatti. Come detto ieri sono davvero basse le quotazioni per vederlo in campo contro il Lanciano.

Ed allora è subito toto-sostituito con i soliti nomi che si fanno avanti riaccendendo uno dei temi caldi della settimana scorsa. Signorelli pare però essere in vantaggio sul resto della concorrenza.

Assenti all’allenamento anche i due nazionali Hysaj e Rugani, elementi di cui dovremo fare a meno per il match. L’albanese dovrebbe essere rilevato dal portoghese Mario Rui, giocatore che ha sempre ben fatto quando chiamato in causo, mentre per Rugani si dovrebbero giocare la maglia Barba e Pratali che potrebbe anche debuttare proprio in questo match d’alta classifica.

 

Per domani è prevista un’altra seduta pomeridiana.

 

Nico Raffi

7 Commenti

    • Magari per carità ci fa anche goal…..ma avere paura di Plasmati…..un giocatore che fa non piu’ di 4-5-6 goals a stagione……Se pensi che sia pericoloso nello stacco,ti ricordo che è alto “solo” 1,98….e che Pratali arriva a 1,84……ma Barba è alto quasi 1,90…Se serve irruenza….sicuramente il Pampa….ma se servono centimetri….meglio Barba…..

  1. Faccio una piccola osservazione …. se domenica i sostituti (Mario Rui, Pratali, Castiglia) non dovessero andar bene, non le colpevolizzate …. mi spiegate come si fa a incidere e prendere il ritmo partita se si gioca 10 minuti? Sono ancora convinto che in campo non vada la squadra migliore? Da più parti si dice che questo è l’anno di Levan, ma se gioca così poco?

  2. Senza Moro il centrocampo è sceso di rendimento, Mirco quest’anno ha dato sostanza alla “ragnatela” del possesso palla… chi sa come sarebbe se al posto di Signorelli mettesse Ronaldo?
    Perchè è scomparso anche quì su P.E.?

  3. FINALMENTE SI INIZIA A PROVARE IL 4-3-3.
    Levan merita una possibilità accanto a Macca e Tavano.
    Si può sempre giocare palla a terra.
    Si può anche cercare il gioco aereo.
    E possiamo sempre impiegare i nostri trequartisti
    come punte (Pucciarelli) o centrocampisti (est.dx.cc. Verdi).
    CAMBIARE NON E’ UN REATO E’ UNA POSSIBILITA’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here