Dopo la giornata di pausa, beneficiata ieri, la squadra ha ripreso il lavoro in vista del prossimo impegno ufficiale. Domenica al Castellani arriverà il Parma reduce da ottimi risultati e con la mente ormai sgombra da ogni assillo. Sarà per questo, come spiegato anche dalla dirigenza azzurra, una sfida difficile e non certamente da sottovalutare.

 

ph empolifc
ph empolifc

Si è tenuta quest’oggi un’unica seduta pomeridiana che ha visto un lungo lavoro atletico con poi la tattica nel finale. Tutti i campo, si coloro che hanno giocato il match di Roma che quelli che invece non sono scesi in campo. ovviamente è presto per qualsiasi tipo di indicazione in vista del match anche se, cominciamo da oggi a dirlo, non ci saranno novità nell’undici che scenderà in campo, con anche in attacco una gerarchia che sembra ormai sovvertita con Pucciarelli titolare e Tavano riserva.

Da segnalare semmai che per Mirko Valdifiori è tutto ok, i problemi che aveva lamentato nel finale di gara con la Lazio sono rientrati ed il nostro regista era regolarmente in campo. Ok anche Barba che ha sostenuto tutto l’allenamento con i compagni mentre a parte c’è ancora Simone Verdi. Per la nostra “Lanterna Verde” è ancora tutto da capire se potrà esserci un rientro in gruppo a breve per poi poter essere convocato nel match contro i ducali.

Ovviamente assente il lungodegente Guarente.

 

La squadra tornerà in campo domani per sostenere una doppia seduta di allenamenti.

 

Alessio Cocchi

1 commento

  1. Ho visto che s’ostina ha ripreso a scivere
    Dopo il letargo s’è svegliato
    Sarri metti in campo gli allievi perché se qui bischero scrive c’è vittoria certa

  2. partita decisiva questa, poi c’e’ l’ atalanta quindi se si vince si va a Bargamo con un altro spirito sennò si rischia molto 2me

  3. Non ho ben capito come Pianeta possa dire già martedì e senza nessun riscontro “Non ci saranno novita’ nell’undici che scendera’ in campo”.Io…..non mi sorprenderei di vedere Ciccio in campo……e dalle ultime prestazioni del Puccia (intendo sottoposta con tantissime occasioni sprecate e non me ne voglia)mi pare una cosa possibilissima.

    • Pur lodando le prestazioni del Puccia, che non si limita certo ad aspettare il pallone tra i piedi e anzi e’ il primo a ripiegare quando occorre (non dimentichiamoci però che se non lo fa lui che ha 23 anni)ti invito a riguardare i filmati delle ultime 10 partite giocate da Manuel…..ti accorgerai che ha sbagliato MINIMO almeno 20 palle goal grossissime e di goal nemmeno l’ombra.Per carita’ bravo a crearsele….ma almeno una buttala dentro!Ciccio,quest’anno purtroppo,non e’ quello degli scorsi anni e in porta c’ha tirato davvero poco,ma quelle 3 o 4 grandi occasioni che ha sbagliato,sono state ingigantite a dismisura,come se ne avesse sbagliate 100.E’ vero che ha 36 anni,ma oltre a ringraziarlo per tutto quello che ha fatto con la maglia azzurra,credo che un annata storta non ci debba far dimenticare la sua bravura…..Bene avergli rinnovato il contratto,perché sapra’ ancora essere utile alla causa azzurra,ne sono piu’ che certo….Vai Ciccio,vai Ciccio,vai Ciccio!

  4. Daniele, sono d’accordo con te da tempo immemorabile sul discorso di Tavano, lo sai, condivido il 99% di quello che hai detto anche in questa sede, ma un dubbio ce lo dobbiamo entrambi cominciare a porre, quantomeno per onestà intellettuale: può essere che a 36 anni e dopo una carriera come la sua sia arrivato al capolinea? Detto questo, onore alla grande e, come ho detto innumerevoli volte, fuori dal Castellani quegli pseudo-tifosi che lo offendono pesantemente (li ho sentiti con le mie orecchie, offendono anche Maccarone, ma fino a ieri dov’erano, nella pancia di mamma?) mentre -come rilevi esattamente tu- c’è indulgenza verso altri giocatori che finora non hanno fatto non dico la metà, ma nemmeno un centesimo di quello che ha fatto lui, e che di anni ne hanno 23-24, e non 36 (Pucciarelli? Levan?)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here