bartoliAbbiamo aspettato a dire la nostra sulla vicenda stadio per cercare di acquisire informazioni e per non essere precipitosi. Vediamo che la cosa appassiona molto la città ed è comprensibile. A noi sembra pero che si dovrebbe cercare tutti di essere razionali e non troppo emotivi. In questa vicenda ci sono alcuni punti da cui partire. Primo: la città in questo momento ha un patrimonio pubblico costituito da campo di calcio, tribune, pista di atletica, palestre e locali annessi. Questo patrimonio ha un oggettivo valore ed appartiene, adesso, a tutti gli empolesi. La prima regola da fissare, secondo me, dovrebbe essere che alla fine della storia non dobbiamo avere di meno. La società di calcio avanza l’esigenza, sicuramente motivata, di avere un uso esclusivo dello stadio. Ciò comporta che chiede di prendersi anche tutto ciò che calcio non è. 

 

La seconda regola mi pare dovrebbe essere che l’Empoli calcio assicuri, da subito, che si farà carico di restituire alla città ciò che prende. Quindi pista, palestra e locali annessi. Perché a me pare sicuramente più sensato ristrutturare lo stadio attuale che costruirne uno nuovo. Che se ne farebbe la città di due stadi non riesco ad immaginarlo. Dico di più. Probabilmente anche per l’atletica impianti separati sono più funzionali. E non sottovaluto che la riqualificazione dello stadio possa essere una opportunità. Ma le cose vanno fatte con buon senso e con rispetto dell’intelligenza degli interlocutori. Va bene che gli imprenditori sanno fare gli affari, ma anche chi imprenditore non è le offerte le sa valutare. Ed offrire 500.000 euro per prendersi praticamente in eterno, un impianto come il Castellani, non mi pare sia modo. Ripeto l’Empoli faccia una offerta che possa consentire di aprire davvero una trattativa seria, di mettersi a sedere. E questa non può che essere, almeno, farsi carico delle spese necessarie a costruire un polo di atletica in altro luogo. Non è un regalo, perchè in realtà ci sarebbe anche da valutare il valore della parte dedicata al calcio, (Empoli oggi ha un suo stadio, due sarebbero troppi, ma nessuno, cioè uno impianto definitivamente in mano a un privato, troppo poco) ma è una base di partenza accettabile.

 

Su una base di questo tipo si può aprire una discussione: sulla durata della convenzione, su gli usi eccezionali, sulla compatibilità urbanistica di tutto ciò che si propone come collaterale, ecc. Offrire 500mila euro per tutto il complesso sarebbe come proporre a qualcuno di prendergli la casa offrendogli il corrispettivo del cancello. Se quello si arrabbia, non è che puoi giustificarti dicendo che però investirai tanti soldi per ristrutturarla e farla più bella”.

 

Dusca Bartoli – fabbricacomune sinistra per Empoli

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDepositato il contratto di Maiello
Articolo successivoDal campo | Si parte per la prima di campionato
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

35 Commenti

  1. Ok questo dis corso e’ condivisibile.. Il problema e’ che il comune ha detto no.. Punto. Quello che dico io e che mi pare dica la Bartoli sarebbe il caso che le parti si mettessero ad un tavolo e trovassero un compromesso, senza mettere paletti: La società metta a questo punto più soldi (c’è da capire quanti però) per rifare la pista, non credo che dare magari un milione e mezzo, due o anche tre per rifare la pista sia un sacrificio così grosso considerando che si andrebbe a risolvere uno dei punti più delicati della vicenda; la pista di atletica appunto. Il comune dovrebbe concedere l’attuale stadio castellani per la ristrutturazione senza continuare a sparare stupidaggini sulla costruzione di un nuovo stadio in viaccia. Dopodiché si cerca di capire insieme cosa e’ più opportuno per la città infilarci dentro. Però basta paletti e ostruzionismi per favore

  2. il discorso della bartoli non fa’ una piega, quindi se si vuole arrivare in fondo alla questione, entrambe le parti facciano un passo indietro. lascino perdere le frizioni ed i meri interessi di parte e pensino al bene della citta’. cosa che fino ad ora e’ stata lasciata in secondo piano sia dall’EFC (visti i modi da scontro frontale con cui e’ stato reso pubblico il progetto) sia dall’amministrazione (che ha affrontato la questione in modo del tutto inadeguato, usando l’atletica leggera come parafulmine per nascondere altri interessi).

  3. Bene, se facciamo due conti do un contributo. Il render del nuovo stadio fa vedere che maratona e tribuna coperta rimangono in piedi, (sarebbe meglio demolire anche la tribuna cop ma ci vorrebbero più vaini) quindi le attività attuali in maratona possono rimanere, o perlomeno si potrà trovare un accordo. sotto le curve IKEA non mi risulta sia ospitata alcuna attività. Nel discorso di dusca manca la quantificazione economica del beneficio portato a tutti gli empolesi dal rifacimento di tutto lo stadio nel suo complesso. Mi spiego: quanto vale gettare le basi perché l’Empoli possa rimanere una società a questi livelli? Attirare un numero sicuramente maggiore di tifosi? L’indotto che ne deriva? Su alberghi, ristoranti di zona, magari anche su centri culturali ecc. E poi per i tifosi, quanto vale un sogno? Uno stadio nuovo con stessa capienza massima dell’attuale non aggravia il quartiere, anzi, lo riqualifica. La boiata di cementificate la zona agricola della viaccia è da partito di sinistra? La legge regionale 65-2014 sul governo del territorio va in direzione opposta.

  4. Io ti ho dato io voto
    e gia il discirso che fai Dusca e’
    propositivo
    ma i 500.000 valgono di piu’ di un ”cancello” paragonati a quelli che gli amministratori precedenti si sono sempre stra fregati di fare…
    chi la fa l’aspetti…
    domanda
    la coop quanto ha dato come indennizzo
    per fare aprire lo svincolo della super strada al centro commerciale?
    e degli orari del ca..o che devono fare i suoi dipendenti?
    e di quelli a chiamata?…se ne potrebbe parlare coi sindacati…
    mi sono rotto i coglioni di questo syra potere….ora basta una volta per tutte…lo stadio e’ qualcosa di piu’ che uno stadio

  5. Era meglio che stava zitta l’ unico discorso sensato e che l’ Empoli non può avere 2 stadi …qui non si tratta di sedersi ad un tavolino qui si tratta di non volere progredire e adeguarsi alle strutture di mezza Europa , questi del Partito Disfattista PD hanno fatto una figura di merdx davanti a tutti Italia , ne hanno parlato tutti i giornali nazionali come un progetto serio e produttivo possa essere bocciata da un’ amministrazione miope ed arretrata , il 90 % del territorio vuole lo stadio ad ogni costo

  6. Non condivido alcuni punti, principalmente non dobbiamo dimenticare che l’Empoli è un patrimonio di tutta la città e, visto i lavori di adeguamento richiesti dalla federazione entro il 2020, dovrebbe intervenire anche il comune alla spesa. La società è disposta ad accollarseli tutti quindi anche se da solo 500.000 per la pista, da anche dei milioni che dovrebbe mettere il comune se vuole continuare a pretendere proprietà ed affitto. Detto questo apprezzo l’intervento e condivido il resto delle riflessioni, concetti che porterebbero serenamente ad aprire una trattativa e sicuramente a trovare una soluzione. Come dicevo anch’io la prima a trarne vantaggio sarebbe l’atletica stessa. Il punto è che il sindaco non ha mosso le sue ragionate obiezioniconsiderazioni ma blocca tutto dopi due ore portando a giustificazione la causa pista, per poi sentire un certo marchetti sparare cifre di 8 milioni per ridare un centro d’atletica, come se si fosse scemi e non si sapesse fare una ricerca sui costi effettivi. Il piccarsi per una pista e sentire dire questa cifra di 8 milioni in tempi in cui i politici non riscuotono certo la fiducia generale in termini di onestà e incorruttibilità ha fatto si che si sia sollevato il popolo azzurro. Nessuno è disposto a perdere il proprio sogno sportivo per dei giochi di finanziamenti non chiari. Detto questo spero possa intercedere perché la prossima linea da seguire sia quella della ragione come lei propone e la ringrazio per l’intervento

    • A me da ì Corsi non arriva un euro, patrimonio di hosa? E’ capace che se rifasce lo stadio l’abbonamento mi costerebbe il triplo e io l’Empoli l’andrei a vedè anche giocare sull’argine! I sogno sarebbe vedè tirare fuori i vanini per una campagna acquisti decente da quel lucchese mancato del Corsi..

  7. Facciamo una “tribuna politica” con i Cocchi ed il Marinai come conduttori ed il Guastella ed il Fioravanti come sondaggisti.Poi s’invita anche quell’altro che vuole fare empoli nuovo ed il Corsi che vuol fare gli affari suoi. Ma che schifo! C’e’ riuscito di rompere anche questo bel giocattolino con la politica e gli interessi personali. .

    • Questa è la cosa più sensata che abbia letto dall’inizio di questa banda! Sai quanti quattrini ce lo pagano quel ferraccio..

  8. La società e il comune si parlino e affrontino la questione in modo che si possa fare lo stadio. Quello che c’è ora deve essere reso, ma non spariamo str..zate del tipo la pista costa 8 mln, lo stadio deve essere fatto da un’altra parte… La gente ha il dente avvelenato con il comune perché si è resa conto che a qualcuno e’ stato concesso tutto, la goccia che ha fatto traboccare il vaso per me è stata la concessione per un nuovo supermercato coop all’uscita Empoli est, ad appena 3 km dal centro coop a mentelupo e 4 dal centro coop Empoli con in mezzo coop via susini, coop via repubblica e coop sovigliana, e poi c’è chi chiede di rispettare i grafico o come si chiama di gannt??? Ma che ci si piglia per il culo???

  9. Ho scoperto leggendo gonews che è nato il gruppo facebook carlo castellani enegan e ha raccolto 800 mi piace in due giorni

  10. I sinistroidi dalla candida saloppete intenti a pulire le scritte dai muri del centro evidentemente non si aspettavano di dover zavorrare le imposte in previsione di una bufera di tal fatta..La congiuntura storica invece ha fatto sì che ai trovassero proprio nel bel mezzo dell’occhio del ciclone.E come erano belli tutti quanti in splendida parata in maratona alle partite dei play-off.Che parole intrise di melassa riversava la sindachessa sul piatto degli azzurri.Adesso si fa sul serio,come ci si giustifica?E’ solo calcio?In un paese on cui il calcio è tutto dire che è solo calcio è alquanto riduttivo.Ma la sindachessa non è così sprovveduta:sa usare le parole,non denigra, nè sminuisce ma con legale precisione avanza appunti alla forma con cui è stato avanzato il progetto.Se così è niente è perduto,Presidente.Se la sua è una proposta seria e non una procazione,si rimbocchi le maniche e giochi secondo le regole opposte dal primo cittadino.Implementi il progetto,aspetti che il consiglio comunale sia completato dai rientri post-ferie e riassesti la sua stoccata nei modi e nei tempi richiesti.L’humus sociale è intriso d’azzurro e chi si oppone lo fa quasi esclusivamente per il gusto di vestire i panni del bastian contrario.Lo stadio Castellani è un bel progetto ed è un bene per la collettività dando risalto alla cittadina.L’atletica continuerà a vivere,magari in un impianto nuovo proprio alla Viaccia continuando a produrre giovani promesse e offrendo una sana alternativa con cui impiegare il proprio tempo libero.Siamo ad un crocevia vitale per Empoli e la soluzione è più banale di quanto si possa immaginare..

  11. Quello della Bartoli è un discorso serio; due stadi a Empoli fano ridere. Una cementificazione ulteriore sarebbe un delitto. Mi sono informato su Firenze: Lo stadio è sotto il controllo della Sovrintendenza che, a causa delle scalinate elicoidali, non dà il permesso di abbatterlo. E’ di proprietà del Comune il quale che cosa ci farebbe? Spenderebbe moltissimo per la manutenzione, ma lo utilizzerebbe solo per qualche concerto estivo. Un disastro. Della Valle vuole spazio nella piana, per farci uno stadio nuovo, strutture d’accoglienza (alberghi, pizzerie, puttanate varie) e così divora migliaia di metri quadrati di territorio a vantaggio suo. E il Comune resta con la pesante manutenzione dello stadio vecchio, il quale per altro ha la capacità di contenere tutti i tifosi fiorentini e non. La società EmpoliFC vuol fare la stessa cosa più o meno. E invece: si aggiusti il Castellani e si contrattino col Comune spese, sovvenzioni, utilizzo e costo del tutto. Lo stadio così com’è basta e avanza per i tifosi che vanno allo stadio. Il problema è il campo d’atletica? si consideri quello. Inoltre noto nella polemica di alcuni di noi un’asprezza poilitica nei confronti del Comune che rischia di portarci fuori strada. Chi dice: avete favorito le Coop – e secondo me ha ragione – poi implicitamente affaccia l’idea: allora favoriamo il Corsi. Eh no! Il vero problema politico è: non divorare il territori col cemento (vedi il cosiddetto piano Marson votato dalla giunta regionale nella passata legislatura), migliorare in funzionalità ed estetica le strutture che già ci sono, non duplicarle, far stare comodi ospiti e noi. Quanto al Corsi: e compriamola questa punta, cacchio! E poi in difesa? Chi c’è? MI scuso con tutti per la lunghezza dell’intervento.

  12. Gli stadi stanno in periferia, è in quel modo che espandi e arricchisci la città. Due centri commerciali in centro ma che siete ubriachi??

    Il corsi vende saponata e fa lo stadio in periferia.
    Il vecchio castellani, giù la tribuna che casca a pezzi, con le parti dell IKEA ci si rifà tutte le tribune dei campi del circondario che ce né bisogno. Resta la maratona con le attività la pista e il campo, e l’atletica paghi un affitto congruo.
    Semplice.
    Il corsi fa troppo il furbino.

    Ah, Corsi e carli completate la squadra perche per ora si fa ridere. Altro che chiacchiere e vacanze…..

    • Si il Corsi per 500.000 euro vuole gestire tutto per 99 anni. Cosi trova gli sponsor che vuole e fa restaurare tutto a loro. Poi, becca percentuali per 99 anni a rischio 0. Deunasega com’è furbo!

      • L’ho già sentito molte volte questo ragionamento “meglio avere meno ma l’importante è che altri non ci guadagnano” pensavo che con il tempo si potessero superare questi ragionamenti, evidentemente mi sbagliavo.

        Il Sig. Corsi è da circa 20 anni che ci fa divertire a costo quasi zero, ed invece di ringraziarlo c’è ancora qualcuno che si preoccupa se ci guadagna.

        Come diceva il mi nonno ” se non gli entra nella testa mettiglielo nel c… , beh.. te saresti il candidato perfetto.

  13. Finalmente un discorso serio e ponderato che và al nocciolo del problema. Questa è una base solida da dove partire e la smania di molti tifosi di avere il giocattolino nuovo e bello non deve far paura a chi la scelta alla fine deve farla e valutarla. Il comune ha risposto (male) di pancia perchè indignato dai tempi e modi adottati dall’Empoli ma adesso è tempo di rispondere punto su punto evidenziando i vizi dell’offerta del Corsi come ha fatto Dusca e rilanciare in modo che questa operazione sia veramente a favore della collettività a breve e lungo termine.

  14. Insomma, tra i 500 milioni offerti dalla società, ed i 7/8 sparati da Marchetti, margine di trattativa c’è. Rimanendo sulle posizioni attuali tutto rimane così come è, e ci perdono tutti.
    Il Comune dovrebbe cogliere l’opportunità del nuovo Stadio, che oggettivamente non può portare che benefici ad Empoli. Del resto mi sorprende come la società Azzurra non riesca a cogliere i vantaggi ed i ritorni che avrebbe, nell’investire più del minimo sindacale, in strutture fruibili dagli altri sportivi empolesi.

  15. Ora paragonare un cancello all’offerta del corsi mi sembra come sputare sopra a qualcosa di grande però ognuno sputa dove vuole…. badate bene a quanto costa annualmente la manutenzione del castellani perché se l’empoli smette di pagarla diventa dura per il comune, io non vorrei arrivare a una cosa: la vendita della società, perché sarebbe la fine di tutto per noi tifosi per il comune e per tutti i cittadini, l’empoli fc ora vale tantissimo e sarebbe un’affarone per FAbrizio e dato che molti pensano che agisce solo per proprio conto badate che non sia questa la strada, ricordate che la gente si stufa a un certo punto….

    • Io sono sempre stato un difensore di questa dirigenza quando molti ne dicevano peste e corna (adesso molti di questi farebbero una statua al Corsi per la proposta stadio…) e credo ancora che vada ringraziata per questi 20anni nei quali ci siamo ritagliati uno spazio nel calcio che conta ed abbiamo evitato di fare finaccia come molte società. Ho anche affermato che meglio 1000 volte Corsi&C che una cordata di imprenditori forestieri ecc ecc Ma questo non può e non deve diventare un ricatto da sventolare quando ce n’è bisogno. Inoltre Corsi si stuferà quando la gallina non farà più uova e in questo momento ne sforna di dorate quindi son discorsi campati in aria per far si che la gente si metta dalla sua parte.

      • Ti sei dato pure la risposta
        meglio oro si !ora che vFa le uova d’oro
        poi se passa ciao addio .
        FARLO SUBITO
        ripeto 30 anni che si aspetta no uno nuovo
        uno decente
        basta tribune IKEA

  16. o Anonimo ma quante CAZZATE dici e’?
    il nero tu l’hai ni capo….
    e tu vorresti poi uno stadio in periferia?
    e secondo te SENZA SERVIZI PUBBLICI a empoli (nemmeno le scuole sono servite al mattino) chi ce lu accompagna gli anziani della tribuna coperta?…e le persone con problemi fisici?…ce li porti tutti te con l’auto?…inoltre lo stadio deve ripagare la spesa e finanziare la scuadra e’ normale che si punti ad affittare fondi appena fuori dal centro…perche dovrebbe essere il corsi gratuutamente a fare quello che dovrebbe fare il coopcomune?….ma te che pensi che uno stadio si rifa’ cosi? fuori citta’? e a che CAZZO SERVE A UN CAZZO?!!!!….o lo rifai ora li stadio o peggio sara’ dopo perche dovra’ farlo il coopcomune da solo da normativa 2020…ALLORA COSA E’ PEGGIO?….voi nel coopcomune non ci avete capito un cazzo….ma un fateci sfavare troppo perche’ poi noi ci si viene costi sotto

    • ecco mister slogan.
      come se tutti gli anziani e le persone con problemi fisici stessero tutti a 30 metri dal castellani…
      secondo te uno in carrozzina o un anziano che sta a sovigliana o a cortenuova o a ponzano o al pozzale, come ci va al castellani ora? a spinta? ma come cazzo ragioni?

      ingenuo, anche te sei uno di quegli sprovveduti che pensano di essere la juve… col museo, le magliette i gadgets che finanziano la squadra… svegliati!! siamo l’Empoli.

      guarda che 25-30 anni fa non esisteva nemmeno la zona di serravalle.. ti dice nulla questo?

      non c’è alcuna legge 2020, fatela finita con codeste cazzate. le cosiddette normative della lega servono solo a terrorizzare alcuni sprovveduti.

      se ti sfavi che fai?

  17. O Malandella un so se tu sei più ingenuo te o più furbo il Corsi. Ma lo sai quanti ne trovi che per 500.000 € ti restaurano e gestiscono il nuovo stadio per 99 anni con tutto quello che ne consegue? Da retta a me Malandella parla di figurine gli e’ meglio.

  18. Certo l’ importante è che non ci guadagni il Corsi e tutto va bene, questa è invidia e gelosia oppure frustrazione e incopetenza chiamatela come volete…. invece di trovare un’accordo a favore dei cittadini si va a fare figurette davanti a gente che poteva dare una mano negli uffici che contano, cane d’eva o chiedigli di più al Corsi chiedigli un milione chiedigli un milione e mezzo ma non fate naufragare un progetto troppo ello come questo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here