Il destino è ancora nelle nostre mani (nonostante le vittorie odierne di Livorno e Verona), ma per far si che lo resti c’è da vincere, solo da vincere. Dall’altra parte la squadra di Bisoli che cerca gli utlimi mattoncini per la tranquillità.

Il lunch match domenicale guarda alla serie B: al “Castellani” va in scena Empoli-Cesena. Vediamo le ultime.

 

Mister Sarri, nella rifinitura pomeridiana, conferma modulo ed uomini, andando avanti con la linea che ormai si persegue da molti mesi e che molti frutti ha dato. Si giocherà quindi con il 4-3-1-2, ed in difesa, davanti al portiere Bassi, tornerà dal primo minuto Vincent Laurini. Con il francese che torna a ripredersi la fascia destra, ci sarà il logico ritorno a sinistra di Hysaj, mentre in mezzo andrà ad agire la coppia Regini-Tonelli. Croce ha ben recuperato a potrà essere l’interno sinistro del centrocampo a tre con i soliti Moro e Valdifiori a completare il reparto. Era in forse, fino a qualche giorno fa, anche Riccardo Saponara che invece, fortunatamente, sta discretamente e potrà andare ad agire sulla trequarti. Maccarone e Tavano di punta.

Sta meglio Levan, oggi in campo, e quindi il georgiano dovrebbe andare in panchina, escludendo automaticamente sia Shekiladze che Coralli.

Tra gli indisponibili troviamo Ferreira, Pratali, Bationo, Mori ed Accardi. Camillucci è a tutti gli effetti disponibile anche se andrà in tribuna.

In panchina, accanto al portiare Pelagotti dovrebbero andare Romeo, Gigliotti, Casoli, Signorelli, Pucciarelli, Mchedlidze ( o Shekiladze)

E’ chiaro anche per mister Sarri che se si ha voglia di provare ad entrare in questo playoff (sempre più difficile anche per la forza che dimostrando le altre) c’è soltanto da vincere. La squadra, a detta del mister, non potrà snaturarsi più di tanto, tentando quindi l’arrembaggio “o la va o la spacca”, ma è chiaro che la propensione dovrà essere offensivista, e qualche rischio andrà preso, in una gara che gara Sarri ha definito (per l’orario ) un attentato al calcio.

 

In casa Cesena c’è il dubbio modulo, infatti, dopo che Bisoli aveva provato per quasi tutta la settimana il 3-5-2, nella rifinitura si è vista la squadra giocare unicamente con il modulo che fa anche l’Empoli, ovvero il 4-3-1-2. A detta dei colleghi romagnoli, potrebbe essere questo l’assetto più probabile e sarà cosi che noi metteremo in campo la squadra bianconera. Da dire, sempre per quanto ci arriva, che durante il match non è escluso il passaggio al primo assetto. Potrebbe non partire dall’inizio l’ex Coppola che che è rimasto fermo quest’oggi per una contusione, al suo posto potrebbe adare il giovane Arrigoni che è in ballottaggio con Giandonato. In difesa Bisoli recupera Consolini che andrà a fare il terzino sinistro nella difesa a quattro. Gli altri indisponibili nelle fila cesenate sono Rodriguez, Defrel, Favalli e Dalla Mano.

Come sempre Bisoli carica a mille la parita, sciorinando il fatto di andare ad Empoli per giocarsela e portare a casa i tre punti. Parole di elogio per gli azzurri ma l’intento del mister, ex calciatore empolese, a parole è quello di venire per fare la partita. Vedremo, le sensazioni sono altre.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

Cesena Calcio
BASSI CAMPAGNOLO
LAURINI CECCARELLI
TONELLI VOLTA
REGINI COMOTTO
HYSAJ CONSOLINI
MORO GESSA
VALDIFIORI GIANDONATO
CROCE TABANELLI
SAPONARA D’ALESSANDRO
TAVANO SUCCI
MACCARONE GRANOCHE

 

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie A | Probabili formazioni del 27-28 aprile 2013
Articolo successivoTV | Da Cesena parla mister Bisoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. I conti da fare sono pochi…vincere vincere vincere e così dovrà essere fino allo scontro di Verona…se così sara’il Verona dovra’ solo batterci……Verona fortissimo(soprattutto se gli fai fare la partita)….ma non si potra’ accontentare del pareggio……NOI SI!

  2. Mantenersi a questi livelli e’ difficile,specialmente se Verona e Livorno non si fermano mai,ma dobbiamo provarci a fare maggior punti da qui alla fine..nonostante i risultati di oggi CI CREDO!!!!!

  3. Per salvare i playoff,si deve sempre vincere e pareggiare a verona,si ha partite difficili vedi vicenza,verona e anche domani col cesena non e’ facilissima.Le possibilita’ si riducano,purtroppo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here