Casoli: “Felice per l’interesse ma per adesso non c’è niente”

Casoli: “Felice per l’interesse ma per adesso non c’è niente”

Grazie alla collaborazione di alcuni colleghi liguri siamo riusciti a contattare Giacomo Casoli, centrocampista dello Spezia, il cui nome è circolato di recente accostandolo all’Empoli ed altre società di B.   Giacomo, dopo una positiva stagione allo Spezia, società detentrice di metà del t

Commenta per primo!

Grazie alla collaborazione di alcuni colleghi liguri siamo riusciti a contattare Giacomo Casoli, centrocampista dello Spezia, il cui nome è circolato di recente accostandolo all’Empoli ed altre società di B.   Giacomo, dopo una positiva stagione allo Spezia, società detentrice di metà del tuo cartellino (l’altra è la Fiorentina, ndr) il tuo nome è al centro di alcune voci di mercato, cosa ci puoi dire? Indubbiamente fa piacere, significa che in stagione ho lavorato bene e quello che ho fatto è stato apprezzato. Quello che però so è quello che leggo sui giornali, non ci sono ne trattative ne contatti avviati con nessuna società e come ho già avuto modo di dire sarei felice di restare un altro anno qua a Spezia   Tra le varie società a cui si era accostato il tuo nome c’è anche l’Empoli, sarebbe per te un’eventuale piazza di tuo gradimento? L’Empoli è una grande società, come detto prima posso sottolineare la felicità nel sentire il mio accostamento a questo tipo di squadre. Conosco diversi ragazzi che da Empoli sono passati e tutti mi hanno riportato grandi cose, poi fare la serie B sarebbe di per se un sogno. Al di la comunque del mio pensiero non deciderò solamente io, anzi a breve dovremmo capire se lo Spezia mi riscatterà, a quel punto magari potremmo fare determinate valutazioni, fermo restando che ho dato la mia piena disponibilità a restare. Certo se ce ne fosse la possibilità concreta la valuterei con molto piacere.”   A 23 anni potrebbe essere anche arrivato il momento per il salto di qualità: Io posso dire di aver lavorato bene nella passata  stagione, una stagione per noi strana e sfortunata, per quanto abbiamo seminato abbiamo davvero raccolto poco. Il mio lavoro specifico però deve essere valutato da altri,  io però mi sento pronto.”   Chiudiamo con una battuta, tu sei di Gubbio ed hai giocato nella squadra della tua città fino allo scorso anno, poi il passaggio a Spezia coinciso con la loro promozione in B: felice o rosichi un po? Eh mannaggia, la vita (ride, nrd.), a parte tutto sono molto felice ed orgoglioso, lo dico da tifoso e da eugubino. E’ un gran vanto poter vedere la nostra squadra in B. Sono molto felice.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy