Ciao Carlo

Ciao Carlo

Ci ha lasciato oggi l´amico Carlo Romanelli; era malato da tempo, ma fino all´ ultimo aveva seguito i suoi azzurri. Fondatore del “Covo azzurro”, in passato aveva avuto anche ruoli dirigenziali, poi si era adoperato per la costituzione dei primi “clubs azzurri” ed era sempre pronto a inventare o s

Commenta per primo!

Ci ha lasciato oggi l´amico Carlo Romanelli; era malato da tempo, ma fino all´ ultimo aveva seguito i suoi azzurri. Fondatore del “Covo azzurro”, in passato aveva avuto anche ruoli dirigenziali, poi si era adoperato per la costituzione dei primi “clubs azzurri” ed era sempre pronto a inventare o sostenere le iniziative a favore della sua squadra del cuore. Durante gli anni ´80 la sua agenzia era diventata una “sede distaccata”: vendeva i biglietti delle partite, dava informazioni sulle trasferte e era un punto di incontro per giocatori e tifosi dove si poteva parlare di calcio (soprattutto dell´Empoli) fra veri intenditori (dicevano lui e i suoi amici “esperti”), visto anche che l´agenzia era ubicata nel “giro d´Empoli” proprio di fronte all´amico e mai dimenticato tifoso “Beppino” della Pasticceria “Beppino e Moreno”: erano i “luoghi azzurri” dove si respirava la passione per lo sport, per l´Empoli e per Empoli. L´Empoli perde un “supertifoso” e abbraccia forte la famiglia.

 

Fonte: empolifc.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy