Con Ricardo Chara…

Con Ricardo Chara…

I piani con l’Udinese erano già stati delineati, anche se effettivamente c’era curiosità sulla gestione di un giocatore, Chara, che non sembrava rientrare nei piani azzurri ma ch einvece da ieri, dopo il rinnovo della comproprietà, è stato ufficiliazzato nella rosa azzurra. Lo abbiamo chiamato

Commenta per primo!

I piani con l’Udinese erano già stati delineati, anche se effettivamente c’era curiosità sulla gestione di un giocatore, Chara, che non sembrava rientrare nei piani azzurri ma ch einvece da ieri, dopo il rinnovo della comproprietà, è stato ufficiliazzato nella rosa azzurra. Lo abbiamo chiamato per un suo commento a caldo.   Ricardo è stata rinnovata la tuo comproprietà tra Empoli ed Udinese e la tua destinazione sarà Empoli, contento? Si io sono contento perchè anche se lo scorso anno non ho avuto modo di mettermi in mostra sono stato bene con i miei compagni ed anche con il mister che mi ha sempre fatto sentire parte del gruppo. Mi ha fatto molto piacere sapere che l’Empoli ha deciso di tenermi ancora per una stagione.”   Ecco ma secondo te ha cosa è stato dovuto il tuo scarso impiego? Sono arrivato in ritardo di condizione e nella squadra ci sono elementi fortissimi nel mio ruolo che oltretutto hanno disputato un grande campionato. Non era facile prendere il posto di uno di loro. In allenamento ho sempre cercato di fare bene e credo che nonostante tutto, il mio lavoro sia stato apprezzato.”   Immagino che la tua speranza sia quella di avere maggiori occasioni nella prossima stagione? E’ chiaro a nessuno piace stare a guardare. Io lavorerò duramente per essere pronto e per avere una condizione fisica ottimale, il resto poi lo farà il mister.”   Poterbbe però non essere escluso che l’Empoli ti giri in prestito, proprio nell’ottica di farti giocare? Andrebbe bene, valuteremo questa possibilità e sceglieremo la soluzione migliore. Sono contento che l’Empoli abbia voluto continuare ad investire su di me ma credo per entrambi non sia proficuo che io faccia lo spettatore.”   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy