Da Brescia…parla mister Calori

Da Brescia…parla mister Calori

Gli obiettivi sono gli stessi: Brescia ed Empoli vogliono vincere. Da una parte c’è la dichiarazione di Maurizio Sarri che dice: “Dobbiamo invertire la rotta e cominciare a vincere in casa.” Dall’altra Alessandro Calori ribatte: “E’ ora che cominciamo a far punti anche fuori casa, lonta

Commenta per primo!

Gli obiettivi sono gli stessi: Brescia ed Empoli vogliono vincere. Da una parte c’è la dichiarazione di Maurizio Sarri che dice: “Dobbiamo invertire la rotta e cominciare a vincere in casa.” Dall’altra Alessandro Calori ribatte: “E’ ora che cominciamo a far punti anche fuori casa, lontano dal Rigamonti”.   Polemiche modenesi. “Non mi sono proprio piaciute. Sembra che il Brescia non abbia meritato la vittoria, ed invece i tre punti sono strameritati. E poi si lamentano tanto del rigore, mentre non dicono nulla alla rete di Gozzi realizzata grazie all’aiuto di un braccio… E noi invece cosa avremmo dovuto dire o fare dopo Spezia?   Empoli. “E’ una squadra che non merita assolutamente la classifica attuale. Ho visto le quattro partite giocate e devo dire che il risultato non rispecchia quello che è accaduto in campo. Maurizio Sarri è un bravo allenatore, molto preparato che cura tutti i dettagli. E’ attento al non possesso palla e ai calci piazzati. Bisognerà fare come sempre molta attenzione”.   Dichiarazioni di Accardi. “Sinceramente questi rancori e queste polemiche post addio non mi piacciono. Sono stato giocatore anch’io e non ho mai sputato nel piatto in cui ho mangiato. Sono situazioni di dare e avere. A volte i presidenti non rispettano le promesse ma la regola vale anche per i giocatori che deludono le aspettative”.   Interditore da inserire? “L’idea è quella di velocizzare il gioco e aumentare gli inserimenti grazie ad una  circolazione di palla più veloce di quella attuale Che poi sia l’interditore o il centrocampista a farlo, poco importa…Voglio in sintesi più velocità e movimento”.   Condizione fisica. “In questo momento i ragazzi hanno tutti una buona condizione. Sono sullo stesso livello. E’ logico che tutti devono recepire le mie indicazioni, allora sì che potrò avere delle alternative e potrò fare più scelte”.   Singoli. Arcari sta bene, è rientrato in gruppo e posso contare su di lui. Bouy ha capito che quando entra in campo deve avere lo stesso entusiasmo di quando gioca dal primo minuto. E questo vale per tutti. Lo spirito e l’entusiasmo sono punti fermi”. . fonte:bresciaingol.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy