Dal campo…rivoluzione tattica in atto

Dal campo…rivoluzione tattica in atto

Gli Azzurri si sono allenati nel pomeriggio in preparazione al derby di sabato contro il Grosseto. L’allenamento odierno è stato l’ultimo della settimana aperto a pubblico e stampa, da domani si lavorerà a porte chiuse.   L’allenamento di oggi è stato prettamente tattico e si è svil

Commenta per primo!

Gli Azzurri si sono allenati nel pomeriggio in preparazione al derby di sabato contro il Grosseto. L’allenamento odierno è stato l’ultimo della settimana aperto a pubblico e stampa, da domani si lavorerà a porte chiuse.   L’allenamento di oggi è stato prettamente tattico e si è sviluppato giocando una partitella contro la formazione Primavera allenata da Martino Melis. Una partita nella quale si sono fatti diversi esperimenti e dove mister Carboni, interrompendo spesso il gioco, ha cambiato soventemente gli interpreti rendendo davvero varginale l’eventuale aspetto agonistico del match in famiglia. Non sono però mancate le indicazioni, la prima, la più attesa, quella sul modulo visto che abbiamo assistito ad una vera e propria novità.   3-4-3 Questo l’assetto provato maggiormente e quindi quello ipotizzabile per sabato. Una anomala difesa a tre che da tempo non si vedeva con Tonelli Mori e Stovini ad agire dietro ad un corposo ed ancor più anomalo centrocampo. Difatti, almeno per quello che si è potuto carpire oggi, i quattro di metà campo, con gli esterni larghi, vedevano sul’out di sinistra Gorzegno ed il giovane Pucciarelli a fare il dirimpettaio. Sui centrali c’è stata meno chiarezza avendo provato più uomini, ma in partenza si sono mossi Moro e Coppola con il romano che è stato poi rilevato da un pimpante Brugman. In avanti la linea dei tre (anche se sarebbe più corretto parlare di un 2-1) era formata, sempre in partenza da Lazzari, Saponara e Coralli due passi avanti. Ovviamente come detto la girandola dei cambi è stata praticamente totale su tutti gli effetti a disposizione, ma questi sopra sono sembrati i più papabili per l’eventuale undici che tra domani e dopodomani verrà forgiato, chiaramente tutti sulla corda ma senza poterne dare risconto visto che non potremmo assistere alle sedute. Da dire che il modulo non ha spiccato per efficacia, anche se a parziale giustificazione, oltre al test in famiglia che non ha fatto spingere al massimo sull’acceleratore, il campo pesante e proprio la non completa conoscenza di questo assetto che andrà, se cosi si vorrà giocare, plasmato meglio. Anche oggi erano assenti i due nazionali Guitto e Regini assieme agli infortunati Tavano, Ficagna, Dumitru e Buscè. Gli ultimi due potrebbero essere recuperati in vista di sabato.   Sono arrivate buone notizie circa l’intervento chirurgico a cui quest’oggi si è sottoposto Tavano: l’intervento è riuscito ed è durato circa 40 minuti, adesso il giocatore dovrà portare un tutore per 3 settimane dopodiché dovrà effettuare un nuovo controllo. Entro la fine della settimana in corso Tavano verrà dimesso dalla clinica.   Per domani è prevista una seduta di allenamento, a parte chiuse, a partire dalle ore 14:30.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy