Dal campo… si torna a lavoro

Dal campo… si torna a lavoro

Metabolizzata nel giorno di riposo la bella ed importante vittoria con il Grosseto, oggi gli azzurri si sono radunati per iniziare il lavoro volto alla prossima gara; quella gara che ci vedrà sabato pomeriggio in campo a Cittadella, contro una squadra che sta raccogliendo davve

Metabolizzata nel giorno di riposo la bella ed importante vittoria con il Grosseto, oggi gli azzurri si sono radunati per iniziare il lavoro volto alla prossima gara; quella gara che ci vedrà sabato pomeriggio in campo a Cittadella, contro una squadra che sta raccogliendo davvero poco ma che va presa con le molle.

Stovini esulta per il gol nel derby ( foto empolifc)Agli ordini di mister Aglietti e del suo staff la squadra ha lavorato sul possesso palla ed in alcune esercitazioni tecnico-tattiche. Da annotare qualche sgridata in più di mister Aglietti per i troppi gol sbagliati, come per esempio negli ultimi minuti della gara di sabato scorso con il Grosseto, quando in 5 contro un solo difensore grossetano gli azzurri non sono riusciti a segnare il gol del raddoppio.

Assenti Fabbrini e Moro, mentre sia per capitan Stovini che per Soriano e Kokoszka c’è stato un lavoro differenziato.

Con il mister, come sempre facciamo il primo giorno di lavoro, siamo tornati brevemente sull’ultima partita, un match che come lui conferma deve comunque non farci perdere la misura: “La vittoria nel derby è stata netta, non credo nessuno possa recriminare qualcosa sui tre punti portati a casa. Semmai siamo noi che dobbiamo pretendere di più ed evitare alcuni leziosismi che poi potrebbero rivelarsi fatali. La prestazione è stata indiscutibilmente ottima, ma va cancellata da subito per guardare avanti”. Una battuta anche sulla prossima avversaria: “Squadra difficile, non ingannino i soli quattro punti raccolti, anche con il Vicenza, cosi come in altre occasioni, non hanno assolutamente avuto giustizia nel risultato in virtù di ciò che hanno prodotto”.

Per domani è prevista una doppia seduta di allenamento.

 

Tommaso Chelli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy