“Il Punto”, con Alessandro Marinai…

“Il Punto”, con Alessandro Marinai…

Torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai (stavolta di giovedi) per la rubrica di approfondimento “Il Punto”   Alessandro ben trovato. Con il Bologna è arrivato uno sfortunato pari ma credo che la fotografia più bella della giornata sia arrivata da quanto successo nel dopo pa

Commenta per primo!

Torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai (stavolta di giovedi) per la rubrica di approfondimento “Il Punto”   Alessandro MarinaiAlessandro ben trovato. Con il Bologna è arrivato uno sfortunato pari ma credo che la fotografia più bella della giornata sia arrivata da quanto successo nel dopo partita… “E’ chiaro che tutto era indirizzato a quanto sarebbe successo al termine della partita, alla festa per la salvezza che regala la dodicesima Serie A, ma l’Empoli il match con il Bologna se l’è giocato ed ha provato a vincerlo. Probabilmente lo avrebbe anche meritato, peccato“.   Parlando pero’ di calcio non possiamo non tornare sull’episodio che ha lasciato molti dubbi, ovvero il gol annullato a Croce con tanto di fallo da rigore su Saponara… “In presa diretta, e l’ho sottolineato più volte anche in telecronaca, la lettura della situazione mi sembrava molto semplice: intervento scorretto ai danni di Saponara, calcio di rigore ed espulsione del giocatore del Bologna. Non dai rigore perchè secondo te non c’è fallo perchè l’intervento del difensore è sulla palla? Allora se è il difensore a toccare il pallone non può mai essere fuorigioco di Croce. In sintesi l’Empoli è stato di nuovo penalizzato dagli episodi arbitrali“.   Nelle interviste del dopo gara Giampaolo, parlando ancora del suo incerto futuro, ha espresso un concetto molto chiaro su quanto l’eventuale permanenza di Carli possa essere da ago della bilancia… “Direi di sì, anche se lo sospettavamo che fosse importante la conferma di Carli per un’eventuale prolungamento di Giampaolo, il tecnico  nel dopo gara ha tolto più di un dubbio. E’ chiaro che il mister potrebbe rimanere, in teoria, anche in caso di partenza di Carli ma di sicuro le chances di conferma aumenterebbero in maniera esponenziale se il direttore sportivo decidesse di legarsi di nuovo all’Empoli. Ancora qualche giorno e poi ne sapremo sicuramente di più. Di sicuro, di nuovo, c’è il messaggio lanciato domenica scorsa dalla Maratona, un attestato di stima e affetto non indifferente“.   Rimango sul mercato, anche se purtroppo l’Empoli è toccato davvero marginalmente. Si parla incessantemente di Zielinski al Liverpool, è pronto il polacchino per quel grande palcoscenico? “Zielinski ha grande talento, ha la testa e l’umiltà giusta per puntare ad una grande carriera oltre a margini di miglioramento significativi. E’ un giocatore che ha saputo adattarsi bene e velocemente ad un ruolo non propriamente suo che ne fanno un elemento duttile che al giorno d’oggi rappresenta una dote importante. E’ il cosiddetto centrocampista moderno, ha i mezzi per ben figurare anche in top club europei come lo è il Liverpool“.   Da Roma è arrivata forte la voce secondo la quale la società giallorossa sarebbe intenzionata a proseguire il prestito di Skorupski ad Empoli. La domanda è difficile, ma tu come gestiresti il discorso portieri con un Pelagotti (di proprietà) che ha dimostrato di saperci stare? “La domanda è difficile, lo hai detto tu… Aver “scoperto” questo Pelagotti apre uno scenario diverso, a riflessioni profonde da fare sul come è meglio agire. Skorupski ha fatto una grande stagione, Pelagotti sta facendo un gran finale di campionato. Dovesse rimanere il portiere polacco sinceramente non so se Pelagotti accetterebbe di fare il secondo ancora per un altro campionato. Se poi la società decidesse di puntare su Pelagotti per dare ulteriore lustro al proprio settore giovanile allora, a malincuore, significherebbe la non conferma del prestito di Skorupski.“   Adesso l’Inter in una gara che ha diverse motivazioni da ambo le parti… “L’Empoli almeno un obbiettivo se lo è posto ed è quello del decimo posto, l’Inter invece da questo punto di vista è più tranquilla visto che ormai non dovrebbe rischiare di essere raggiunta dalla Fiorentina ed il quarto posto sembra garantito. Le due squadre potranno giocare più libere di testa senza l’assillo del risultato e per questo potrebbe venir fuori una partita divertente“.   Martedi sera è stato assegnato il Premio Leone d’Argento e lo ha vinto Riccardo Saponara… “Riccardo ha vissuto una stagione non facile a causa di un problema fastidioso che non gli ha permesso di allenarsi con regolarità. Rispetto alle aspettative non ha fatto una stagione indimenticabile e chissà dove sarebbe arrivato l’Empoli con un Saponara a pieno servizio! Ciò nonostante i numeri sono dalla sua parte visti i tanti assist confezionati“.   Alessio Cocchi  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy