” Il Punto “, con Alessandro Marinai…

” Il Punto “, con Alessandro Marinai…

Ed eccoci nuovamente in compagnia del collega Alessandro Marinai per il nostro approfondimento settimanale sulle cose di casa azzurra. Come sempre, Alessandro (anche se questa cosa è nata con nostro piacere in maniera spontanea e non voluta) risponderà a chi desidererà, con garbo ed educazione, p

Commenta per primo!

Ed eccoci nuovamente in compagnia del collega Alessandro Marinai per il nostro approfondimento settimanale sulle cose di casa azzurra. Come sempre, Alessandro (anche se questa cosa è nata con nostro piacere in maniera spontanea e non voluta) risponderà a chi desidererà, con garbo ed educazione, porre il proprio personale quesito. La settimana prossima, “Il Punto”, verrà redatto di mercoledi dato che il giovedi sarà il giorno del match degli azzurri a Vercelli.   Ciao Alessandro. Ci sono state due gare in questa settimana che ci ha separato; due gare per certi aspetti simili con un buon Empoli ed un discreto avversario, ma con due risultati diversi. Ma soprattutto con gli azzurri che si dimostrano implacabili fuori casa… “In base alle stupide tabelle, che nel calcio più o meno tutti si divertono a fare, i risultati sono rovesciati nel senso che sarebbe stato più logico ipotizzare la vittoria in casa ed il pareggio fuori. Così non è stato perchè il calcio non è una scienza esatta e ci riserva sempre delle sorprese diverse. Va bene così perchè a livello di prestazioni l’Empoli si è comportato bene in entrambe le occasioni ed è sempre piacevole vincere in trasferta”.   Parlando specificatamente del match con il Lanciano, ti chiedo, cosa è mancato per portare a casa i tre punti? “E’ mancato il terzo gol, un episodio favorevole che poteva essere quello di Croce davanti alla linea di porta. La prestazione non è stata al di sotto, forse è stato concesso qualcosina in più dietro, ma dobbiamo sempre ricordarci che di fronte c’è un avversario ed il Lanciano visto ad Empoli merita comunque i complimenti. E’ una squadra che ha dimostrato di stare pure bene, ci poteva stare un pari”.   Venendo invece più direttamente al match del “Braglia”, possiamo dire che oltre ai tre punti, abbiamo ritrovato anche due giocatori importanti (Tonelli e Levan) uniti ad un Casoli che fino a poco tempo era impensabile potesse essere in panchina… “Sono recuperi importanti perchè quando hai più alternative a disposizione è logicamente meglio, in vista anche di un finale di campionato in cui verranno sparate le ultime cartucce e ci sarà bisogno di tutti, anche e soprattutto di forze fresche”.   Alessandro, dobbiamo entrarci per forza. Uno dei temi caldi della settimana è stato quello delle convocazioni nelle nazionali, con l’Under21 e la Federazione Italiana, bacchettate da mister Sarri. Qual è il tuo pensiero? “E’ quello di sempre e lo abbiamo affrontato più volte anche da queste colonne. E’ un problema che va risolto prima e non durante, perchè il problema c’è ed è importante e non è neppure di facile soluzione. Io ritengo incomprensibile che ci si lamenti quando si sa che queste sono le regole, ancor più incomprensibile ed assurdo è l’aver messo un turno infrasettimanale in concomitanza degli impegni delle Nazionali. La Lega di B dovrà, secondo me, istituire un tavolo con le società e la Federazione per capire come ovviare a questo stato di cose che penalizza fortemente le società di B che investono sui giovani. Tanti anni fa era quasi impossibile vedere un giocatore di Serie B nelle Nazionali, oggi non è più così e la Lega ne deve prendere atto mettendosi al passo con i tempi”.   Dobbiamo però prendere atto che tre giocatori titolari mancheranno con il Bari. Queste assenze quanto peseranno secondo te? “Non peseranno e non voglio che possa costituire un alibi. Possiamo tranquillamente far finta che uno sia squalificato, uno infortunato ed uno fuori per scelta tecnica. Il vittimismo non paga e l’Empoli ha comunque dimostrato di poter sopportare al meglio assenze importanti. Non serve a nulla piangersi addosso”.   Abbiamo citato il Bari, prossimo avversario. Squadra strana, dal campionato strano. Che compagine dobbiamo aspettarci e che gara ti immagini? “Io avevo indicato il Bari come possibile squadra rivelazione ad inizio stagione e non lo nego. Mi piaceva lo spirito, il modo di lavorare, la voglia di reazione che aveva la squadra dopo tutto il fango ricevuto per i fatti delle scommesse. Il perchè si trovi adesso in quella situazione non posso saperlo perchè non vivo da vicino la realtà barese. Posso solo immaginare che le problematiche in cui era invischiato non erano di poco conto ed hanno finito per pesare. Senza dimenticare le difficoltà economiche della società”.   Senti, altro tema caldo degli ultimi giorni, invocato da molti tifosi che ci hanno tempestato di messaggi anche qui nel punto, di richieste, è quello del rinnovo di Sarri. Adesso ci siamo, le parti si dovrebbero incontrare ma Sarri ha parlato chiaro, vuole un progetto… “Mi sembra normale che voglia un progetto, come mi sembra altrettanto normale che l’Empoli farà un progetto. Quando saranno maturi i tempi ne parleranno e decideranno se andare avanti o meno, non c’è fretta. Per quello visto in questa stagione non mi spiegherei una non volontà della società di confermarlo, ma ci sono tanti aspetti da valutare. Anche Sarri, per esempio, potrebbe tentennare perchè magari gli arrivano offerte più importanti. Ad ogni modo credo che sarà ancora lui l’allenatore dell’Empoli nella prossima stagione”.   Ed a proposito di allenatori, il turno infrasettimanale ne ha fatti fuori tre. Un ultimo turno di B che ha visto anche il sorpasso (per lo scontro diretto a favore) del Verona sul Livorno… “Stiamo entrando nella fase calda, quella che deciderà il futuro delle società. Le panchine di Padova e Modena erano già traballanti, mi ha sorpreso però l’esonero di Silva dall’Ascoli. Facciano loro, non sempre è la medicina migliore cambiare l’allenatore e l’Empoli ne è prova inconfutabile. Il Livorno potrebbe psicologicamente pagare questo sorpasso, il Verona mi pare più completa come squadra”.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy