Mercato Azzurro | Resta vivo il sogno Paredes

Mercato Azzurro | Resta vivo il sogno Paredes

La società studia come arrivare al centrocampista

4 commenti

Potremmo definirlo il sogno proibito di questa estate. L’Empoli pensa ancora al ritorno di Paredes e studia le possibilità per poter riavere anche per il prossimo anno il talento argentino che nel ruolo di mediano ha dimostrato di avere grande qualità. Sfumata la possibilità di un secondo prestito secco dalla Roma, si cerca un compratore che possa essere disposto a sua volta disposto a girare il ragazzo in azzurro.

La Juventus potrebbe essere la chiave di volta anche se da Torino non traspare tutta questa voglia di esborsare 15 milioni per un giocatore che non farebbe parte della prossima rosa e sul quale non pare esserci una cieca convinzione. Allora le due società, anche se non in parti uguali (si parla di un 10 Juve,5 Empoli) potrebbe sostenere assieme la spesa. Una pista difficile, molto difficile anche perché l’investimento importante l’Empoli lo dovrebbe fare.

Nel frattempo però Luciano Spalletti in una intervista di ieri avrebbe elogiato le doti di Paredes, facendo quasi capire che la Roma lo potrebbe trattenere. Colleghi vicini alle cose giallorosse pero’ sono certi che l’argentino verrà ceduto al miglior offerente non appena Diawara approderà nella capitale. E’ comunque questa una situazione da monitorare attentamente.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. cuorematto - 6 mesi fa

    Se viene Paredes rischiamo di avere troppi galli nello stesso pollaio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. baggio - 6 mesi fa

    Vero 15ml x un giocatore sono tanti, ma con strotman che viene da un infortunio non è cosa giusta. Se viene alla grande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. carloristori - 6 mesi fa

    Secondo me *ciucchi* è un vezzeggiativo per chi avesse preso una simile decisione. 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. azzurrodentro - 6 mesi fa

    Danno via Paredes pè prende Diawara!!! questi son ciucchi.
    Meglio pè noi, ma son ciucchi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy