Mirko Valdifiori a PE: “Mi spiace se sono stato frainteso ma ho salutato”

Mirko Valdifiori a PE: “Mi spiace se sono stato frainteso ma ho salutato”

Abbiamo parlato questa mattina con l’ex azzurro Mirko Valdifiori, ieri in campo nella sfida che ci ha visti opposti al suo Napoli. Mirko si è detto dispiaciuto di aver letto sulle nostre pagine di un saluto non ricambiato verso il pubblico azzurro nel momento del suo cambio nel secondo tempo, momen

Commenta per primo!

emp-napoli (21)Abbiamo parlato questa mattina con l’ex azzurro Mirko Valdifiori, ieri in campo nella sfida che ci ha visti opposti al suo Napoli. Mirko si è detto dispiaciuto di aver letto sulle nostre pagine di un saluto non ricambiato verso il pubblico azzurro nel momento del suo cambio nel secondo tempo, momento in cui quasi tutti il Castellani si è alzato in piedi per un omaggio più che legittimo verso un ragazzo che per sette anni ha indossato la nostra maglia con grande abnegazione.   ” Mi spiace se c’è stato un fraintendimento, ma davvero mi spiacerebbe se passasse un messaggio non veritiero“. Cosi inizialmente il vincitore del Leone d’Argento 2011, che prosegue. ” Ho vissuto una giornata carica di emozione, forse anche troppo perchè poi questa in qualche modo ha condizionato una serie di eventi tra cui il forte crampo che mi ha costretto all’uscita. Sapete quanto sono legato ad Empoli, club e città, e mai da parte mia ci potrebbe essere un gesto od un segnale che potesse minimamente offuscare il grande attaccamento. Sono uscito “scortato” da due persone che mi sorreggevano ed ho sentito l’applauso, forte, che mi ha toccato profondamente dentro. Ho alzato la mano, l’unica cosa che sono riuscito a fare, ma mi rendo conto che avendo la maratona alle spalle forse questo sia stato visibile solo dagli spettatori di tribuna. Forse, con il senno di poi, avrei dovuto fare un gesto più plateale, ma in quel momento, davvero, l’unica cosa che sono riuscito a fare è stata quella. Colgo l’occasione adesso per ringraziare in maniera ancora più forte il gesto che mi è stato tributato dai tifosi azzurri e davvero, credetemi, ma il saluto c’è stato. Spero non ci siano fraintendimenti, mi spiacerebbe molto se cosi fosse perchè di certo i miei sentimenti per Empoli sono forti e non discutibili.”   Noi prendiamo con grande piacere queste parole, sincere, da parte di Mirko per un gesto che anche noi, come dettogli privatamente, era sfuggito, ma applauso o non applauso, possiamo sottoscrivere ampiamente ogni parola detta da un empolese dentro come lui.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy