I nuovi gemelli del gol

I nuovi gemelli del gol

Prima è stato il tempo di Graziani & Pulici, poi quello di Vialli & Mancini, adesso c’è quello di Tavano (Ciccio gol) e Maccarone (Big Mac): sono loro i gemelli del gol.   La coppia azzurra, coppia che ha diverse cose in comune (oltre appunto a quella di essere il duo del gol empole

Commenta per primo!

Prima è stato il tempo di Graziani & Pulici, poi quello di Vialli & Mancini, adesso c’è quello di Tavano (Ciccio gol) e Maccarone (Big Mac): sono loro i gemelli del gol.   La coppia azzurra, coppia che ha diverse cose in comune (oltre appunto a quella di essere il duo del gol empolese) è di certo una della più prolifiche di sempre in maglia azzurra, ma dalla scorsa giornata, è la coppia regina del campionato cadetto. Il rigore trasformato da Ciccio sotto la curva ospitata dai tifosi della Pro Vercelli è stato di fatti il gol numero 29 del temibile due: registriamo quindi il sorpasso sulla coppia livornese Siligardi-Paulinho ferma a 28.   Quest’anno, più che mai, l’Empoli va indentificato nella squadra, in tutta la sua completezza, con staff tecnico e dirigenziale sullo stesso livello. Sarebbe davvero come mancare di rispetto a qualcuno il voler mettere sul piedistallo qualche elemento a discapito di altri. Si sa però che il calcio trova il suo orgasmo quando si gonfia la rete; una parata miracolosa al novantacinquesimo difficilmente resterà nella storia come un gol di eguale importanza. Ecco quindi che Tavano e Maccarone, devono per forza, avere un ruolo importante nella storia del campionato in essere.   Parlavamo di analogie tra i due, beh la prima che salta all’occhio e che ambedue non sono certo di primo pelo, anzi, sono tutti e due dello stesso millesimo, l’anno di grazia 1979. E poi ambedue hanno con Empoli un rapporto di amore che va oltre ogni limite: tutti e due sono esplosi in riva all’Arno per poi andare a fortificarsi altrove (facendo monitezzare non poco la società di Monteboro) per poi tornare giurando eterno amore.   Guardando ai dati singoli, Tavano ha già realizzato 16 reti, ed è davvero vicino al suo record di 19 (2004-05) gol segnati in una stagione. Altra analogia, guardacaso, è che anche Big Mac è a tre lunghezze dal suo personale record: ad ora vanta 13 timbrature, e la sua personale vetta è a quota 16 (2000-01). Volete un’altra analogia: hanno sbagliato un rigore a testa, e per di più nella stessa partita, quella di Terni.   Nico Raffi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy